.
Annunci online

  Aurora86 AZZURRA LIBERTA' - * BLOG MORALMENTE INFERIORE *
 
Diario
 





   


HOME PAGE BLOG

AZZURRA LIBERTA'-ASCOLTA
 

INNO FORZA ITALIA-ASCOLTA
 



In una democrazia è il popolo
che sceglie i leader, non sono
i leader che scelgono il popolo.
Silvio Berlusconi 02/12/2006

MENO MALE CHE SILVIO C'E'



PROGRAMMA DI GOVERNO
2008-2013


TUTTI I CANDIDATI DEL
POPOLO DELLA LIBERTA'





Vota Berlusconi

 




...andremo avanti con la forza
della gente contro i parrucconi
della politica.-Silvio Berlusconi
P.zza S.Babila Milano 18/11/2007





Vota Berlusconi
 






"Lightmysite.it promuove il tuo blog  
sui motori di ricerca con
Promoblog
- fai luce sul tuo blog..."                  


"La difesa della libertà è la
missione più alta,più nobile,
più entusiasmante che      
ciascuno di noi possa avere
l'avventura di fare."     
Silvio Berlusconi  
























"E' sorta in questi anni 
un'altra Italia, umile e  
tenace , orgogliosa e    
onesta, moderata  ma   
ferma  nel  difendere   
i  principi  di  libertà,   
che  non  ha  nessun    
passato da nascondere 
e  che  soprattutto non 
ha paura di sperare e di
credere. Questa  Italia 
siamo  noi,  si  chiama  
FORZA  ITALIA  "     
Silvio Berlusconi





STO LEGGENDO:
CAMBIARE REGIME
La sinistra e gli ultimi
45 dittatori(Einaudi)


"Cos'altro dovrebbe fare
la sinistra,se non lottare
contro  le dittature  e
battersi per liberare i
popoli oppressi?"



LA GRANDE BUGIA 
"Le sinistre italiane e
il sangue dei vinti".
 


GRAZIE ORIANA: PENSIERI
E PAROLE INEDITI DOPO
L'11 SETTEMBRE.



Technorati Profile

Add to Technorati Favorites

Save This Page
del.icio.us my del.icio.us
Registra il tuo Blog
I am Aurora86 on del.icio.us
Add me to your network




Aurora86
? Grab this Headline Animator

Enter your email address:

Delivered by FeedBurner

Subscribe in a reader


Add to Google Reader or Homepage
Subscribe in NewsGator Online
Subscribe in Rojo
Add to My AOL
Add to netvibes
Subscribe in Bloglines
Add to The Free Dictionary

Add to Plusmo
Subscribe in NewsAlloy
Add to Excite MIX
Add to netomat Hub
Add to fwicki
Add to flurry
Add to Webwag
Add to Attensa
Receive IM, Email or Mobile alerts when new content is published on this site.
Add Aurora86 to ODEO
Subscribe in podnova

Add to Pageflakes

Subscribe to Aurora86

I heart FeedBurner

Visit the Widget Gallery
View blog reactions


Liquida



BlogItalia.it - La directory italiana dei blog

Blog Aggregator 3.3 - The Filter

Elenco dei Blog italiani blog Directory, inserisci il tuo

Blog-Show la vetrina italiana dei blog!












































PUBBLICIZZA GRATUITAMENTE
IL TUO SITO CON FREE -      
PUBBLICITA' GRATIS ! ! !      
CLICCA QUI...










"Troppo spesso è stata dimenticata   
la moralità del fare, la moralità del    
realizzare il programma annunciato  
agli elettori, la moralità dell’operare  
per mantenere gli impegni e per         
mantenere la parola data.                  
Per noi, la moralità nella politica        
consiste soprattutto nel mantenere  
gli impegni."   Silvio Berlusconi 


ARCHIVIO
SETTEMBRE 2008
AGOSTO 2008
LUGLIO 2008
GIUGNO 2008

MAGGIO 2008
APRILE 2008
MARZO 2008
FEBBRAIO 2008
GENNAIO 2008
DICEMBRE 2007
NOVEMBRE 2007
OTTOBRE 2007
SETTEMBRE 2007
AGOSTO 2007
LUGLIO 2007 

GIUGNO 2007
MAGGIO 2007
APRILE 2007
MARZO 2007
FEBBRAIO 2007
GENNAIO 2007
DICEMBRE 2006
NOVEMBRE 2006
OTTOBRE 2006
SETTEMBRE 2006
AGOSTO 2006
LUGLIO 2006
GIUGNO 2006
MAGGIO 2006







who's online


      

AURORA86
FEED IMAGES








16 luglio 2008

ADESSO SE NE ACCORGE

Troppo frequentemente in questi anni le informazioni raccolte durante le indagini sono state oggetto di pubblicazione e di diffusione al di fuori dei processi. Fenomeno questo che, nella misura e nei modi in cui in molti casi è avvenuto, ha costituito e costituisce indubbiamente una anomalia tutta italiana dice Pizzetti. Per il garante il ddl sulle intercettazioni deve essere integrato con maggiori misure di protezione.
''Le verifiche svolte sul Tribunale di Roma, anche se circoscritte alle Sezioni civili e del lavoro, ci hanno confermato che la protezione dei dati negli uffici giudiziari e' ancora quasi all'anno zero''. La denuncia del Garante è netta. Bisogna "innalzare le misure di protezione, sia adottando prescrizioni sia con concreti provvedimenti di carattere organizzativo".
"Quello che tocca a noi ribadire è che questi dati, come tutti quelli giudiziari, devono essere protetti con vincoli giuridici più chiari e penetranti, e con misure tecniche adeguate", spiega. "Per questo - insiste - auspichiamo vivamente che gli eventuali risparmi derivanti dalla riduzione delle intercettazioni siano destinati in modo vincolato ad innalzare le misure di protezione".
Adnkronos

Adesso se ne accorge , il garante della privacy, dell’anomalia tutta italiana circa la quantità incredibile e la pubblicazione delle intercettazioni, ma sino ad oggi in quale pianeta è vissuto?
Anche se in ritardo, comunque è appezzabile questo intervento che conferma ancora una volta,casomai ce ne fosse bisogno,dell’ineludibilità e urgenza di una nuova legge che regolamenti la materia in senso restrittivo, e che vada nel senso della più ampia tutela della privacy dei cittadini.
Il DDL sulle intercettazioni già licenziato dal consiglio dei ministri e che approderà in parlamento dopo la pausa estiva risponde perfettamente a queste esigenze, ma se il garante chiede integrazioni con “maggiori misure di protezione” sicuramente governo e maggioranza non si opporranno, tutt’altro.
Si tratta di un preciso impegno assunto da Silvio Berlusconi in campagna elettorale e scritto a chiare lettere nel programma di governo del Popolo Della Libertà, che sarà al più presto onorato.






1 maggio 2008

L’ULTIMA PORCATA

Le dichiarazioni dei redditi di tutti gli italiani relativi all’anno 2005 sono finiti oggi sul web, a disposizione di tutti, tanto che il sito dell’Agenzia Delle Entrate è andato in tilt dopo qualche ora.
Così chi ne aveva voglia,tanti si presume, ha potuto sbirciare i redditi e le tasse pagate da personaggi famosi e non, dal salumiere all’angolo, sino ad amici,semplici conoscenti e vicini di casa.
Fortunatamente ci ha pensato il garante della privacy a far sospendere questo obbrobrio richiamando la sussistenza di “ evidenti e rilevanti problemi di conformità con il quadro normativo in materia” , non prima di aver seccamente smentito di aver ricevuto qualsiasi informativa a riguardo e di aver dato consenso alla diffusione dei dati da parte dell’Agenzia Delle Entrate come affermato in precedenza dal viceministro Visco.
I dati dei cittadini quindi sono stati messi a disposizione oltre che di curiosi e guardoni anche di criminali e delinquenti che con un solo clic hanno avuto la possibilità di valutare con comodo se visitare un appartamento piuttosto che un altro o predisporre un rapimento a scopo di estorsione.
I dati relativi alle dichiarazioni dei redditi sono sempre pubblici e a disposizione dei cittadini in ogni comune o nelle sedi territoriali dell’Agenzia Delle Entrate,ma questo appunto funge da filtro per le curiosità morbose e per i poco di buono,così invece,come in un perfetto stato di polizia, si mette tutto in piazza al fine di favorire invidie,gelosie e quindi la delazione, magari anonima.
E’ l’ultima “porcata” che ci lasciano Visco e questo malgoverno, l’ultimo colpo di coda di cui sfugge ogni utilità, se non quella forse di vendicarsi del popolo italiano che li ha mandati a casa.

UPDATE 03/05/2008 : LA PROCURA DI ROMA APRE UN INCHIESTA.

La Procura di Roma ha aperto un fascicolo processuale nella vicenda riguardante le pubblicazioni on line dei redditi dei contribuenti italiani. Il procuratore aggiunto, Franco Ionta, procede per il reato di violazione della privacy
Obiettivo dell'indagine è verificare se la pubblicazione dei dati possa aver creato pregiudizio per i contribuenti. Venerdì il Codacons aveva annunciato l'invio di denunce a 104 Procure italiane affinchè si indagasse sulla vicenda. L’inchiesta, al momento contro ignoti, è tesa anche ad accertare chi ha dato la disposizione ad agire in tal senso.
È stata intanto fissata per martedì 6 maggio la riunione del Garante della privacy dedicata alle dichiarazioni dei redditi finite sul web. Francesco Pizzetti, ha chiesto all'Agenzia delle entrate una relazione completa per lunedì 5 maggio sul come e perché sia nata l'iniziativa di pubblicare i 730 degli italiani. Mentre venerdì era stato la stesso Garante ad ammettere che un volta finiti nella Rete i dati erano divenuti ingovernabili.






15 luglio 2007

LA FAMIGLIA PRIMA DI TUTTO.

Dopo la pubblicazione dell'ultimo rapporto Eurispes,nel quale si segnala in maniera preoccupante che,il 51% delle famiglie italiane "vive con l'incubo della terza settimana" e riesce,quando può, a far quadrare il bilancio con molte difficoltà,per un governo con un minimo di dignità e credibilità,questo dovrebbe essere il primo punto dell'agenda politica quotidiana.
Detto fatto, il governo pare voglia occuparsi in maniera seria e approfondita delle condizioni dei nuclei familiari italiani,è stato messo a punto infatti il "ragno", questo il nome del nuovo sistema informatico che, nei piani del viceministro delle Finanze Vincenzo Visco, servirà a stanare l’evasore indagando non soltanto nella sua dichiarazione dei redditi personale, ma allargando la ricerca alla sua "famiglia fiscale",ad esempio una pattuglia della Guardia di finanza ferma una vettura per controllarla; partendo dalla targa si ottiene il nome del proprietario, la congruità della dichiarazione dei redditi con il possesso, magari, di un’auto di lusso,immobili ecc., sia propri che dei congiunti.
Insomma altro che incentivi,detassazione,quoziente familiare ecc., la famiglia è diventata "terreno di caccia" casomai per spolparla e  impoverirla ulteriormente attraverso il "grande fratello" e l'oppressione fiscale, ci si occupa della famiglia solo a fini di spionaggio,ma il garante della privacy non ha nulla da dire?




 


17 aprile 2007

MA IL GARANTE DOV'E' ?

Mi sarei aspettata un decreto ad hoc, anche in questo caso, visto che il settimanale Oggi  pubblica in copertina Silvio Berlusconi circondato da cinque belle ragazze nella splendida Villa Certosa a Portorotondo in Sardegna, il titolo del servizio è tutto un programma “L’Harem di Berlusconi”.

Si avete letto bene, si tratta proprio di quel settimanale del gruppo RCS, che acquistò per centomila euro le foto del portavoce del governo Sircana mentre si intratteneva con un transessuale, e poi per “presunti ripensamenti etici” (Sic) ,tenute in un cassetto e mai pubblicate.

Come tutti ricorderanno il Garante ??? per la privacy ,dopo un lungo sonno dove aveva  tollerato la pubblicazione di tutto e di più sulla stampa negli ultimi anni , si era risvegliato improvvisamente e con un decreto ad hoc vietava qualsiasi pubblicazione di notizie “che si riferiscano a fatti e condotte private che non hanno interesse pubblico, oppure eccedenti rispetto all’essenzialità dell’informazione o che attengano a particolari della vita privata delle persone diffusi in violazione della tutela della loro sfera sessuale”, un caso esemplare  di servilismo e acquattamento  ai poteri forti da parte di un Garante??? che dovrebbe essere un’autorità indipendente.

Siccome dubito che siano foto autorizzate e quindi pubblicabili senza il consenso del diretto interessato mi domando se il Garante continuerà a sonnecchiare o avrà un sussulto di dignità intervenendo anche in questo caso, io propendo per la prima ipotesi, non è difficile,visto e considerato che l’interesse pubblico ultimamente lo decide Palazzo Chigi.

Come potete vedere non c’è nulla di trascendentale in queste foto, tranne il fatto che il personaggio in questione si chiami Silvio Berlusconi ed è circondato da belle ragazze.
Nessun "ripensamento etico" in questo caso da parte del direttore di Oggi?

Forza Garante,se ci sei batti un colpo, e dimostra di non essere un “ servo del potere” , come tutti gli italiani hanno ultimamente creduto.   


Tag inseriti dall'utente. Cliccando su uno dei tag, ti verranno proposti tutti i post del blog contenenti il tag. berlusconi harem oggi garante portorotondo foto

permalink | inviato da il 17/4/2007 alle 15:37 | Versione per la stampa


18 marzo 2007

SIRCANA: PUBBLICATE QUELLE FOTO .

Alla fine il paparazzo di Corona,Max Scarfone ,dopo le improbabili e penose marce indietro dei giorni scorsi, messo alle strette dai magistrati ha ammesso che è stato proprio lui a scattare a quelle foto raccontando  minuto per minuto la "cronaca" del 14 settembre scorso quando pedinò e fotografò il portavoce di Prodi, sin da quando si trovava al ristorante con una donna e la sera in un viale romano frequentato da transessuali.

Foto che sono state acquisite agli atti dell'inchiesta condotta dal pm di Potenza, Henry John Woodcock.

Le foto sono poi arrivate anche ad alcuni giornali,  il direttore di Oggi Pino Belleri  ha confermato di averle acquistate per 25000 euro a novembre perché non cadessero nelle mani di rotocalchi concorrenti,anche questo fatto è stato appurato dai magistrati.

E’ lo stesso Sircana adesso a chiedere che siano pubblicate quelle foto: "Sono allibito ancora una volta si cerca di accreditare una tesi inesistente. Ho detto la prima sera al giornalista del "Giornale", e lo confermo oggi, che non sapevo nulla e non lo sapevo perché non ero stato ricattato. Mi pare che si continui a tentare di gettare fango. Che le pubblichino queste foto...".

Lo stesso Sircana era stato avvertito dalla redazione del Giornale la sera prima della pubblicazione dell’articolo in cui si parlava delle foto che hanno provocato la bufera di questi giorni.

Dell’esistenza delle foto, e delle ammissioni del paparazzo ne parlano oggi tutti i giornali,si proprio tutti,da Repubblica al Corriere,dall’Unità al Manifesto, che sino a 24 ore fa “negavano l’esistenza” delle foto e spargevano veleni su Maurizio Belpietro e il Giornale accusati di costruire polveroni sul nulla per attaccare il governo e Romano Prodi,anche se qualche eccezione si è registrata come quella del direttore della Stampa Anselmi.

Viene difficile credere che di questa storia ne sia stato a conoscenza solo il Giornale,del resto si sa nell’ambiente tutti utilizzano più o meno le stesse fonti, a meno che non si pensi che i lettori abbiano tutti l’anello al naso, ci si chiede perché tanto accanimento nel “ negare a priori” l’esistenza delle foto e del tentativo di ricatto da parte di quasi tutta la stampa salvo poi a prenderne atto dopo 24-48 ore?

Sarebbe questa forse la prova della libertà e dell’indipendenza della stampa italiana? E’ tutto da ridere se non ci fosse da piangere,sempre pronti a riempirsi la bocca di parole quali libertà di stampa, deontologia professionale ecc. ,ma prontissima a piegare la testa e a chiudere gli occhi quando c’è di mezzo il potente di turno.

Questa stessa stampa che fino a ieri ha tentato di difendere con un servilismo da far paura il portavoce del governo,parlando di fango e veleno,di violazione delle più elementari regole della privacy e chi più ne ha più ne metta, è la stessa che per anni ha marciato sulle intercettazioni,sulle foto e sulla messa in berlina di imprenditori,calciatori,veline e vallette,gente comune, senza scrupolo alcuno, forse è vero che anche quando si sparge merda bisogna distinguere tra quella buona e quella cattiva.

Nessuno ha chiesto le dimissioni di Sircana,tranne la “velina rossa”, stia pure al suo posto,anzi ha ricevuto attestati di solidarietà da tutti bipartizan, quello che io trovo scandaloso e da paura è il tentativo di coprire ,di far passare tutto come un’invenzione ,soltanto perché è coinvolto un esponente del governo, del resto dei cittadini ci si può fare di tutto e di più.

Che dire poi dell’intervento del garante della privacy? Costui pagato dai contribuenti 20.000 euro al mese, dopo un lungo sonno nel quale ha tollerato di tutto e di più sulla stampa nostrana , dagli  SMS di Anna Falchi a Ricucci alle foto del calciatore Adriano, alle conversazioni private delle figlie dell’ex direttore della Banca d’Italia Fazio, improvvisamente si sveglia dal suo torpore e mette il bavaglio specificando bene,solo a una determinata inchiesta ,quella di Potenza.

Ma chi decide poi qual è l’interesse pubblico il garante o Palazzo Chigi?

In una qualsiasi democrazia il ricatto o il tentativo di ricatto del governo o di un suo esponente sono notizie da prima pagina, in Italia invece governo,garante, e libera stampa ??? ,tutti insieme appassionatamente pronti a coprire non le tendenze sessuali ma la menzogna,roba da far impallidire gente come Mussolini o Kim il Sung.

Alla fine della fiera chi ha di meno da vergognarsi è proprio Sircana, e bisogna dire grazie a Belpietro e al Giornale che non sono stati al gioco e hanno fatto saltare il banco.


16 marzo 2007

CI MANCAVANO SOLO I TRANS.

Dei gusti sessuali di Sircana  non me ne può fregare di meno, il portavoce del governo ha tutto il diritto di andare con chi crede,omo,etero o trans, quello che stupisce di questa vicenda è la velocità con cui il garante ha emesso un provvedimento bavaglio,pubblicato già  sulla gazzetta ufficiale in cui da oggi è proibito dare notizie «che si riferiscano a fatti e condotte private che non hanno interesse pubblico, oppure eccedenti rispetto all’essenzialità dell’informazione o che attengano a particolari della vita privata delle persone diffusi in violazione della tutela della loro sfera sessuale».

E questo,solo per l’inchiesta di Potenza ,non altre, condotta da Henry John Woodcock ,  ad esempio non potranno essere impaginate le foto scattate dalla banda di ricattatori che ritraevano Sircana fermo, al volante della sua auto, in una strada di Roma battuta da transessuali.

Ma il garante dov’era quando venivano sbattuti in prima pagina Sottile e la Gregoracci (inchiesta finita poi in una bolla di sapone) ,oppure le figlie dell’ex direttore della Banca D’Italia Fazio, o ancora il calciatore Adriano e gli SMS di Anna Falchi a Ricucci, e tanti altri tra  vallette, calciatori, imprenditori e gente comune con generale divertimento e senza il minimo scrupolo?

Questo provvedimento che si può tranquillamente chiamare “ decreto Sircana” ha il solo scopo di impedire la pubblicazione delle foto, di cui la Procura di Potenza nonostante smentite interessate  ha confermato l’esistenza come corpo del reato.

Io mi chiedo e vi chiedo ma l’interesse pubblico chi lo deve valutare il garante della privacy o qualche usciere di Palazzo Chigi?

Sono pienamente d’accordo a che si approvi la normativa che è in parlamento a tutela della privacy e della dignità di tutti i soggetti coinvolti anche solo per caso in una qualunque indagine, quello che spiace è constatare che si è arrivati a provvedimenti di questo tipo soltanto quando è risultato essere coinvolto l’on.Sircana,portavoce del governo.

Ma è tutto inutile, si cerca di chiudere la stalla quando ormai i buoi sono scappati,mai come in questo caso si può affermare senza tema di essere smentiti che la serietà al governo è andata a puttane,o meglio a transessuali.
   




Update:    Milano - Le foto ci sono. Per ora, però, restano in redazione. Ordine del Garante della privacy, diventato più veloce di Schumacher nel momento in cui è esploso il caso Sircana: chi le pubblica verrà denunciato alla magistratura e rischia una condanna da tre mesi fino a due anni. Le foto sono cinque e sono state scattate da qualcuno che ha pedinato il neoportavoce del governo Silvio Sircana.

Il paparazzo ha immortalato Sircana a Roma, ai tavoli del ristorante «Dal Bolognese», ha colto diversi momenti della serata, infine l’ha seguito e ha catturato quell’ultima immagine oggetto dell’intercettazione pubblicata mercoledì dal Giornale: l’auto ferma in una strada della capitale, un transessuale sul ciglio della via. Max Scarfone, il presunto autore, ora nega. Ha dato una collezione di interviste per dire che lui scherzava al telefono con Fabrizio Corona. Dunque, quelle istantanee le ha scattate qualcun altro? Oppure sono un parto collettivo, opera di due o più fotografi? Domande. Quesiti che dev’essersi posto anche il pm di Potenza Henry John Woodcock che parla dell’episodio nella richiesta di arresto di Corona. Le foto ci sono. Eccome. Anche se qualche giornale ha seminato dubbi, punti di domanda e pure qualche insinuazione.
Un riquadro vuoto con all'interno scritto "qui avremmo voluto pubblicare le foto del tentativo di ricatto a Sircana" campeggia oggi al centro della prima pagina del nostro giornale. E' simbolo, forte, di ciò che i lettori non possono vedere: quelle foto "vietate" dal garante, quei cinque scatti che per la procura di Potenza servivano a ricattare Silvio Sircana, portavoce del premier Romano Prodi. Un riquadro vuoto compare anche sulla prima pagina di "Libero" diretto da Vittorio Feltri. «In questo spazio - si legge sul quotidiano - avremmo dovuto pubblicare la fotografia del portavoce del governo in una situazione sconveniente, ma ripetutamente negata. Il decreto fatto approvare a tempo di record e pubblicato ieri sulla Gazzetta Ufficiale ci impedisce di farlo. Ce ne scusiamo con i lettori».

Il Giornale 17/03/2007


Tag inseriti dall'utente. Cliccando su uno dei tag, ti verranno proposti tutti i post del blog contenenti il tag. trans sircana foto garante decreto

permalink | inviato da il 16/3/2007 alle 16:36 | Versione per la stampa

sfoglia     giugno        agosto
 

 rubriche

Diario
Immagini del giorno
Trinariciuti
Politica
Miseria,Terrore e Morte
Silvio Berlusconi
Parole in libertà

 autore

Ultime cose
Il mio profilo

 link

MARA CARFAGNA
IDEAZZURRA
NON SOLO NAPOLI
AG BELLUNO
KOMUNISTELLI
PER IL POPOLO DELLA LIBERTA'
FILIPPO
IL BERRETTO A SONAGLI
FAZIOSO LIBERALE
PENSIERI IN VOLO
VOCERIBELLE
MARALAI
AMPIORESPIRO
F. STORACE
LA DESTRA NEWS
IL VELINO
YOUTUBE
CASA DELLE LIBERTA':
FORZA ITALIA
FORZA ITALIA GIOVANI
FORZA ITALIA SENATO
FORZA ITALIA CAMERA
FORZA ITALIA GRUPPO EUROPEO
ALLEANZA NAZIONALE
LEGA NORD
UDC
NUOVA DEMOCRAZIA CRISTIANA
NUOVO PSI
MOVIMENTO PER L'AUTONOMIA
PARTITO LIBERALE
PARTITO REPUBBLICANO
RIFORMATORI LIBERALI
STEFANIA CRAXI
ALESSANDRA MUSSOLINI
PENSIONATI
MOVIMENTO SOCIALE-FIAMMA TRICOLORE
PARTITO POPOLARE EUROPEO
CIRCOLO DELLA LIBERTA'
CIRCOLO GIOVANI
MEDIA:
ADNKRONOS
ANSA
AVVENIRE
CORRIERE DELLA SERA
DAGOSPIA
FAMIGLIA CRISTIANA
IL FOGLIO
IL GIORNALE
IL LEGNO STORTO
IL MANIFESTO
IL MESSAGGERO
IL SECOLO XIX
ILSOLE24ORE
IL TEMPO
ITALIA LIBERA
LA 7
LA DISCUSSIONE
L'ESPRESSO
LIBERAZIONE
LIBERO
L'OPINIONE
L'OSSERVATORE ROMANO
LA PADANIA
LA STAMPA
LA TV DELLA LIBERTA'
L'UNITA'
MEDIASET
NOI PRESS
PANORAMA
POTERE SINISTRO
QUOTIDIANONAZIONALE
RAGIONPOLITICA
RAI
RAI TELEVIDEO
RASSEGNA STAMPA
REPUBBLICA
SONDAGGI POLITICO-ELETTORALI
TGCOM
THINK-TANK:
FONDAZIONE LIBERAL
FREE FOUNDATION
IDEAZIONE
ISTITUTO BRUNO LEONI
MAGNA CARTA
WEB JOURNAL:
BLOG-SHOW
BOOKCAFE
LIQUIDA
DICEVI? BLOGS JOINER
TOCQUEVILLE-LA CITTA' DEI LIBERI
FORUM:
ALFEMMINILE
CORRIERE FORUM
DONNA MODERNA
FORUM NUOVO PSI
FUORI DI TESTA
GIOVANI IT.- POLITICA
L’UNITA’
LA STAMPA FORUM
MARCO TRAVAGLIO FORUM
POLITICA ON LINE
REPUBBLICA
ULIVO/PD
SITI…ONOREVOLI:
ANTONIO PALMIERI
BENEDETTO DELLA VEDOVA
CLEMENTE MASTELLA
CARLO GIOVANARDI
GIULIO TREMONTI
RENATO BRUNETTA
PAOLO GUZZANTI
TOTO’ CUFFARO
AURORA86 CONSIGLIA:
!!:::GOVERNO PRODI
123 BETA
A CONSERVATIVE MIND
ACROSS THE BORDER
ADESTRA
AD SIDERA
AG AVERSA
AGE-VERNACOLESE
AKELA THE WOLF
ALEPUZIO
ALESSANDRA FONTANA
A LOOK TO THE RIGHT
ALTERNATIVA POPOLARE
AMANDACCO
AMERICAMERCATOINDIVIDUO
AMERICA THE BEAUTIFUL
ANNI DI SANGUE
ANTIKOMUNISTA
ANTIEUROPEO
ARCHEOPTERIX
ARMONIA DEI SENSI
ASTROLABIO
ATROCE PENSIERO
AZIONE GIOVANI
BALESTRATESI
BANDO ALL'IPOCRISIA
BARNEY PANOFSKY
BARRY GOLDWATER
BATTITORE LIBERO
BIETTO(ANCHE SE NON CI SEI PIU')
BIG DOGS WEBLOG
BLAKNIGHTS
BLOGIORNALE
BLOG PER SILVIO
BOTTOMLINE
C'E' WALTER
CALAMITYJANE
CALIMERO
CALVIN
CAMELOT DESTRA IDEALE
CAMILLO
CANTOR
CAPPERI
CARLO MENEGANTE
CATEPOL
CASTELLO BIANCO
CENSURAROSSA
CENTRODESTRA
CIRCOLO DELLA LIBERTA’ GOLFO DEL TIGULLIO
CIRCOLO GIOVANI FIRENZE CENTRO STORICO
CIRCOLO DELLA LIBERTA’ IL CAMINETTO
CIRCOLO LIBERTA’ TORINO
CHE CI DEVI FARE
CIVILTA'
COMMERCIALISTA
CONTROCORRENTE
C'E' POCO DA RIDERE
DALL’ALTRA PARTE
DAVERIK
DAW
DEBORAH FAIT
DEEARIO
DEIMM
DESTRA LAB
DIETRO LE LINEE NEMICHE
DILLA TUTTA
DORIA
DUMBS OX DAILY
EL BOARO
FABIO SACCO
FACE THE TRUTH
FATTI&MISFATTI
FENOMENI IN GIRO NON C’E’ NE
FREEDOMLAND
FREE THOUGHTS
FORT
FORZA FRIULI
FORZA ITALIA-BLOG
FULVIA LEOPARDI
GABIBBO
GAETANO SAGLIMBENI
GAWFER
GEMELLE GLITTER
GERMANYNEWS
GIANNI DE MARTINO
GIANFRANCO FINI PREMIER
GIANGIACOMO’S THINK THANK
GINO
GIOVANNI VAGNONE
GIOVANI AZZURRI VENETO
GIOVANI CON SILVIO
GIULIA NY
GRAZIE BERLUSCONI
GRENDEL FROM THE MOOR
HARRY
HARRY'S WORLD
HURRICANE
I DIAVOLI NERI
IGNAZIO ARTIZZU
IN GOD WE TRUST
ING.GAS NEO CON WEBLOG
INGEGNERBLOG
INNOVAZIONE GIOVANI
IL BARONE NERO
IL BLOG DELL'ANARCA
IL CAMPER
IL CASTELLO
IL CIELO SOPRA KABUL
IL FILO A PIOMBO
IL GIOVINE OCCIDENTE
IL GIULIVO
IL GRANDE GABBIANO
IL GRINCH
IL MANGO DI TREVISO
IL MASCELLARO
IL MIO MONDO
IL MISCREDENTE
IL NANO
IL RE DELLA MONNEZZA
IL REAZIONARIO
IL SIGNORE DEGLI ANELLI
IL SORVEGLIATO SPECIALE
IN ETERE
INYQUA
IL MOTEL DEI POLLI ISPIRATI
IL RUMORE DEI MIEI VENTI
IO&LUI
ITALIA LAICA
ITALIAN LIBERTARIANS
ITURADASTRA
JIHADI DU JOUR
JOYCE
KAGLIOSTRO
KATTOLICO
KRILLIX
L'USSARO
LA CASA DELLE LIBERTA' BLOG
LA CITTADELLA
LADYJADINA
LA GRANDE FORZA DELLE IDEE
LA LIBERTA’ VA CONQUISTATA OGNI GIORNO
LA RISCOSSA
LA TAVOLA ROTONDA
LA TERRA DI MEZZO
LA TESTATA
LA VOCE DEL PADRONE
LE BARRICATE
LEFTKILLER
LE GUERRE CIVILI
LIBERALIDEA
LIBERALI PER ISRAELE
LIBERIAMO MASSA
LIBERTA' AZZURRA(LA)
LIBERTARIAN POST
LISISTRATA
LOGICA
LUCAP.
LUCARIELLO.TK
LUXOR
M&A
MANOLO
MAODDI
MARCOPAOLOEMILI
MARINIELLO
MATTEO SANNA
MELANDRINA
MEMORIE DI UN TERRONE
MEZZOGIORNOEUROPEO
MIKEREPORTER
MITHRANDIR
MISSIONARIO
MONDIAL POST
MONDOPICCOLO
MUSICAEPOLITICA
NNHOCAPITO
NEBBIA IN VALPADANA
NE QUID NIMIS
NEOCON ITALIANI
NON PORGIAMO L'ALTRA GUANCIA
NON SI ABBIA TIMORE DI PUNIRE CAINO
NEXTCON
OGGI
OLIFANTE
ORPHEUS
OTIMASTER
PARBLEU
PARLA PER TE
PAROLIBERO
PARTIGIANO WILLIAM
PASSAGGIO A NORD EST
PASSAGGIO AL BOSCO
PAROLE&PENSIERI
PATRIOTI SI NASCE
PEGGIO SORU
PENDENTE A DESTRA
PERLAS
PESCARA LIBERA
POLITICALLY-SCORRECT
POLITICANDO
PORNOROMANTICA
POSIZIONE AUTARCHICA
PRO AMERICAN MOVEMENT
PROVOCAZIONE
PSEUDOSAURO
QUALCOSA DI DESTRA
QUID TUM?
RADICI E LIBERTA'
REJECT THE UN
ROBI
ROBINIK
ROLLI
SALVATORE LAURO
SARA-90
SARA PETELLA
SAURA PLESIO
SCHEGGE DI VETRO
SCHELETRI-SINISTRI
SCIOPENAUER
SGS
SICILIA RADICALE
SIETE PROPRIO COGLIONI
SIGLOBAL
SILVIOBERLUSCONIFANSCLUB
SILVIO NON FARMI ASTENERE PIU'
SINISTRERIA
SLIVERS OF MY SOUL
SONGCODES
SOSTIENI LANDRIANO
STARSAILOR
STATO MINIMO
STUDENTI PER LA LIBERTA'-MI
STUDIO LEGALE FIORIN
SUPERUOMO
SVULAZEN
TBLOG
TEXAS FRED
TEOCON
THANK YOU AMERICA
THE BRAIN WASH
THE HOLE IN THE WALL
THE JUST CHOICE
THE MOTE IN GOD’S EYE
THE NEW OBJECTIVIST
THE REAL CONSERVATIVE
THE RIGHT NATION
THUMBRIA
UGO MARIA CHIRICO
UPL
USER 2501
VALEFORN
VALERIO METRONIO
VELVET
VEXILLA
VIRGILIO FALCO
VITA E PASSIONI
VIVENDO E IMPARANDO
VOCIRPINE
VOTA SILVIO
W LA LIBERTA'
WALKING CLASS
WIND ROSE HOTEL
ZANZARA

Blog letto 1 volte

Feed RSS di questo blog Rss 2.0

Feed ATOM di questo blog Atom