.
Annunci online

  Aurora86 AZZURRA LIBERTA' - * BLOG MORALMENTE INFERIORE *
 
Diario
 





   


HOME PAGE BLOG

AZZURRA LIBERTA'-ASCOLTA
 

INNO FORZA ITALIA-ASCOLTA
 



In una democrazia è il popolo
che sceglie i leader, non sono
i leader che scelgono il popolo.
Silvio Berlusconi 02/12/2006

MENO MALE CHE SILVIO C'E'



PROGRAMMA DI GOVERNO
2008-2013


TUTTI I CANDIDATI DEL
POPOLO DELLA LIBERTA'





Vota Berlusconi

 




...andremo avanti con la forza
della gente contro i parrucconi
della politica.-Silvio Berlusconi
P.zza S.Babila Milano 18/11/2007





Vota Berlusconi
 






"Lightmysite.it promuove il tuo blog  
sui motori di ricerca con
Promoblog
- fai luce sul tuo blog..."                  


"La difesa della libertà è la
missione più alta,più nobile,
più entusiasmante che      
ciascuno di noi possa avere
l'avventura di fare."     
Silvio Berlusconi  
























"E' sorta in questi anni 
un'altra Italia, umile e  
tenace , orgogliosa e    
onesta, moderata  ma   
ferma  nel  difendere   
i  principi  di  libertà,   
che  non  ha  nessun    
passato da nascondere 
e  che  soprattutto non 
ha paura di sperare e di
credere. Questa  Italia 
siamo  noi,  si  chiama  
FORZA  ITALIA  "     
Silvio Berlusconi





STO LEGGENDO:
CAMBIARE REGIME
La sinistra e gli ultimi
45 dittatori(Einaudi)


"Cos'altro dovrebbe fare
la sinistra,se non lottare
contro  le dittature  e
battersi per liberare i
popoli oppressi?"



LA GRANDE BUGIA 
"Le sinistre italiane e
il sangue dei vinti".
 


GRAZIE ORIANA: PENSIERI
E PAROLE INEDITI DOPO
L'11 SETTEMBRE.



Technorati Profile

Add to Technorati Favorites

Save This Page
del.icio.us my del.icio.us
Registra il tuo Blog
I am Aurora86 on del.icio.us
Add me to your network




Aurora86
? Grab this Headline Animator

Enter your email address:

Delivered by FeedBurner

Subscribe in a reader


Add to Google Reader or Homepage
Subscribe in NewsGator Online
Subscribe in Rojo
Add to My AOL
Add to netvibes
Subscribe in Bloglines
Add to The Free Dictionary

Add to Plusmo
Subscribe in NewsAlloy
Add to Excite MIX
Add to netomat Hub
Add to fwicki
Add to flurry
Add to Webwag
Add to Attensa
Receive IM, Email or Mobile alerts when new content is published on this site.
Add Aurora86 to ODEO
Subscribe in podnova

Add to Pageflakes

Subscribe to Aurora86

I heart FeedBurner

Visit the Widget Gallery
View blog reactions


Liquida



BlogItalia.it - La directory italiana dei blog

Blog Aggregator 3.3 - The Filter

Elenco dei Blog italiani blog Directory, inserisci il tuo

Blog-Show la vetrina italiana dei blog!












































PUBBLICIZZA GRATUITAMENTE
IL TUO SITO CON FREE -      
PUBBLICITA' GRATIS ! ! !      
CLICCA QUI...










"Troppo spesso è stata dimenticata   
la moralità del fare, la moralità del    
realizzare il programma annunciato  
agli elettori, la moralità dell’operare  
per mantenere gli impegni e per         
mantenere la parola data.                  
Per noi, la moralità nella politica        
consiste soprattutto nel mantenere  
gli impegni."   Silvio Berlusconi 


ARCHIVIO
SETTEMBRE 2008
AGOSTO 2008
LUGLIO 2008
GIUGNO 2008

MAGGIO 2008
APRILE 2008
MARZO 2008
FEBBRAIO 2008
GENNAIO 2008
DICEMBRE 2007
NOVEMBRE 2007
OTTOBRE 2007
SETTEMBRE 2007
AGOSTO 2007
LUGLIO 2007 

GIUGNO 2007
MAGGIO 2007
APRILE 2007
MARZO 2007
FEBBRAIO 2007
GENNAIO 2007
DICEMBRE 2006
NOVEMBRE 2006
OTTOBRE 2006
SETTEMBRE 2006
AGOSTO 2006
LUGLIO 2006
GIUGNO 2006
MAGGIO 2006







who's online


      

AURORA86
FEED IMAGES








4 giugno 2009

QUESTO E’ SOLO L’INIZIO

Mollare? Non ci penso affatto, questo è solo l’inizio, sanno bene che ho altri quattro anni davanti e la prospettiva non è affatto piacevole per costoro che si nutrono di odio e di invidia, così Silvio Berlusconi dopo aver partecipato alla parata della festa della repubblica,ha risposto durante l’ennesimo bagno di folla alla gente che lo incoraggiava e gli chiedeva di non mollare e che lo ha seguito sino a Palazzo Grazioli, nel pomeriggio il premier si è sottoposto ad un altro bagno di folla in Toscana, dove si è recato per sostenere i candidati del PDL.
C’è poco da dire ormai su questa insolita campagna elettorale, io stessa tra il nauseato e il divertito da giorni ormai non trovo nulla che valga la pena di essere commentato e approfondito, c’è solo da dire che la disperazione di chi sa che ormai tutte le altre armi contro Berlusconi sono spuntate a partire dalla magistratura e dalle procure eccellenti, porta a tentare di tutto,anche l’impensabile pur di ottenere un qualche riscontro, e così assistiamo a giornali e gruppi editoriali che si sostituiscono all’opposizione , i cui giornalisti con la bava alla bocca e soldi alla mano tentano di inventare scandali inesistenti e scoop sensazionali con toni da autentico delirio.
Poveretti,ancora una volta saranno costretti a farsi curare il fegato, hanno così nauseato che, anche chi magari voleva disertare le urne, andrà a votare per rigetto, sarà un vero boomerang.
Non rimane dunque che aspettare pacatamente e serenamente, i risultati elettorali, per vedere quanti milioni di pernacchie riserverà loro il popolo sovrano.














3 giugno 2008

FESTA DELLA REPUBBLICA E FESTA PER SILVIO

Quest’anno il 2 Giugno sarà ricordato non solo per la festa della Repubblica, ma anche e soprattutto per la grande festa che la gente ha tributato al premier Silvio Berlusconi.
Come tutti sanno Berlusconi, dal giorno della sua discesa in campo, ha sempre avuto un feeling particolare con il popolo,la gente comune, riuscendo sempre a capire e interpretare prima di chiunque altro, quello che attraversa il paese, una perfetta sintonia che gli ha consentito di essere un leader amato dalle folle e lui naturalmente in mezzo alla gente ci sta benissimo è il suo elemento, come uno squalo nell’oceano indiano.
Ma in questo periodo, l’entusiasmo della gente per Silvio, ha toccato livelli incredibili, non a caso i sondaggi più recenti lo danno gradito a circa 2 italiani su 3, se ne è avuta la prova,quando terminata la manifestazione ai Fori Imperiali, sotto una pioggia scrosciante, una folla festosa ha inseguito l’auto del premier , che è sceso e si è concesso alla gente.
Per la cronaca vi propongo questo articolo di Repubblica, che non necessita di ulteriori commenti.

ROMA - "Presidente, presidente, una foto...". La ragazza con i riccioli, accento delle valli bergamasche, si lancia sulla Thema grigia come un kamikaze, un buco nel servizio di sicurezza, voluto, casuale, chissà, arriva alla portiera, la tocca con le mani. "Presidente, una foto con me, Presidente...". Berlusconi è seduto sul sedile posteriore, aveva già salutato la folla dei Fori Imperiali un attimo prima salendo sul predellino, si era rifugiato all'interno dell'auto per via della pioggia. La ragazza insiste. Dietro di lei, intorno a lei, giovani, bambini, signore. "Silvio, Silvio ...". E come si fa a dire di no. Infatti, non si può.
Il premier scende, sotto l'acqua, appoggia i piedi sui sampietrini e decide che è giusto concedersi a tanto affetto. Sono le 11 e 57 minuti. E la Festa della Repubblica, le festa del Presidente della Repubblica, la parata militare, passa tutto in secondo piano.
Giorgio Napolitano si è appena allontanato sulla Flaminia decappottabile sfidando la pioggia armato di un impermeabile nero, qualche applauso, la mano allungata in segno di saluto. Anche le autorità stanno lasciando la tribuna d'onore rilasciando dichiarazioni distratte. Ma le migliaia arrivati ai Fori vogliono solo lui, Berlusconi. Lo cercano, lo chiamano, alzando telefonini e telecamere e neonati. E la Festa della Repubblica diventa la Festa di Berlusconi.
Sarà perché la parata è stata un po' sottotono rispetto agli anni passati, più breve, meno tecnologica, una decina di mezzi pesanti in tutto e neppure un aereo o un elicottero, esclusi i caccia della pattuglia acrobatica delle Frecce tricolori. Sarà perché i tagli alla spesa pubblica si sono fatti sentire vistosamente, e perché nella Tribuna autorità sono rimaste vuote almeno una decina di seggiole segno di assenze importanti, da Veltroni a Di Pietro passando per la Lega che non ha schierato neppure uno dei suoi ministri.
Ha provveduto il premier ha ridare colore e vivacità ad una mattinata altrimenti grigia e uggiosa, a cominciare dal meteo. Qualche assaggio di entusiasmo lo aveva già dato durante la parata: Berlusconi si è spellato le mani, ha sorriso, marciato e incitato al passaggio dei reparti più significativi, dai medaglieri alle compagnie delle missioni internazionali. Quasi più partecipe lui di un poco marziale ministro della Difesa Ignazio La Russa in abito blu un poco stazzonato e di un Presidente della Camera Gianfranco Fini finalmente partecipe delle celebrazioni del 2 giugno (era assente il giorno prima al ricevimento al Quirinale).
Insomma, quasi che non potesse finire così, in modo fugace e frettoloso, quando la ragazza arriva al finestrino della macchina del premier, il Cavaliere scende dall'auto e fa segno alla scorta - a dir la verità disperata - di voler procedere a piedi tra quel muro umano che solo lui era in grado di fendere al suo passaggio. Letteralmente un muro di persone che con ombrelli e carrozzine era disposto a tutto pur di vederlo e toccarlo. Il premier impiega quaranta minuti per fare quattrocento metri. Quello che va in scena è il puro trionfo della persona, senza se e senza ma, senza pretese e senza dubbi.
Più che parlare Berlusconi si fa toccare e fotografare, sorride una volta verso il lato destro e una volta verso quello sinistro. "Presidente, mi raccomando, ci pensi lei" dice una signora. "Io voglio solo una casa" dice una bella ragazza con i capelli raccolti nella coda. "Presidente, la sicurezza, è importante" incalza un signore con abito gessato. "Silvio, Silvio..." urla un ragazzino armato di videocamera issato sulle spalle del babbo. E Berlusconi lo prende in braccio. "Presidente, un lavoro per mio figlio..." e regala una stretta di mano. "Ci proverò, ci proverò a risolvere tutti i problemi..." promette.
E' il Presidente del Consiglio, non un calciatore né un divo di Hollywood. "Silvio santo subito" scandisce un gruppo di giovani. "Un presidente, solo un presidente" ritma un altro gruppo a mo' di curva da stadio. La folla si muove a gruppi per inseguire il passaggio del suo eroe. E si placa solo quando lo ha toccato, ha ricevuto un sorriso, una promessa, un sogno. E se Berlusconi non ce la facesse a risolvere i problemi? "No, ce la farà, lui ce la farà" replica convinto un signore. "Una foto, una foto" chiedono due ragazze giovani e in assoluto delirio. "Hai visto? Ti ha sorriso, domani lo puoi anche raccontare alla maestra a scuola" spiega la mamma al figlioletto che avrà 7-8 anni. "Presidente, i rifiuti, Napoli..." supplica una donna con accento napoletano. "Questo è sicuro, verrò a Napoli tutte le settimane" rassicura.
Arrivato in piazza Venezia il premier risale sul predellino dell'auto, saluta a 360 gradi e entra in macchina. Destinazione palazzo Grazioli, trecento metri più in là. In via del Plebiscito, sotto casa, la scena si ripete, cori, grida, delirio, pioggia, ombrelli, spinte, non importa. "Sono emozionato, questa folla mi spinge se possibile, a lavorare ancora di più" dice il premier. Di lune di miele Berlusconi ne ha avute tante. Ai bagni di folla ci è abituato, sono il suo alimento. Quella di oggi ha impressionato anche chi lo segue ormai da quattordici anni.

(2 giugno 2008)
















27 marzo 2007

MILANO: BAGNO DI FOLLA PER BERLUSCONI .

Impossibile per Silvio Berlusconi non salire sul palco. La piazza è sua, lo spinge, lo trascina tra coretti e acclamazioni fino alla fine del corteo per la sicurezza. Il programma prevedeva un monologo del sindaco di Milano, Letizia Moratti, ma l’ex premier è quasi costretto a parlare alla gente in attesa, che guarda in alto sulle impalcature di piazza Argentina e aspetta che il leader detti la linea. Lui non li delude e dice esattamente ciò che ogni manifestante sogna di sentirsi dire, che il Cavaliere è in armi per scalzare Romano Prodi. «È tempo che questo governo si dimetta. Siamo venuti qui per dire basta. Uno Stato che non difende i cittadini è illegittimo. Tagliano i fondi sulla sicurezza, concedono l’amnistia ai terroristi, lasciano che interi quartieri siano invasi dagli extracomunitari» scandisce tra i palloncini che volano su corso Buenos Aires, la strada dello shopping che un anno fa è stata oltraggiata dalla violenza degli estremisti di sinistra e questa sera è un inseguirsi di lumini e fiaccole, striscioni e sciarpe colorate. All’appello mancano solo le bandiere dei partiti, un’assenza voluta per lasciare spazio ai cittadini.

Eppure. «Questa è una manifestazione politica. Uno Stato che non protegge non è legittimo» ripete Berlusconi. Non sono parole da comizio, al contrario annunciano un atto parlamentare concretissimo, l’astensione sul voto per il rifinanziamento della missione in Afghanistan. Il messaggio è chiaro: nessuna stampella al governo che non garantisce la sicurezza dei soldati, così come nessuna stampella al governo che non garantisce la sicurezza dei cittadini. È un discorso che vale per l’esercito, per la lotta alla criminalità e all’immigrazione clandestina. «La sicurezza non è nemmeno presente nei dodici punti del nuovo programma di governo illustrato dal presidente del Consiglio» accusa. Va oltre: «Sono stati fatti passi indietro».

Sotto accusa i tagli ai fondi a disposizione delle forze dell’ordine e l’attacco alla Bossi-Fini che, spiega Berlusconi, ha reso ancora più insicure le città. «La politica delle porte aperte sull’immigrazione è insensata e i cittadini fanno bene a manifestare per la sicurezza» è la critica, a cui segue l’interpretazione. Ancora una volta, è il prevalere delle posizioni più radicali dell’Unione a determinare la linea del governo Prodi: «La sinistra estrema vede nell’immigrato un fattore di contrasto rispetto allo Stato fondato sulla proprietà privata». Il governo è responsabile anche di aver decurtato i fondi per la sicurezza: «Da un lato, con la Finanziaria, si sono ridotti di 500 miliardi i fondi a disposizione delle forze dell’ordine. Dall’altro si è sottratto alle questure per trasferirlo ai Comuni, molti dei quali sono di sinistra, il compito di controllare la legittimità della permanenza dei cittadini stranieri in Italia». Le conseguenze sono sotto gli occhi di tutti: «Basta presentare un documento e dire che si è in cerca di lavoro per potersi fermare tre mesi e rimanere ancora in Italia».

Poi si è concesso alla gente. Come per esempio a Maddalena, una giovane donna di Sesto san Giovanni presente alla manifestazione nonostante sia costretta da anni su una sedia a rotelle per una malattia congenita. «Ho chiesto al presidente - ha detto Maddalena - che ci aiuti a far cadere questo Governo. Perchè questo Governo mi ha tolto la fisioterapia e le medicine». E lui? «Lui mi ha detto "brava, sei stata coraggiosa a venire"».

Milano lo accoglie come un liberatore. Berlusconi procede a fatica, c’è chi gli chiede di firmargli un autografo sulla mano, chi cerca di fermarlo. «Un presidente, c’è solo un presidente» gli cantano dai fianchi. Lo inseguono, esagerano: «Silvio, santo subito». Lo incalzano: «Tutti a casa, tutti a casa domani». È la folla, il suo elemento naturale, e a mano a mano che la attraversa perde anche l’iniziale malumore dovuto al processo Sme. Il bagno di gente lo porta velocemente al sorriso. «Se pensano di fermarmi si sbagliano di grosso, vuol dire che non mi conoscono» confida a chi lo avvicina per solidarizzare.

Oltre la protesta, a caccia di soluzioni. «Chiediamo al governo di cambiare la sua politica, di dare attenzione alla difesa del cittadino e di non lasciarsi guidare dall’ideologia della sinistra». Conclude: «Questa è una manifestazione di cittadini che chiedono al governo di fare il suo dovere». Intorno i palloncini sono di tutti i colori.

 26/03/2007







Tag inseriti dall'utente. Cliccando su uno dei tag, ti verranno proposti tutti i post del blog contenenti il tag. milano manifestazione sicurezza governo berlusconi moratti folla

permalink | inviato da il 27/3/2007 alle 17:46 | Versione per la stampa

sfoglia     maggio        luglio
 

 rubriche

Diario
Immagini del giorno
Trinariciuti
Politica
Miseria,Terrore e Morte
Silvio Berlusconi
Parole in libertà

 autore

Ultime cose
Il mio profilo

 link

MARA CARFAGNA
IDEAZZURRA
NON SOLO NAPOLI
AG BELLUNO
KOMUNISTELLI
PER IL POPOLO DELLA LIBERTA'
FILIPPO
IL BERRETTO A SONAGLI
FAZIOSO LIBERALE
PENSIERI IN VOLO
VOCERIBELLE
MARALAI
AMPIORESPIRO
F. STORACE
LA DESTRA NEWS
IL VELINO
YOUTUBE
CASA DELLE LIBERTA':
FORZA ITALIA
FORZA ITALIA GIOVANI
FORZA ITALIA SENATO
FORZA ITALIA CAMERA
FORZA ITALIA GRUPPO EUROPEO
ALLEANZA NAZIONALE
LEGA NORD
UDC
NUOVA DEMOCRAZIA CRISTIANA
NUOVO PSI
MOVIMENTO PER L'AUTONOMIA
PARTITO LIBERALE
PARTITO REPUBBLICANO
RIFORMATORI LIBERALI
STEFANIA CRAXI
ALESSANDRA MUSSOLINI
PENSIONATI
MOVIMENTO SOCIALE-FIAMMA TRICOLORE
PARTITO POPOLARE EUROPEO
CIRCOLO DELLA LIBERTA'
CIRCOLO GIOVANI
MEDIA:
ADNKRONOS
ANSA
AVVENIRE
CORRIERE DELLA SERA
DAGOSPIA
FAMIGLIA CRISTIANA
IL FOGLIO
IL GIORNALE
IL LEGNO STORTO
IL MANIFESTO
IL MESSAGGERO
IL SECOLO XIX
ILSOLE24ORE
IL TEMPO
ITALIA LIBERA
LA 7
LA DISCUSSIONE
L'ESPRESSO
LIBERAZIONE
LIBERO
L'OPINIONE
L'OSSERVATORE ROMANO
LA PADANIA
LA STAMPA
LA TV DELLA LIBERTA'
L'UNITA'
MEDIASET
NOI PRESS
PANORAMA
POTERE SINISTRO
QUOTIDIANONAZIONALE
RAGIONPOLITICA
RAI
RAI TELEVIDEO
RASSEGNA STAMPA
REPUBBLICA
SONDAGGI POLITICO-ELETTORALI
TGCOM
THINK-TANK:
FONDAZIONE LIBERAL
FREE FOUNDATION
IDEAZIONE
ISTITUTO BRUNO LEONI
MAGNA CARTA
WEB JOURNAL:
BLOG-SHOW
BOOKCAFE
LIQUIDA
DICEVI? BLOGS JOINER
TOCQUEVILLE-LA CITTA' DEI LIBERI
FORUM:
ALFEMMINILE
CORRIERE FORUM
DONNA MODERNA
FORUM NUOVO PSI
FUORI DI TESTA
GIOVANI IT.- POLITICA
L’UNITA’
LA STAMPA FORUM
MARCO TRAVAGLIO FORUM
POLITICA ON LINE
REPUBBLICA
ULIVO/PD
SITI…ONOREVOLI:
ANTONIO PALMIERI
BENEDETTO DELLA VEDOVA
CLEMENTE MASTELLA
CARLO GIOVANARDI
GIULIO TREMONTI
RENATO BRUNETTA
PAOLO GUZZANTI
TOTO’ CUFFARO
AURORA86 CONSIGLIA:
!!:::GOVERNO PRODI
123 BETA
A CONSERVATIVE MIND
ACROSS THE BORDER
ADESTRA
AD SIDERA
AG AVERSA
AGE-VERNACOLESE
AKELA THE WOLF
ALEPUZIO
ALESSANDRA FONTANA
A LOOK TO THE RIGHT
ALTERNATIVA POPOLARE
AMANDACCO
AMERICAMERCATOINDIVIDUO
AMERICA THE BEAUTIFUL
ANNI DI SANGUE
ANTIKOMUNISTA
ANTIEUROPEO
ARCHEOPTERIX
ARMONIA DEI SENSI
ASTROLABIO
ATROCE PENSIERO
AZIONE GIOVANI
BALESTRATESI
BANDO ALL'IPOCRISIA
BARNEY PANOFSKY
BARRY GOLDWATER
BATTITORE LIBERO
BIETTO(ANCHE SE NON CI SEI PIU')
BIG DOGS WEBLOG
BLAKNIGHTS
BLOGIORNALE
BLOG PER SILVIO
BOTTOMLINE
C'E' WALTER
CALAMITYJANE
CALIMERO
CALVIN
CAMELOT DESTRA IDEALE
CAMILLO
CANTOR
CAPPERI
CARLO MENEGANTE
CATEPOL
CASTELLO BIANCO
CENSURAROSSA
CENTRODESTRA
CIRCOLO DELLA LIBERTA’ GOLFO DEL TIGULLIO
CIRCOLO GIOVANI FIRENZE CENTRO STORICO
CIRCOLO DELLA LIBERTA’ IL CAMINETTO
CIRCOLO LIBERTA’ TORINO
CHE CI DEVI FARE
CIVILTA'
COMMERCIALISTA
CONTROCORRENTE
C'E' POCO DA RIDERE
DALL’ALTRA PARTE
DAVERIK
DAW
DEBORAH FAIT
DEEARIO
DEIMM
DESTRA LAB
DIETRO LE LINEE NEMICHE
DILLA TUTTA
DORIA
DUMBS OX DAILY
EL BOARO
FABIO SACCO
FACE THE TRUTH
FATTI&MISFATTI
FENOMENI IN GIRO NON C’E’ NE
FREEDOMLAND
FREE THOUGHTS
FORT
FORZA FRIULI
FORZA ITALIA-BLOG
FULVIA LEOPARDI
GABIBBO
GAETANO SAGLIMBENI
GAWFER
GEMELLE GLITTER
GERMANYNEWS
GIANNI DE MARTINO
GIANFRANCO FINI PREMIER
GIANGIACOMO’S THINK THANK
GINO
GIOVANNI VAGNONE
GIOVANI AZZURRI VENETO
GIOVANI CON SILVIO
GIULIA NY
GRAZIE BERLUSCONI
GRENDEL FROM THE MOOR
HARRY
HARRY'S WORLD
HURRICANE
I DIAVOLI NERI
IGNAZIO ARTIZZU
IN GOD WE TRUST
ING.GAS NEO CON WEBLOG
INGEGNERBLOG
INNOVAZIONE GIOVANI
IL BARONE NERO
IL BLOG DELL'ANARCA
IL CAMPER
IL CASTELLO
IL CIELO SOPRA KABUL
IL FILO A PIOMBO
IL GIOVINE OCCIDENTE
IL GIULIVO
IL GRANDE GABBIANO
IL GRINCH
IL MANGO DI TREVISO
IL MASCELLARO
IL MIO MONDO
IL MISCREDENTE
IL NANO
IL RE DELLA MONNEZZA
IL REAZIONARIO
IL SIGNORE DEGLI ANELLI
IL SORVEGLIATO SPECIALE
IN ETERE
INYQUA
IL MOTEL DEI POLLI ISPIRATI
IL RUMORE DEI MIEI VENTI
IO&LUI
ITALIA LAICA
ITALIAN LIBERTARIANS
ITURADASTRA
JIHADI DU JOUR
JOYCE
KAGLIOSTRO
KATTOLICO
KRILLIX
L'USSARO
LA CASA DELLE LIBERTA' BLOG
LA CITTADELLA
LADYJADINA
LA GRANDE FORZA DELLE IDEE
LA LIBERTA’ VA CONQUISTATA OGNI GIORNO
LA RISCOSSA
LA TAVOLA ROTONDA
LA TERRA DI MEZZO
LA TESTATA
LA VOCE DEL PADRONE
LE BARRICATE
LEFTKILLER
LE GUERRE CIVILI
LIBERALIDEA
LIBERALI PER ISRAELE
LIBERIAMO MASSA
LIBERTA' AZZURRA(LA)
LIBERTARIAN POST
LISISTRATA
LOGICA
LUCAP.
LUCARIELLO.TK
LUXOR
M&A
MANOLO
MAODDI
MARCOPAOLOEMILI
MARINIELLO
MATTEO SANNA
MELANDRINA
MEMORIE DI UN TERRONE
MEZZOGIORNOEUROPEO
MIKEREPORTER
MITHRANDIR
MISSIONARIO
MONDIAL POST
MONDOPICCOLO
MUSICAEPOLITICA
NNHOCAPITO
NEBBIA IN VALPADANA
NE QUID NIMIS
NEOCON ITALIANI
NON PORGIAMO L'ALTRA GUANCIA
NON SI ABBIA TIMORE DI PUNIRE CAINO
NEXTCON
OGGI
OLIFANTE
ORPHEUS
OTIMASTER
PARBLEU
PARLA PER TE
PAROLIBERO
PARTIGIANO WILLIAM
PASSAGGIO A NORD EST
PASSAGGIO AL BOSCO
PAROLE&PENSIERI
PATRIOTI SI NASCE
PEGGIO SORU
PENDENTE A DESTRA
PERLAS
PESCARA LIBERA
POLITICALLY-SCORRECT
POLITICANDO
PORNOROMANTICA
POSIZIONE AUTARCHICA
PRO AMERICAN MOVEMENT
PROVOCAZIONE
PSEUDOSAURO
QUALCOSA DI DESTRA
QUID TUM?
RADICI E LIBERTA'
REJECT THE UN
ROBI
ROBINIK
ROLLI
SALVATORE LAURO
SARA-90
SARA PETELLA
SAURA PLESIO
SCHEGGE DI VETRO
SCHELETRI-SINISTRI
SCIOPENAUER
SGS
SICILIA RADICALE
SIETE PROPRIO COGLIONI
SIGLOBAL
SILVIOBERLUSCONIFANSCLUB
SILVIO NON FARMI ASTENERE PIU'
SINISTRERIA
SLIVERS OF MY SOUL
SONGCODES
SOSTIENI LANDRIANO
STARSAILOR
STATO MINIMO
STUDENTI PER LA LIBERTA'-MI
STUDIO LEGALE FIORIN
SUPERUOMO
SVULAZEN
TBLOG
TEXAS FRED
TEOCON
THANK YOU AMERICA
THE BRAIN WASH
THE HOLE IN THE WALL
THE JUST CHOICE
THE MOTE IN GOD’S EYE
THE NEW OBJECTIVIST
THE REAL CONSERVATIVE
THE RIGHT NATION
THUMBRIA
UGO MARIA CHIRICO
UPL
USER 2501
VALEFORN
VALERIO METRONIO
VELVET
VEXILLA
VIRGILIO FALCO
VITA E PASSIONI
VIVENDO E IMPARANDO
VOCIRPINE
VOTA SILVIO
W LA LIBERTA'
WALKING CLASS
WIND ROSE HOTEL
ZANZARA

Blog letto 1 volte

Feed RSS di questo blog Rss 2.0

Feed ATOM di questo blog Atom