.
Annunci online

  Aurora86 AZZURRA LIBERTA' - * BLOG MORALMENTE INFERIORE *
 
Diario
 





   


HOME PAGE BLOG

AZZURRA LIBERTA'-ASCOLTA
 

INNO FORZA ITALIA-ASCOLTA
 



In una democrazia è il popolo
che sceglie i leader, non sono
i leader che scelgono il popolo.
Silvio Berlusconi 02/12/2006

MENO MALE CHE SILVIO C'E'



PROGRAMMA DI GOVERNO
2008-2013


TUTTI I CANDIDATI DEL
POPOLO DELLA LIBERTA'





Vota Berlusconi

 




...andremo avanti con la forza
della gente contro i parrucconi
della politica.-Silvio Berlusconi
P.zza S.Babila Milano 18/11/2007





Vota Berlusconi
 






"Lightmysite.it promuove il tuo blog  
sui motori di ricerca con
Promoblog
- fai luce sul tuo blog..."                  


"La difesa della libertà è la
missione più alta,più nobile,
più entusiasmante che      
ciascuno di noi possa avere
l'avventura di fare."     
Silvio Berlusconi  
























"E' sorta in questi anni 
un'altra Italia, umile e  
tenace , orgogliosa e    
onesta, moderata  ma   
ferma  nel  difendere   
i  principi  di  libertà,   
che  non  ha  nessun    
passato da nascondere 
e  che  soprattutto non 
ha paura di sperare e di
credere. Questa  Italia 
siamo  noi,  si  chiama  
FORZA  ITALIA  "     
Silvio Berlusconi





STO LEGGENDO:
CAMBIARE REGIME
La sinistra e gli ultimi
45 dittatori(Einaudi)


"Cos'altro dovrebbe fare
la sinistra,se non lottare
contro  le dittature  e
battersi per liberare i
popoli oppressi?"



LA GRANDE BUGIA 
"Le sinistre italiane e
il sangue dei vinti".
 


GRAZIE ORIANA: PENSIERI
E PAROLE INEDITI DOPO
L'11 SETTEMBRE.



Technorati Profile

Add to Technorati Favorites

Save This Page
del.icio.us my del.icio.us
Registra il tuo Blog
I am Aurora86 on del.icio.us
Add me to your network




Aurora86
? Grab this Headline Animator

Enter your email address:

Delivered by FeedBurner

Subscribe in a reader


Add to Google Reader or Homepage
Subscribe in NewsGator Online
Subscribe in Rojo
Add to My AOL
Add to netvibes
Subscribe in Bloglines
Add to The Free Dictionary

Add to Plusmo
Subscribe in NewsAlloy
Add to Excite MIX
Add to netomat Hub
Add to fwicki
Add to flurry
Add to Webwag
Add to Attensa
Receive IM, Email or Mobile alerts when new content is published on this site.
Add Aurora86 to ODEO
Subscribe in podnova

Add to Pageflakes

Subscribe to Aurora86

I heart FeedBurner

Visit the Widget Gallery
View blog reactions


Liquida



BlogItalia.it - La directory italiana dei blog

Blog Aggregator 3.3 - The Filter

Elenco dei Blog italiani blog Directory, inserisci il tuo

Blog-Show la vetrina italiana dei blog!












































PUBBLICIZZA GRATUITAMENTE
IL TUO SITO CON FREE -      
PUBBLICITA' GRATIS ! ! !      
CLICCA QUI...










"Troppo spesso è stata dimenticata   
la moralità del fare, la moralità del    
realizzare il programma annunciato  
agli elettori, la moralità dell’operare  
per mantenere gli impegni e per         
mantenere la parola data.                  
Per noi, la moralità nella politica        
consiste soprattutto nel mantenere  
gli impegni."   Silvio Berlusconi 


ARCHIVIO
SETTEMBRE 2008
AGOSTO 2008
LUGLIO 2008
GIUGNO 2008

MAGGIO 2008
APRILE 2008
MARZO 2008
FEBBRAIO 2008
GENNAIO 2008
DICEMBRE 2007
NOVEMBRE 2007
OTTOBRE 2007
SETTEMBRE 2007
AGOSTO 2007
LUGLIO 2007 

GIUGNO 2007
MAGGIO 2007
APRILE 2007
MARZO 2007
FEBBRAIO 2007
GENNAIO 2007
DICEMBRE 2006
NOVEMBRE 2006
OTTOBRE 2006
SETTEMBRE 2006
AGOSTO 2006
LUGLIO 2006
GIUGNO 2006
MAGGIO 2006







who's online


      

AURORA86
FEED IMAGES








15 maggio 2009

D'ALEMA:I RESPINGIMENTI DEI CLANDESTINI NON LI HA INVENTATI MARONI







11 maggio 2009

NO ALL'ITALIA MULTIETNICA

Silvio Berlusconi a margine di una conferenza stampa convocata a Palazzo Chigi per fare il punto sull’attività in politica estera dopo un anno esatto dall’insediamento del governo, ha pronunciato parole chiarissime sulla questione del respingimento dei clandestini, che vengono bloccati in mare e riportati direttamente al punto di partenza , cioè in Libia.
«Si deve fare chiarezza sulle due visioni , ha affermato il presidente del Consiglio, la sinistra con i suoi precedenti governi aveva aperto le porte ai clandestini provenienti da tutti i Paesi. Quindi l'idea della sinistra era ed è quella di un'Italia multietnica. La nostra idea non è così». Per questo, dice Berlusconi, «non apriremo le porte a tutti come la sinistra». La linea del governo in maniera d'immigrazione è quella dell'«accoglimento solo per chi» ha diritto «all'asilo politico», e cioè «coloro che mettono piede sul nostro suolo, intendendo anche le acque territoriali». Per il resto, prosegue il premier, «vale il nostro diritto di respingere», non si violano «gli accordi internazionali», fermo restando che in mare verranno forniti «tutti i tipi di assistenza».
Parole chiarissime dunque, che vedono soddisfatto anche il ministro Maroni, per il quale, dopo gli accordi con la Libia per il pattugliamento congiunto, la linea del respingimento continuerà finché i tentativi di sbarco sul suolo italiano non cesseranno in conformità alle normative europee e ai trattati internazionali, intanto anche oggi altri 200 clandestini sono stati fermati in mare e riportati a Tripoli, per un totale di oltre 500 in pochi giorni.
Non potevano mancare in questo contesto gli alti lai di un opposizione parolaia, inconcludente e divisa su tutto, che accusa di razzismo il governo per il solo fatto di respingere dei clandestini mentre Fassino ammette che il respingimento dei clandestini non viola nessuna normativa europea e internazionale, chissà cosa pensano allora della civilissima Spagna di Zapatero dove non molto tempo fa, i clandestini appena sbarcati venivano accolti a fucilate, meglio non prenderli sul serio, quello che conta davvero è che la stragrande maggioranza degli italiani approva senza riserve la linea del governo su questa e su molte altre questioni.
Mentre mi sembra degno di nota il fatto che un giornale come L’Economist , da sempre avverso a Berlusconi e ai suoi governi, ha gettato la spugna scrivendo che Berlusconi nonostante la recessione economica in atto rimane il leader più popolare in Europa, è incredibile vedere come il segretario del PD, Franceschini, sia costretto dalla preoccupazione della disfatta, a chiedere “voti utili” e a gridare al pericolo di una schiacciante vittoria, molto probabile, di Berlusconi e del PDL, oggi poi secondo me ha toccato l’apice della comicità involontaria invitando Berlusconi ad andare in mezzo alla gente, dimenticando che è appunto quello che Berlusconi fa ogni giorno, ma cosa ne possono sapere costoro del popolo se hanno passato la loro vita nei loft e nei salotti?
Parlano di popolo e povertà e hanno la cipria sul naso e la parrucca in testa come i nobili francesi al tempo della presa della Bastiglia, è tutto da ridere se non ci fosse da piangere.





24 luglio 2007

PIU' DELINQUENTI PER TUTTI.

Uno dei marocchini arrestati a Perugia era approdato in Italia mescolato ai tanti disperati che affollavano una carretta del mare. Fra pochi giorni, grazie al governo Prodi, quelli come lui si potranno risparmiare soldi e fatica. Sarà sufficiente che dichiarino di entrare in Italia “per visita, turismo, studio o affari”; che dimostrino di avere in tasca 269,6 euro; che promettano di non fermarsi per più di cinque giorni. Poi, liberi di andare dove vogliono, di cambiare identità, di nascondersi, di trovare facile riparo nella rete di protezione del terrorismo o della malavita. Tanto, chi li cercherà più?
E’ il risultato della prossima applicazione della legge 68 (attenzione, nulla a che fare con la Amato-Ferrero in rampa di lancio) le cui modalità attuative saranno varate a giorni. Per intanto, come ci svela Libero, fin dal 4 giugno il ministro Amato aveva spedito a prefetture, questori e posti di frontiera un “telegramma urgentissimo” per preannunciare il “tutti dentro” della legge 28 maggio 2007, con la nuova “disciplina dei soggiorni di breve durata degli stranieri per visite, affari, turismo e studio”. Grazie alla quale non c’è più obbligo di richiedere il permesso di soggiorno.
Se l’applicazione è slittata si deve soltanto alla proverbiale inefficienza della macchina statale, incapace di rendere disponibili da subito i moduli di autocertificazione.
Con questo provvedimento l’Italia si conferma il ventre molle di Schengen, la porta spalancata dell’Unione Europea all’ingresso dei clandestini e, con essi, dei terroristi e dei malavitosi. Vedremo cosa ne dirà l’Europa, visto che “lo straniero titolare di un visto nel territorio di uno dei Paesi contraenti circola nel territorio di tutti”.
La legge 68, d’altronde, è il naturale approdo di una deriva ideologica unica nel mondo occidentale e della quale il governo Prodi, più che mai ostaggio della sinistra massimalista, si fa portabandiera. Abbiamo una magistratura, è storia di ieri, che archivia un’inchiesta di terrorismo negando validità di prova alla “black list” stilata dall’Onu e dal Consiglio d’Europa sui finanziatori del terrore; ultima di una raffica di sentenze che hanno delegittimato inchieste e arresti. Abbiamo un ministro dell’Interno che fa l’elogio del burka. Abbiamo un governo che offre legittimità di rappresentanza a quell’Ucoi i cui rappresentanti si affrettano a difendere l’imam della moschea di Pontefelcino, senza una sillaba di condanna per le sue parole di odio, gli inviti ai bambini musulmani a spargere il sangue di altri bambini.
Il governo che si prepara ad assestare l’ultimo colpo di maglio alla legge Bossi-Fini ha ormai messo in coda ai suoi interessi la sicurezza dei cittadini e la convivenza civile. I provvedimenti di legge seguono ormai una deriva esclusivamente ideologica. Come dimostra il sondaggio del Ministero dell’Interno sull’immigrazione. La sinistra vorrebbe accelerare l’integrazione, accorciando i tempi per la riconoscimento della cittadinanza italiana? Ebbene, il 50% degli immigrati non è interessato, vorrebbe solo i vantaggi del “welfare”. Dice un immigrato, che si dimostra molto più intelligente di chi ci governa: “Come faccio a sapere dopo solo 5 anni che voglio restare in un Paese?”. La risposta la lasciamo a Prodi, Amato, Ferrero e compagni.

24/07/2007

Thanks a Potere Sinistro

Questi sono degli irresponsabili,hanno già spalancato le frontiere a chiunque abbia voglia di deliquere,dagli spacciatori di droga ai terroristi islamici, dai ladri di appartamento agli stupratori,tutti costoro ufficialmente soltanto in "visita" nel nostro paese.
Migliaia e migliaia di disperati e quindi potenziali delinquenti che "lavoreranno" in proprio o saranno arruolati al servizio della criminalità nostrana e internazionale.
Quanti nostri connazionali  vittime ci vorranno per aprire gli occhi e far funzionare il cervello?
Tra qualche mese le Banlieu francesi faranno sorridere in confronto a cosa succederà in Italia.
E meno male che si era detto che la legalità non è ne di destra ne di sinistra ma un "valore condiviso" (Sic).
Povera Italia.






3 maggio 2007

IMMIGRAZIONE: PRONTI AL REFERENDUM .

Il vice coordinatore di Forza Italia on. Fabrizio Cicchitto ha annunciato che Forza Italia è pronta al referendum contro il nuovo disegno di legge sull’immigrazione “ che elimina  praticamente ogni regola all’ingresso degli immigrati nel nostro Paese e rischiando cosi’ di provocare un’invasione di massa senza alcun tipo di controllo di chi arriva in Italia, con inevitabili ricadute sotto il profilo della criminalita’". 

"Questo provvedimento fa il paio con il progetto di dare la cittadinanza italiana agli immigrati che vivano nel nostro Paese da almeno cinque anni, con conseguente diritto di voto amministrativo.

Per quanto ci riguarda, se tali modifiche alla Bossi-Fini dovessero diventare legge siamo pronti al referendum e contiamo sul sostegno della maggioranza degli italiani, che in queste ore stanno dimostrando a quali pericolose tensioni andremmo incontro nell’eventualita’ di un’invasione di massa e senza controllo alcuno di immigrati”.

03/05/2007

 

Riguardo a questo argomento che,credo stia a cuore a tutti gli italiani, segnalo il comunicato di Michela Vittoria Brambilla , Presidente Nazionale dei  “Circoli della Libertà” che hanno iniziato una raccolta di firme contro il DDL delega sull’immigrazione, chiunque senza alcun obbligo politico può recarsi a firmare presso uno dei tanti Circoli della Libertà presenti nella stragrande maggioranza dei comuni italiani, è cosa buona raccogliere quante più firme è possibile,pertanto non esitate,nessuno lo farà per vostro conto.

 

DAL 28 APRILE RACCOLTA FIRME CONTRO IL NUOVO DDL DELEGA DI FERRERO E AMATO.

A partire da sabato, nelle principali piazze d'Italia, i Circoli della Libertà organizzano una raccolta firme contro il ddl delega sull'immigrazione approvato dal consiglio dei ministri.

Prima di tutto i dati, quelli veri. Primo, non è affatto vero che oggi, in Italia, su 3,7 milioni di immigrati, solo 760 mila siano gli irregolari e/o i clandestini. Questi ultimi sono almeno tre volte di più e crescono al ritmo di almeno 50 mila al mese, forse anche più. Secondo, tutti i tentativi fatti fino ad oggi per arginare questo sempre crescente flusso di sans papiers sono, in gran parte, falliti. I motivi sono tanti. Il primo è che vi sono troppe frontiere da controllare, al nord come al sud, il che fa sì che, mentre si accentuano i controlli su una determinata frontiera, ad esempio le coste siciliane e calabre, i clandestini, assai spesso gestiti o manovrati da organizzazioni ad hoc, cambiano itinerari cercando sempre nuovi e più accessibili varchi. Il secondo è che, alle spalle di questa immigrazione irregolare, manovrano spesso organizzazioni criminali che, avendo ormai sponde e riferimenti molto attivi e strutturati anche in Italia, favoriscono, in ogni modo e ovviamente per un loro tornaconto, questi flussi. A conti fatti - da qui l'allarme da tempo lanciato dal nostro ministero dell'interno - queste organizzazioni di matrice straniera ma operanti anche in Italia, sono addirittura 18 e delle più diverse etnie. Si va, infatti, dalla Triade cinese che controlla gran parte dell'importazione in Italia di prodotti contraffatti provenienti dalla Cina e da altri paesi del Sud est asiatico, alla mafia albanese oggi leader nel settore della prostituzione, a quella rumena che, in combine con quella turca, opera soprattutto nel campo della droga a quelle, infine, magrebina e senegalese, orientate a gestire oggi ogni genere di traffico e di attività illeciti. C'è di più: con alcune di esse, sulle varie sponde europee, opera in combine l'ndrangheta, diventata ormai l'organizzazione criminale principe, per volume di affari e per raggio di azione, nel mercato della droga, dell'usura, del riciclaggio del denaro sporco, del toto nero ed anche del racket. La conclusione è una sola: queste organizzazioni, per rafforzare il loro radicamento in Italia e aumentare, nello stesso tempo, l'area dei loro traffici, hanno assoluto bisogno di mano d'opera che, da un lato, sia la più anonima possibile e, dall'altro, possa essere tenuta stretta grazie ad ogni forma di ricatto. E chi, se non l'immigrato clandestino, può servire a questo scopo? E veniamo quindi al dunque. La bozza di legge delega (non se ne conosce ancora il vero articolato) varata dal consiglio dei ministri la scorsa settimana e che tenta di disciplinare, in diverso modo, i flussi di immigrazione, risulta aberrante per almeno tre motivi. Il primo è che, facendo una scelta di campo tutta diversa da quella adottata dagli altri paesi del Nord Europa ma anche dalla Spagna, privilegia i diritti dell'immigrati rispetto a quelli che, invece, dovrebbero essere i suoi doveri nei confronti del paese che lo accoglie. C'è chi sostiene che questa scelta di campo del governo Prodi sia dovuta al fatto che si intenda favorire in ogni modo la crescente domanda di immigrati da parte delle nostre imprese. Il che può anche essere giusto, ma aprire questi nuovi e assai più flessibili varchi all'immigrazione, senza parallelamente affrontare anche il problema dei controlli da esercitare su questo crescente flusso è, proprio per le ragioni che abbiamo prima illustrato, pura follia. Un conto, infatti, è legittimare l'ingresso, in Italia, di immigrati che abbiano già in tasca un contratto con queste imprese, un altro, ben diverso, è dare all'immigrato il diritto di entrare e soggiornare in Italia quanto e come vuole per il solo fatto di poter esibire - e in che modo non si sa - un reddito che comunque ne garantisca la sua sopravvivenza. Questo per dire che è proprio aberrante, nel contesto in cui si muove oggi l'immigrazione in Italia, legalizzare il concetto della "autosponsorizzazione" con il quale ogni immigrato può d'ora in poi arrogarsi il diritto di restare quanto vuole e come vuole in Italia se ha un po' di spiccioli in tasca o se ha alle spalle un'associazione o un ente in grado di garantirglieli. Per arrivare al succo: può darsi che, in alcuni casi, il rapporto tra questo immigrato e lo Stato italiano possa essere legittimo e trasparente, ma è altrettanto certo che, in molti altri casi, si legittimerà la presenza in Italia di immigrati che, per assicurarsi questo reddito da esporre, sono già finiti o stanno per finire sotto il cono d'ombra delle organizzazioni criminali, della cui invasiva presenza nel nostro paese abbiamo già accennato. La verità - ed è questo il motivo per cui proprio gli indirizzi e le finalità di questa legge delega vanno respinti in toto - è che questa normativa farà di questo paese una specie di grande gruviera che darà ulteriore spazio di manovra ad ogni tipo di attività illecita o addirittura criminale. Tutto il contrario delle normative in atto negli altri paesi, tutto il contrario delle normative europee fissate, a suo tempo, con il trattato di Shengen.
Difatti, a tirare un sospiro di sollievo sono i nostri alleati europei a cui questa normativa italiana fa fin troppo comodo perché, pressando loro, invece, sui controlli a stretto raggio su ogni tipo di presenza straniera nel loro territorio, non vedono l'ora che questo flusso crescente di immigrazione indistinta si incanali in paesi, come appunto l'Italia, che, da questo punto di vista, non vanno tanto per il sottile accettando tutti e non controllando, in pratica, più nessuno.
E la povera Italietta sarà così sommersa da sempre maggiori e più aggrovigliati problemi.

Michela Vittoria Brambilla


sfoglia     aprile        giugno
 

 rubriche

Diario
Immagini del giorno
Trinariciuti
Politica
Miseria,Terrore e Morte
Silvio Berlusconi
Parole in libertà

 autore

Ultime cose
Il mio profilo

 link

MARA CARFAGNA
IDEAZZURRA
NON SOLO NAPOLI
AG BELLUNO
KOMUNISTELLI
PER IL POPOLO DELLA LIBERTA'
FILIPPO
IL BERRETTO A SONAGLI
FAZIOSO LIBERALE
PENSIERI IN VOLO
VOCERIBELLE
MARALAI
AMPIORESPIRO
F. STORACE
LA DESTRA NEWS
IL VELINO
YOUTUBE
CASA DELLE LIBERTA':
FORZA ITALIA
FORZA ITALIA GIOVANI
FORZA ITALIA SENATO
FORZA ITALIA CAMERA
FORZA ITALIA GRUPPO EUROPEO
ALLEANZA NAZIONALE
LEGA NORD
UDC
NUOVA DEMOCRAZIA CRISTIANA
NUOVO PSI
MOVIMENTO PER L'AUTONOMIA
PARTITO LIBERALE
PARTITO REPUBBLICANO
RIFORMATORI LIBERALI
STEFANIA CRAXI
ALESSANDRA MUSSOLINI
PENSIONATI
MOVIMENTO SOCIALE-FIAMMA TRICOLORE
PARTITO POPOLARE EUROPEO
CIRCOLO DELLA LIBERTA'
CIRCOLO GIOVANI
MEDIA:
ADNKRONOS
ANSA
AVVENIRE
CORRIERE DELLA SERA
DAGOSPIA
FAMIGLIA CRISTIANA
IL FOGLIO
IL GIORNALE
IL LEGNO STORTO
IL MANIFESTO
IL MESSAGGERO
IL SECOLO XIX
ILSOLE24ORE
IL TEMPO
ITALIA LIBERA
LA 7
LA DISCUSSIONE
L'ESPRESSO
LIBERAZIONE
LIBERO
L'OPINIONE
L'OSSERVATORE ROMANO
LA PADANIA
LA STAMPA
LA TV DELLA LIBERTA'
L'UNITA'
MEDIASET
NOI PRESS
PANORAMA
POTERE SINISTRO
QUOTIDIANONAZIONALE
RAGIONPOLITICA
RAI
RAI TELEVIDEO
RASSEGNA STAMPA
REPUBBLICA
SONDAGGI POLITICO-ELETTORALI
TGCOM
THINK-TANK:
FONDAZIONE LIBERAL
FREE FOUNDATION
IDEAZIONE
ISTITUTO BRUNO LEONI
MAGNA CARTA
WEB JOURNAL:
BLOG-SHOW
BOOKCAFE
LIQUIDA
DICEVI? BLOGS JOINER
TOCQUEVILLE-LA CITTA' DEI LIBERI
FORUM:
ALFEMMINILE
CORRIERE FORUM
DONNA MODERNA
FORUM NUOVO PSI
FUORI DI TESTA
GIOVANI IT.- POLITICA
L’UNITA’
LA STAMPA FORUM
MARCO TRAVAGLIO FORUM
POLITICA ON LINE
REPUBBLICA
ULIVO/PD
SITI…ONOREVOLI:
ANTONIO PALMIERI
BENEDETTO DELLA VEDOVA
CLEMENTE MASTELLA
CARLO GIOVANARDI
GIULIO TREMONTI
RENATO BRUNETTA
PAOLO GUZZANTI
TOTO’ CUFFARO
AURORA86 CONSIGLIA:
!!:::GOVERNO PRODI
123 BETA
A CONSERVATIVE MIND
ACROSS THE BORDER
ADESTRA
AD SIDERA
AG AVERSA
AGE-VERNACOLESE
AKELA THE WOLF
ALEPUZIO
ALESSANDRA FONTANA
A LOOK TO THE RIGHT
ALTERNATIVA POPOLARE
AMANDACCO
AMERICAMERCATOINDIVIDUO
AMERICA THE BEAUTIFUL
ANNI DI SANGUE
ANTIKOMUNISTA
ANTIEUROPEO
ARCHEOPTERIX
ARMONIA DEI SENSI
ASTROLABIO
ATROCE PENSIERO
AZIONE GIOVANI
BALESTRATESI
BANDO ALL'IPOCRISIA
BARNEY PANOFSKY
BARRY GOLDWATER
BATTITORE LIBERO
BIETTO(ANCHE SE NON CI SEI PIU')
BIG DOGS WEBLOG
BLAKNIGHTS
BLOGIORNALE
BLOG PER SILVIO
BOTTOMLINE
C'E' WALTER
CALAMITYJANE
CALIMERO
CALVIN
CAMELOT DESTRA IDEALE
CAMILLO
CANTOR
CAPPERI
CARLO MENEGANTE
CATEPOL
CASTELLO BIANCO
CENSURAROSSA
CENTRODESTRA
CIRCOLO DELLA LIBERTA’ GOLFO DEL TIGULLIO
CIRCOLO GIOVANI FIRENZE CENTRO STORICO
CIRCOLO DELLA LIBERTA’ IL CAMINETTO
CIRCOLO LIBERTA’ TORINO
CHE CI DEVI FARE
CIVILTA'
COMMERCIALISTA
CONTROCORRENTE
C'E' POCO DA RIDERE
DALL’ALTRA PARTE
DAVERIK
DAW
DEBORAH FAIT
DEEARIO
DEIMM
DESTRA LAB
DIETRO LE LINEE NEMICHE
DILLA TUTTA
DORIA
DUMBS OX DAILY
EL BOARO
FABIO SACCO
FACE THE TRUTH
FATTI&MISFATTI
FENOMENI IN GIRO NON C’E’ NE
FREEDOMLAND
FREE THOUGHTS
FORT
FORZA FRIULI
FORZA ITALIA-BLOG
FULVIA LEOPARDI
GABIBBO
GAETANO SAGLIMBENI
GAWFER
GEMELLE GLITTER
GERMANYNEWS
GIANNI DE MARTINO
GIANFRANCO FINI PREMIER
GIANGIACOMO’S THINK THANK
GINO
GIOVANNI VAGNONE
GIOVANI AZZURRI VENETO
GIOVANI CON SILVIO
GIULIA NY
GRAZIE BERLUSCONI
GRENDEL FROM THE MOOR
HARRY
HARRY'S WORLD
HURRICANE
I DIAVOLI NERI
IGNAZIO ARTIZZU
IN GOD WE TRUST
ING.GAS NEO CON WEBLOG
INGEGNERBLOG
INNOVAZIONE GIOVANI
IL BARONE NERO
IL BLOG DELL'ANARCA
IL CAMPER
IL CASTELLO
IL CIELO SOPRA KABUL
IL FILO A PIOMBO
IL GIOVINE OCCIDENTE
IL GIULIVO
IL GRANDE GABBIANO
IL GRINCH
IL MANGO DI TREVISO
IL MASCELLARO
IL MIO MONDO
IL MISCREDENTE
IL NANO
IL RE DELLA MONNEZZA
IL REAZIONARIO
IL SIGNORE DEGLI ANELLI
IL SORVEGLIATO SPECIALE
IN ETERE
INYQUA
IL MOTEL DEI POLLI ISPIRATI
IL RUMORE DEI MIEI VENTI
IO&LUI
ITALIA LAICA
ITALIAN LIBERTARIANS
ITURADASTRA
JIHADI DU JOUR
JOYCE
KAGLIOSTRO
KATTOLICO
KRILLIX
L'USSARO
LA CASA DELLE LIBERTA' BLOG
LA CITTADELLA
LADYJADINA
LA GRANDE FORZA DELLE IDEE
LA LIBERTA’ VA CONQUISTATA OGNI GIORNO
LA RISCOSSA
LA TAVOLA ROTONDA
LA TERRA DI MEZZO
LA TESTATA
LA VOCE DEL PADRONE
LE BARRICATE
LEFTKILLER
LE GUERRE CIVILI
LIBERALIDEA
LIBERALI PER ISRAELE
LIBERIAMO MASSA
LIBERTA' AZZURRA(LA)
LIBERTARIAN POST
LISISTRATA
LOGICA
LUCAP.
LUCARIELLO.TK
LUXOR
M&A
MANOLO
MAODDI
MARCOPAOLOEMILI
MARINIELLO
MATTEO SANNA
MELANDRINA
MEMORIE DI UN TERRONE
MEZZOGIORNOEUROPEO
MIKEREPORTER
MITHRANDIR
MISSIONARIO
MONDIAL POST
MONDOPICCOLO
MUSICAEPOLITICA
NNHOCAPITO
NEBBIA IN VALPADANA
NE QUID NIMIS
NEOCON ITALIANI
NON PORGIAMO L'ALTRA GUANCIA
NON SI ABBIA TIMORE DI PUNIRE CAINO
NEXTCON
OGGI
OLIFANTE
ORPHEUS
OTIMASTER
PARBLEU
PARLA PER TE
PAROLIBERO
PARTIGIANO WILLIAM
PASSAGGIO A NORD EST
PASSAGGIO AL BOSCO
PAROLE&PENSIERI
PATRIOTI SI NASCE
PEGGIO SORU
PENDENTE A DESTRA
PERLAS
PESCARA LIBERA
POLITICALLY-SCORRECT
POLITICANDO
PORNOROMANTICA
POSIZIONE AUTARCHICA
PRO AMERICAN MOVEMENT
PROVOCAZIONE
PSEUDOSAURO
QUALCOSA DI DESTRA
QUID TUM?
RADICI E LIBERTA'
REJECT THE UN
ROBI
ROBINIK
ROLLI
SALVATORE LAURO
SARA-90
SARA PETELLA
SAURA PLESIO
SCHEGGE DI VETRO
SCHELETRI-SINISTRI
SCIOPENAUER
SGS
SICILIA RADICALE
SIETE PROPRIO COGLIONI
SIGLOBAL
SILVIOBERLUSCONIFANSCLUB
SILVIO NON FARMI ASTENERE PIU'
SINISTRERIA
SLIVERS OF MY SOUL
SONGCODES
SOSTIENI LANDRIANO
STARSAILOR
STATO MINIMO
STUDENTI PER LA LIBERTA'-MI
STUDIO LEGALE FIORIN
SUPERUOMO
SVULAZEN
TBLOG
TEXAS FRED
TEOCON
THANK YOU AMERICA
THE BRAIN WASH
THE HOLE IN THE WALL
THE JUST CHOICE
THE MOTE IN GOD’S EYE
THE NEW OBJECTIVIST
THE REAL CONSERVATIVE
THE RIGHT NATION
THUMBRIA
UGO MARIA CHIRICO
UPL
USER 2501
VALEFORN
VALERIO METRONIO
VELVET
VEXILLA
VIRGILIO FALCO
VITA E PASSIONI
VIVENDO E IMPARANDO
VOCIRPINE
VOTA SILVIO
W LA LIBERTA'
WALKING CLASS
WIND ROSE HOTEL
ZANZARA

Blog letto 1 volte

Feed RSS di questo blog Rss 2.0

Feed ATOM di questo blog Atom