.
Annunci online

  Aurora86 AZZURRA LIBERTA' - * BLOG MORALMENTE INFERIORE *
 
Diario
 





   


HOME PAGE BLOG

AZZURRA LIBERTA'-ASCOLTA
 

INNO FORZA ITALIA-ASCOLTA
 



In una democrazia è il popolo
che sceglie i leader, non sono
i leader che scelgono il popolo.
Silvio Berlusconi 02/12/2006

MENO MALE CHE SILVIO C'E'



PROGRAMMA DI GOVERNO
2008-2013


TUTTI I CANDIDATI DEL
POPOLO DELLA LIBERTA'





Vota Berlusconi

 




...andremo avanti con la forza
della gente contro i parrucconi
della politica.-Silvio Berlusconi
P.zza S.Babila Milano 18/11/2007





Vota Berlusconi
 






"Lightmysite.it promuove il tuo blog  
sui motori di ricerca con
Promoblog
- fai luce sul tuo blog..."                  


"La difesa della libertà è la
missione più alta,più nobile,
più entusiasmante che      
ciascuno di noi possa avere
l'avventura di fare."     
Silvio Berlusconi  
























"E' sorta in questi anni 
un'altra Italia, umile e  
tenace , orgogliosa e    
onesta, moderata  ma   
ferma  nel  difendere   
i  principi  di  libertà,   
che  non  ha  nessun    
passato da nascondere 
e  che  soprattutto non 
ha paura di sperare e di
credere. Questa  Italia 
siamo  noi,  si  chiama  
FORZA  ITALIA  "     
Silvio Berlusconi





STO LEGGENDO:
CAMBIARE REGIME
La sinistra e gli ultimi
45 dittatori(Einaudi)


"Cos'altro dovrebbe fare
la sinistra,se non lottare
contro  le dittature  e
battersi per liberare i
popoli oppressi?"



LA GRANDE BUGIA 
"Le sinistre italiane e
il sangue dei vinti".
 


GRAZIE ORIANA: PENSIERI
E PAROLE INEDITI DOPO
L'11 SETTEMBRE.



Technorati Profile

Add to Technorati Favorites

Save This Page
del.icio.us my del.icio.us
Registra il tuo Blog
I am Aurora86 on del.icio.us
Add me to your network




Aurora86
? Grab this Headline Animator

Enter your email address:

Delivered by FeedBurner

Subscribe in a reader


Add to Google Reader or Homepage
Subscribe in NewsGator Online
Subscribe in Rojo
Add to My AOL
Add to netvibes
Subscribe in Bloglines
Add to The Free Dictionary

Add to Plusmo
Subscribe in NewsAlloy
Add to Excite MIX
Add to netomat Hub
Add to fwicki
Add to flurry
Add to Webwag
Add to Attensa
Receive IM, Email or Mobile alerts when new content is published on this site.
Add Aurora86 to ODEO
Subscribe in podnova

Add to Pageflakes

Subscribe to Aurora86

I heart FeedBurner

Visit the Widget Gallery
View blog reactions


Liquida



BlogItalia.it - La directory italiana dei blog

Blog Aggregator 3.3 - The Filter

Elenco dei Blog italiani blog Directory, inserisci il tuo

Blog-Show la vetrina italiana dei blog!












































PUBBLICIZZA GRATUITAMENTE
IL TUO SITO CON FREE -      
PUBBLICITA' GRATIS ! ! !      
CLICCA QUI...










"Troppo spesso è stata dimenticata   
la moralità del fare, la moralità del    
realizzare il programma annunciato  
agli elettori, la moralità dell’operare  
per mantenere gli impegni e per         
mantenere la parola data.                  
Per noi, la moralità nella politica        
consiste soprattutto nel mantenere  
gli impegni."   Silvio Berlusconi 


ARCHIVIO
SETTEMBRE 2008
AGOSTO 2008
LUGLIO 2008
GIUGNO 2008

MAGGIO 2008
APRILE 2008
MARZO 2008
FEBBRAIO 2008
GENNAIO 2008
DICEMBRE 2007
NOVEMBRE 2007
OTTOBRE 2007
SETTEMBRE 2007
AGOSTO 2007
LUGLIO 2007 

GIUGNO 2007
MAGGIO 2007
APRILE 2007
MARZO 2007
FEBBRAIO 2007
GENNAIO 2007
DICEMBRE 2006
NOVEMBRE 2006
OTTOBRE 2006
SETTEMBRE 2006
AGOSTO 2006
LUGLIO 2006
GIUGNO 2006
MAGGIO 2006







who's online


      

AURORA86
FEED IMAGES








3 marzo 2009

UNA BOUTADE

E’ un autentica boutade, la proposta del vice disastro del PD, Franceschini, di corrispondere un assegno a tutti coloro che perdono o hanno perso il lavoro, senza specificare per quanto tempo o il massimale di tale assegno.
La migliore risposta alle esternazioni del vice disastro l’ha data il sen. ed economista del PD Nicola Rossi: “ è solo un iniziativa mediatica, ci sono ragioni di finanza pubblica che sconsigliano caldamente manovre in disavanzo”, Franceschini imperterrito continua a sostenere che il provvedimento si può finanziare con il potenziamento della lotta all’evasione fiscale, ed è del tutto evidente che il poverino,oltre ad ignorare cosa sia il PIL, come dimostrò qualche tempo fa nella trasmissione Ballarò, ignora che l’eventuale accertamento di evasione non viene certo incassato subito dall’agenzia delle entrate, bensì dopo un contenzioso che a volte dura anni, e magari anche rateizzato.
Detto questo il governo ha fatto tutto il possibile per dare un sussidio a chi perde il lavoro in questa congiuntura globalizzata, oltre ad aver raddoppiato l’importo a disposizione per la cassa integrazione ordinaria, in accordo con le regioni ha messo in campo altri fondi per la tutela dei lavoratori delle piccole imprese e dei precari, che erano esclusi da questi ammortizzatori, per un totale di 8 miliardi in due anni, che certo non sono tantissimo ma neppure poco.
Siccome non si vede ancora l’uscita dal tunnel della crisi e nessuno può azzardare previsioni attendibili per la ripresa, è quantomeno inopportuno fare manovre in disavanzo, qualche altra manovra come il ripristino dello scalone pensionistico, inopportunamente abolito dal governo Prodi che costa alle finanze pubbliche 10 miliardi , è meglio riservarla per altri momenti se le circostanze lo richiederanno.
E a proposito del vice disastro Franceschini, oggi a parlando di future alleanze ha affermato che è “possibile riformare una coalizione, ma non certo coalizioni di 12 partiti litigiosi” (Sic) , insomma l’andiamo da soli dopo pochi mesi è stato già messo in soffitta, adesso cosa si farà un nuovo Ulivo?
E a seconda di quanti partiti e partitini ne faranno parte si vedrà se sarà Ulivo,Ulivetto o Ulivone, mah.
Tranquilli compagni, nulla è perduto, lo spettacolo continua
.







4 settembre 2007

PENSIONATI: ARRIVA LA QUATTORDICESIMA…..

 Come promesso e come previsto, il ministro del lavoro Damiano ha annunciato che nel mese di ottobre circa tre milioni di pensionati riceveranno un bonus di 302 euro,frutto dell’accordo sul welfare tra governo e parti sociali,il provvedimento è confermato anche per il prossimo anno e diventerà quindi strutturale,tanto che lo stesso ministro lo ha definito come “quattordicesima”(Sic) per i pensionati.
Di solito nei contratti collettivi sia pubblici che privati, la tredicesima e la quattordicesima sono “mensilità aggiuntive”, nel caso in questione trecento euro,pur con tutte le considerazioni per le magre pensioni italiane, rappresentano si e no nemmeno la metà di una normale mensilità di una pensione bassa.
Allora perché definirla come quattordicesima? E’ molto semplice, 302 euro spalmati su 13 mensilità significano qualcosa come 23 euro mensili, meno di un caffè al giorno, un autentica vergogna insomma.
E così sperando che i pensionati non si facciano troppi conti,si parla di bonus,quattordicesima,ecc.,sarebbe davvero umiliante dopo tanti proclami aumentare le pensioni basse di ben 23 euro al mese,molto meglio corrisponderli in  un'unica soluzione.
Praticamente anche il governo se ne vergogna,ed è questo davvero l’unico aspetto positivo della faccenda.




31 luglio 2007

UNA SCENEGGIATA CONTINUA.

 Gli accordi su pensioni e welfare che Prodi pomposamente aveva annunciato,vengono smentiti ogni giorno da sindacati, associazioni imprenditoriali, e sinistra radicale.
Particolarmente grave la rivolta all’interno della CGIL ,dove il segretario Epifani è stato costretto a scrivere una lettera per contestare a Prodi l’uso di “mezzucci” cambiando parti del testo, e chiedendo di firmare per parti separate.
Stesso discorso per Confindustria,non soddisfatta,che analogamente chiede di firmare parti separate del pseudo accordo, giudizio totalmente negativo poi da Confcommercio,Confartigianato e piccola industria.
Nella maggioranza rullano i tamburi di guerra,dopo che una delegazione di ministri e rappresentanti della sinistra radicale aveva incontrato Prodi per discutere degli accordi e chiederne la modifica in parlamento,il portavoce del governo Sircana con un comunicato ribadiva la inemendabilità del testo.
Ieri il ministro Ferrero ha confermato che gli accordi così come sono non piacciono alla sinistra radicale,ovvero ad 1/3 della maggioranza e che i loro 150 voti saranno fatti pesare.
Oggi il segretario di Rifondazione Comunista,Giordano,dalle colonne del Corriere si di dice non essere disponibile a ricatti:” non mi si può porre di fronte all'alternativa o fate così o arriva Berlusconi, se questi provvedimenti non cambiano noi non li voteremo”.
Prodi si dice non preoccupato,non ho difficoltà a credergli, del resto lui e il governo vivono ormai in un’altra dimensione, magari su second life , ad essere preoccupati sono i cittadini italiani che vedono ogni giorno che passa,un governo sempre più allo sbando,ingessato dai veti incrociati.
Non ho difficoltà a credere nemmeno che alla fine un qualche compromesso si troverà, del resto alle poltrone tengono tutti,ma i problemi arriveranno da piccoli gruppi o singoli parlamentari intransigenti, i sen. Rossi e Turigliatto ad esempio hanno già ribadito che non voteranno questo testo nemmeno con la fiducia.
E’ eloquente poi il fatto che ministri e rappresentanti della sinistra radicale si dichiarino ogni giorno :” liberi dal vincolo di maggioranza” , non ci vogliono certo gli indovini per prevedere un’autunno caldo,in tutti i sensi.




20 luglio 2007

PENSIONI: UN PASTICCIO STUPIDO

 La montagna ha partorito il topolino, così si può sintetizzare l’accordo faticosamente raggiunto la notte scorsa dopo mesi di estenuanti e ridicole trattative tra il governo le varie anime del centrosinistra e i sindacati.
L’ammorbidimento dello scalone e non la sua “eliminazione” ,che prevede un sistema di “scalini” e quote ed un costo secondo il ministro del lavoro Cesare Damiano  pari a 10 miliardi di euro in dieci anni se va bene, non accontenta nessuno,e soprattutto produce iniquità nei confronti delle giovani generazioni che dovranno accollarsi questa nuova voragine del sistema previdenziale italiano.
Una concertazione “fittizia” fatta soltanto con la “trimurti sindacale” e nessun altra categoria sociale , a cui non è parso vero,poter ancora un volta , difendere rendite di posizione e diritti acquisiti,ignorando come sempre coloro che non hanno diritti e forse sarà assegnata loro una pensione quando saranno già al cimitero.
L’Unione Europea,OCSE,FMI e agenzie di rating sono già in allarme e chiedono chiarimenti esaustivi al governo sulle pensioni, i mercati probabilmente non premieranno certo questo pasticcio,siamo l’unico paese in Europa dove l’età pensionabile viene abbassata,anziché il contrario,tenendo conto dell’allungamento della vita media.
Intanto moderati e centristi della maggioranza esprimono “dubbi e riserve” sull’accordo, mentre dalla sinistra radicale rullano già i “tamburi di guerra” ,i comunisti italiani si dicono “profondamente delusi” ,Rifondazione Comunista attraverso il segretario Giordano parla di “giudizio negativo” e di voler lavorare in parlamento per il “superamento effettivo dello scalone”(Sic), e i rappresentanti dell’ala “dura e pura” del partito,i senatori Cannavò e Turigliatto dichiarano di voler contrastare in ogni modo questo accordo che sarà respinto anche se su di esso verrà posta la fiducia.
Semplicemente ridicoli Fassino e Padoa Schioppa,il primo che parla di “riforma equilibrata e moderna” , il secondo addirittura spiega che la “riforma è a costo zero” , soltanto perché le risorse saranno trovate all’interno del “sistema previdenziale”.
Io mi chiedo e vi chiedo, è giusto sperperare dieci miliardi e metterli sul groppone delle nuove generazioni  per permettere a circa 250.000 lavoratori dipendenti di lavorare un anno o due in meno perché di questo si tratta?
Non sarebbe stato molto più equo utilizzare una parte di queste risorse per il welfare  e per dare qualcosa di più che un “cappuccino al giorno  ai pensionati con bassi redditi?
Non sarebbe stato molto più equo far lavorare al massimo due anni in più i lavoratori dipendenti che maturano il diritto alla pensione a 58 anni e utilizzare queste risorse a “copertura” del sistema previdenziale per gli anni futuri?
Insomma si è perso completamente il senso del ridicolo,davvero un bel risultato.




17 luglio 2007

SPESA PUBBLICA SENZA FRENI.

 Nel giorno del "tax freedom day" ,ovvero il giorno dell'anno in cui il cittadino cessa di lavorare per lo stato e lavora finalmente per se stesso,l'anno scorso era il 24 giugno,quest'anno secondo stime attendibili è stato spostato di venti giorni più avanti,il governatore della Banca D'Italia,Mario Draghi ha tenuto la consueta relazione al senato sul DPEF.
Il governatore non ha avuto mezze misure nel sottolineare come la spesa pubblica sia fuori controllo,che la riforma delle pensioni va fatta aumentando l'età pensionabile nell'interesse delle giovani generazioni, e la pressione fiscale,ormai a livelli record,va abbassata per favorire la ripresa e lo sviluppo.
Un'altro allarme viene anche dalla Corte dei Conti, che conferma l'incontrollabilità della spesa pubblica,attraverso il Presidente Tullio Lazzaro,in audizione parlamentare al senato,il magistrato contabile nel suo intervento ha rilevato che il miglioramento dei conti pubblici è ascrivibile solo all'aumento della pressione fiscale e delle entrate,ma non c'è nessun rilevante taglio alla spesa pubblica,anzi la prossima manovra finanziaria dovrà prevedere risorse per circa 21 miliardi, non ci sono dubbi che continuando di questo passo,la maggior parte di queste risorse sarà reperita con nuove tasse.
Si conferma insomma il governo del "tassa e spendi".
Il tutto mentre il governo incurante dei moniti della UE e del FMI si appresta a ridurre l'età minima pensionabile con disastrosi effetti sui conti pubblici e sul sistema previdenziale,effetti che saranno pagati per intero dalle giovani generazioni,alle quali si sottraggono risorse preziose per il futuro.
Un accordo che mira a placare la sinistra radicale e la trimurti sindacale,ma che rischia di innescare uno scontro generazionale senza precedenti.


Update:17/07/07- A conferma di quanto sopra, oggi il Presidente dell'ISTAT, Biggeri, in audizione davanti alle commissioni Bilancio di Camera e Senato,ha dichiarato che dopo dieci anni la spesa pubblica italiana ha superato il 50% del PIL, ogni altro commento mi sembra inutile e superfluo.


12 luglio 2007

O ELIMINANO LO SCALONE O SARANNO ELIMINATI.

Questo il lapidario commento di Giulio Tremonti sul dibattito interno alla sinistra sull'abolizione o meno del cd "scalone" Maroni che fissa a 60 anni l'età pensionabile a partire dal 1 Gennaio prossimo.
La trattativa sulle pensioni? "Fa schifo", ha affermato Giulio Tremonti. "Sono stati eletti con l’impegno di eliminare lo scalone, lo devono fare. O devono andare a casa", aggiunge il vice presidente di Forza Italia parlando dell’Unione. "Prodi ha fatto un patto con il demonio, ma la morale politica dice che se si e’ fatta una promessa agli elettori, o la si mantiene o si va a casa. Lo scalone lo devono eliminare, altrimenti saranno loro a essere eliminati", ha osservato Tremonti.
Infine, un commento sul “patto generazionale” proposto da Walter Veltroni. Tremonti sottolinea che il sindaco di Roma “non è stato eletto". Dica chiaramente che Prodi ha detto il falso, che ha affermato una cosa non giusta, amorale. Se Veltroni dice che il programma di governo della sinistra è amorale, che formula una proposta impossibile, e se dice che Prodi è amorale perché è stato eletto promettendo una cosa e non la mantiene, allora ne parliamo. Altrimenti - conclude il vicepresidente della Camera - il silenzio sarebbe la cosa migliore”.





27 giugno 2007

UN CAPPUCCINO AI PENSIONATI E LO SCASSO DELLA PREVIDENZA .

E' di oggi l'allarme della Corte dei Conti per il controllo dei conti pubblici,dove si evidenzia,tra le altre cose,l'impennata delle spese fuori controllo, l'incremento delle entrate è tale solo grazie alla congiuntura favorevole e all'imposizione fiscale ormai a livelli intollerabili.
Il supremo organo contabile continua a denunciare sperperi,sprechi  e appropriazioni illecite ai danni dell’Erario.
In questo quadro allarmante si inserisce la trattativa per il superamento del cd "scalone Maroni" che fissa dal prossimo gennaio, in 60 anni l'età minima per andare in pensione,trattativa interrotta nella notte per l'irrigidimento della trimurti sindacale sulle proposte del governo che già aveva fatto ampie concessioni portando a 58 anni la soglia minima a partire dal prossimo anno.
La trattativa forse riprenderà oggi e ci sono poche speranze che il governo riesca ad ottenere risultati apprezzabili senza calare ancora di più le braghe.
Praticamente saremmo l'unico paese in Europa dove l'età pensionabile viene abbassata anzichè innalzata,con costi elevatissimi per le casse previdenziali che saranno pagati interamente dalle nuove generazioni.
Purtroppo con un governo alla canna del gas, non ci si può aspettare altro che azioni disperate pur di restare a galla,ma i costi per la collettività saranno elevatissimi.
Ai pensionati al minimo intanto è stato promesso un cappuccino al giorno, a tanto più o meno corrispondono i 40 euro mensili di aumento, anche qui pare che,come al solito quando c'è di mezzo la trimurti sindacale,si continua a dare tutto a tutti come nel recente contratto per il pubblico impiego, pare infatti che non saranno fatte distinzioni di reddito o tra  percettori di più trattamenti pensionistici, cosa quanto mai utile per individuare e dare a chi ha realmente bisogno qualcosa di più dell'elemosina offerta.
L'Unione Europea intanto vigila e chiede responsabilità al governo che in pochi giorni ha raddoppiato la cifra dell'extragettito destinata alle nuove spese.


21 giugno 2007

PEGGIORANO I CONTI PUBBLICI.

Intervenendo nella trattiva a Palazzo Chigi con le parti sociali Padoa Schioppa riferisce di un peggioramento dei conti pubblici a causa del rialzo dei tassi di interesse, contratto degli statali , spesa sanitaria ecc.ecc., e quindi non si potrà andare oltre i 2,5 miliardi già destinati a welfare e pensioni.
C'è da rimanere basiti, non ci avevano raccontato sino a qualche giorno fa del risanamento a tempo di record e altre amenità del genere?
Giusto a titolo di esempio si poteva tranquillamente fare a meno di "regalare" aumenti a pioggia agli statali,per ben 101 euro mensili, senza avere in cambio nulla riguardo a mobilità e produttività, la solita logica di voler dare tutto a tutti.
Anche i sindacati sono sconcertati e vogliono vederci chiaro,perchè non  esiste una posizione unitaria del governo, "chi la vuole cruda e chi cotta" ha detto Bonanni della CISL.
E per finire in bellezza, il ministro dell'economia racconta che l'evasione si può totalmente azzerare, e su questo non ci sono dubbi, basterà un'altro anno di questo governo e tutti i lavoratori autonomi saranno falliti.
Infine non poteva mancare la solita razione di fischi quotidiani per Prodi, questa volta all'assemblea della Confcommercio, in contumacia però, non ha avuto il coraggio di presenziare.


sfoglia     febbraio        aprile
 

 rubriche

Diario
Immagini del giorno
Trinariciuti
Politica
Miseria,Terrore e Morte
Silvio Berlusconi
Parole in libertà

 autore

Ultime cose
Il mio profilo

 link

MARA CARFAGNA
IDEAZZURRA
NON SOLO NAPOLI
AG BELLUNO
KOMUNISTELLI
PER IL POPOLO DELLA LIBERTA'
FILIPPO
IL BERRETTO A SONAGLI
FAZIOSO LIBERALE
PENSIERI IN VOLO
VOCERIBELLE
MARALAI
AMPIORESPIRO
F. STORACE
LA DESTRA NEWS
IL VELINO
YOUTUBE
CASA DELLE LIBERTA':
FORZA ITALIA
FORZA ITALIA GIOVANI
FORZA ITALIA SENATO
FORZA ITALIA CAMERA
FORZA ITALIA GRUPPO EUROPEO
ALLEANZA NAZIONALE
LEGA NORD
UDC
NUOVA DEMOCRAZIA CRISTIANA
NUOVO PSI
MOVIMENTO PER L'AUTONOMIA
PARTITO LIBERALE
PARTITO REPUBBLICANO
RIFORMATORI LIBERALI
STEFANIA CRAXI
ALESSANDRA MUSSOLINI
PENSIONATI
MOVIMENTO SOCIALE-FIAMMA TRICOLORE
PARTITO POPOLARE EUROPEO
CIRCOLO DELLA LIBERTA'
CIRCOLO GIOVANI
MEDIA:
ADNKRONOS
ANSA
AVVENIRE
CORRIERE DELLA SERA
DAGOSPIA
FAMIGLIA CRISTIANA
IL FOGLIO
IL GIORNALE
IL LEGNO STORTO
IL MANIFESTO
IL MESSAGGERO
IL SECOLO XIX
ILSOLE24ORE
IL TEMPO
ITALIA LIBERA
LA 7
LA DISCUSSIONE
L'ESPRESSO
LIBERAZIONE
LIBERO
L'OPINIONE
L'OSSERVATORE ROMANO
LA PADANIA
LA STAMPA
LA TV DELLA LIBERTA'
L'UNITA'
MEDIASET
NOI PRESS
PANORAMA
POTERE SINISTRO
QUOTIDIANONAZIONALE
RAGIONPOLITICA
RAI
RAI TELEVIDEO
RASSEGNA STAMPA
REPUBBLICA
SONDAGGI POLITICO-ELETTORALI
TGCOM
THINK-TANK:
FONDAZIONE LIBERAL
FREE FOUNDATION
IDEAZIONE
ISTITUTO BRUNO LEONI
MAGNA CARTA
WEB JOURNAL:
BLOG-SHOW
BOOKCAFE
LIQUIDA
DICEVI? BLOGS JOINER
TOCQUEVILLE-LA CITTA' DEI LIBERI
FORUM:
ALFEMMINILE
CORRIERE FORUM
DONNA MODERNA
FORUM NUOVO PSI
FUORI DI TESTA
GIOVANI IT.- POLITICA
L’UNITA’
LA STAMPA FORUM
MARCO TRAVAGLIO FORUM
POLITICA ON LINE
REPUBBLICA
ULIVO/PD
SITI…ONOREVOLI:
ANTONIO PALMIERI
BENEDETTO DELLA VEDOVA
CLEMENTE MASTELLA
CARLO GIOVANARDI
GIULIO TREMONTI
RENATO BRUNETTA
PAOLO GUZZANTI
TOTO’ CUFFARO
AURORA86 CONSIGLIA:
!!:::GOVERNO PRODI
123 BETA
A CONSERVATIVE MIND
ACROSS THE BORDER
ADESTRA
AD SIDERA
AG AVERSA
AGE-VERNACOLESE
AKELA THE WOLF
ALEPUZIO
ALESSANDRA FONTANA
A LOOK TO THE RIGHT
ALTERNATIVA POPOLARE
AMANDACCO
AMERICAMERCATOINDIVIDUO
AMERICA THE BEAUTIFUL
ANNI DI SANGUE
ANTIKOMUNISTA
ANTIEUROPEO
ARCHEOPTERIX
ARMONIA DEI SENSI
ASTROLABIO
ATROCE PENSIERO
AZIONE GIOVANI
BALESTRATESI
BANDO ALL'IPOCRISIA
BARNEY PANOFSKY
BARRY GOLDWATER
BATTITORE LIBERO
BIETTO(ANCHE SE NON CI SEI PIU')
BIG DOGS WEBLOG
BLAKNIGHTS
BLOGIORNALE
BLOG PER SILVIO
BOTTOMLINE
C'E' WALTER
CALAMITYJANE
CALIMERO
CALVIN
CAMELOT DESTRA IDEALE
CAMILLO
CANTOR
CAPPERI
CARLO MENEGANTE
CATEPOL
CASTELLO BIANCO
CENSURAROSSA
CENTRODESTRA
CIRCOLO DELLA LIBERTA’ GOLFO DEL TIGULLIO
CIRCOLO GIOVANI FIRENZE CENTRO STORICO
CIRCOLO DELLA LIBERTA’ IL CAMINETTO
CIRCOLO LIBERTA’ TORINO
CHE CI DEVI FARE
CIVILTA'
COMMERCIALISTA
CONTROCORRENTE
C'E' POCO DA RIDERE
DALL’ALTRA PARTE
DAVERIK
DAW
DEBORAH FAIT
DEEARIO
DEIMM
DESTRA LAB
DIETRO LE LINEE NEMICHE
DILLA TUTTA
DORIA
DUMBS OX DAILY
EL BOARO
FABIO SACCO
FACE THE TRUTH
FATTI&MISFATTI
FENOMENI IN GIRO NON C’E’ NE
FREEDOMLAND
FREE THOUGHTS
FORT
FORZA FRIULI
FORZA ITALIA-BLOG
FULVIA LEOPARDI
GABIBBO
GAETANO SAGLIMBENI
GAWFER
GEMELLE GLITTER
GERMANYNEWS
GIANNI DE MARTINO
GIANFRANCO FINI PREMIER
GIANGIACOMO’S THINK THANK
GINO
GIOVANNI VAGNONE
GIOVANI AZZURRI VENETO
GIOVANI CON SILVIO
GIULIA NY
GRAZIE BERLUSCONI
GRENDEL FROM THE MOOR
HARRY
HARRY'S WORLD
HURRICANE
I DIAVOLI NERI
IGNAZIO ARTIZZU
IN GOD WE TRUST
ING.GAS NEO CON WEBLOG
INGEGNERBLOG
INNOVAZIONE GIOVANI
IL BARONE NERO
IL BLOG DELL'ANARCA
IL CAMPER
IL CASTELLO
IL CIELO SOPRA KABUL
IL FILO A PIOMBO
IL GIOVINE OCCIDENTE
IL GIULIVO
IL GRANDE GABBIANO
IL GRINCH
IL MANGO DI TREVISO
IL MASCELLARO
IL MIO MONDO
IL MISCREDENTE
IL NANO
IL RE DELLA MONNEZZA
IL REAZIONARIO
IL SIGNORE DEGLI ANELLI
IL SORVEGLIATO SPECIALE
IN ETERE
INYQUA
IL MOTEL DEI POLLI ISPIRATI
IL RUMORE DEI MIEI VENTI
IO&LUI
ITALIA LAICA
ITALIAN LIBERTARIANS
ITURADASTRA
JIHADI DU JOUR
JOYCE
KAGLIOSTRO
KATTOLICO
KRILLIX
L'USSARO
LA CASA DELLE LIBERTA' BLOG
LA CITTADELLA
LADYJADINA
LA GRANDE FORZA DELLE IDEE
LA LIBERTA’ VA CONQUISTATA OGNI GIORNO
LA RISCOSSA
LA TAVOLA ROTONDA
LA TERRA DI MEZZO
LA TESTATA
LA VOCE DEL PADRONE
LE BARRICATE
LEFTKILLER
LE GUERRE CIVILI
LIBERALIDEA
LIBERALI PER ISRAELE
LIBERIAMO MASSA
LIBERTA' AZZURRA(LA)
LIBERTARIAN POST
LISISTRATA
LOGICA
LUCAP.
LUCARIELLO.TK
LUXOR
M&A
MANOLO
MAODDI
MARCOPAOLOEMILI
MARINIELLO
MATTEO SANNA
MELANDRINA
MEMORIE DI UN TERRONE
MEZZOGIORNOEUROPEO
MIKEREPORTER
MITHRANDIR
MISSIONARIO
MONDIAL POST
MONDOPICCOLO
MUSICAEPOLITICA
NNHOCAPITO
NEBBIA IN VALPADANA
NE QUID NIMIS
NEOCON ITALIANI
NON PORGIAMO L'ALTRA GUANCIA
NON SI ABBIA TIMORE DI PUNIRE CAINO
NEXTCON
OGGI
OLIFANTE
ORPHEUS
OTIMASTER
PARBLEU
PARLA PER TE
PAROLIBERO
PARTIGIANO WILLIAM
PASSAGGIO A NORD EST
PASSAGGIO AL BOSCO
PAROLE&PENSIERI
PATRIOTI SI NASCE
PEGGIO SORU
PENDENTE A DESTRA
PERLAS
PESCARA LIBERA
POLITICALLY-SCORRECT
POLITICANDO
PORNOROMANTICA
POSIZIONE AUTARCHICA
PRO AMERICAN MOVEMENT
PROVOCAZIONE
PSEUDOSAURO
QUALCOSA DI DESTRA
QUID TUM?
RADICI E LIBERTA'
REJECT THE UN
ROBI
ROBINIK
ROLLI
SALVATORE LAURO
SARA-90
SARA PETELLA
SAURA PLESIO
SCHEGGE DI VETRO
SCHELETRI-SINISTRI
SCIOPENAUER
SGS
SICILIA RADICALE
SIETE PROPRIO COGLIONI
SIGLOBAL
SILVIOBERLUSCONIFANSCLUB
SILVIO NON FARMI ASTENERE PIU'
SINISTRERIA
SLIVERS OF MY SOUL
SONGCODES
SOSTIENI LANDRIANO
STARSAILOR
STATO MINIMO
STUDENTI PER LA LIBERTA'-MI
STUDIO LEGALE FIORIN
SUPERUOMO
SVULAZEN
TBLOG
TEXAS FRED
TEOCON
THANK YOU AMERICA
THE BRAIN WASH
THE HOLE IN THE WALL
THE JUST CHOICE
THE MOTE IN GOD’S EYE
THE NEW OBJECTIVIST
THE REAL CONSERVATIVE
THE RIGHT NATION
THUMBRIA
UGO MARIA CHIRICO
UPL
USER 2501
VALEFORN
VALERIO METRONIO
VELVET
VEXILLA
VIRGILIO FALCO
VITA E PASSIONI
VIVENDO E IMPARANDO
VOCIRPINE
VOTA SILVIO
W LA LIBERTA'
WALKING CLASS
WIND ROSE HOTEL
ZANZARA

Blog letto 1 volte

Feed RSS di questo blog Rss 2.0

Feed ATOM di questo blog Atom