.
Annunci online

  Aurora86 AZZURRA LIBERTA' - * BLOG MORALMENTE INFERIORE *
 
Diario
 





   


HOME PAGE BLOG

AZZURRA LIBERTA'-ASCOLTA
 

INNO FORZA ITALIA-ASCOLTA
 



In una democrazia è il popolo
che sceglie i leader, non sono
i leader che scelgono il popolo.
Silvio Berlusconi 02/12/2006

MENO MALE CHE SILVIO C'E'



PROGRAMMA DI GOVERNO
2008-2013


TUTTI I CANDIDATI DEL
POPOLO DELLA LIBERTA'





Vota Berlusconi

 




...andremo avanti con la forza
della gente contro i parrucconi
della politica.-Silvio Berlusconi
P.zza S.Babila Milano 18/11/2007





Vota Berlusconi
 






"Lightmysite.it promuove il tuo blog  
sui motori di ricerca con
Promoblog
- fai luce sul tuo blog..."                  


"La difesa della libertà è la
missione più alta,più nobile,
più entusiasmante che      
ciascuno di noi possa avere
l'avventura di fare."     
Silvio Berlusconi  
























"E' sorta in questi anni 
un'altra Italia, umile e  
tenace , orgogliosa e    
onesta, moderata  ma   
ferma  nel  difendere   
i  principi  di  libertà,   
che  non  ha  nessun    
passato da nascondere 
e  che  soprattutto non 
ha paura di sperare e di
credere. Questa  Italia 
siamo  noi,  si  chiama  
FORZA  ITALIA  "     
Silvio Berlusconi





STO LEGGENDO:
CAMBIARE REGIME
La sinistra e gli ultimi
45 dittatori(Einaudi)


"Cos'altro dovrebbe fare
la sinistra,se non lottare
contro  le dittature  e
battersi per liberare i
popoli oppressi?"



LA GRANDE BUGIA 
"Le sinistre italiane e
il sangue dei vinti".
 


GRAZIE ORIANA: PENSIERI
E PAROLE INEDITI DOPO
L'11 SETTEMBRE.



Technorati Profile

Add to Technorati Favorites

Save This Page
del.icio.us my del.icio.us
Registra il tuo Blog
I am Aurora86 on del.icio.us
Add me to your network




Aurora86
? Grab this Headline Animator

Enter your email address:

Delivered by FeedBurner

Subscribe in a reader


Add to Google Reader or Homepage
Subscribe in NewsGator Online
Subscribe in Rojo
Add to My AOL
Add to netvibes
Subscribe in Bloglines
Add to The Free Dictionary

Add to Plusmo
Subscribe in NewsAlloy
Add to Excite MIX
Add to netomat Hub
Add to fwicki
Add to flurry
Add to Webwag
Add to Attensa
Receive IM, Email or Mobile alerts when new content is published on this site.
Add Aurora86 to ODEO
Subscribe in podnova

Add to Pageflakes

Subscribe to Aurora86

I heart FeedBurner

Visit the Widget Gallery
View blog reactions


Liquida



BlogItalia.it - La directory italiana dei blog

Blog Aggregator 3.3 - The Filter

Elenco dei Blog italiani blog Directory, inserisci il tuo

Blog-Show la vetrina italiana dei blog!












































PUBBLICIZZA GRATUITAMENTE
IL TUO SITO CON FREE -      
PUBBLICITA' GRATIS ! ! !      
CLICCA QUI...










"Troppo spesso è stata dimenticata   
la moralità del fare, la moralità del    
realizzare il programma annunciato  
agli elettori, la moralità dell’operare  
per mantenere gli impegni e per         
mantenere la parola data.                  
Per noi, la moralità nella politica        
consiste soprattutto nel mantenere  
gli impegni."   Silvio Berlusconi 


ARCHIVIO
SETTEMBRE 2008
AGOSTO 2008
LUGLIO 2008
GIUGNO 2008

MAGGIO 2008
APRILE 2008
MARZO 2008
FEBBRAIO 2008
GENNAIO 2008
DICEMBRE 2007
NOVEMBRE 2007
OTTOBRE 2007
SETTEMBRE 2007
AGOSTO 2007
LUGLIO 2007 

GIUGNO 2007
MAGGIO 2007
APRILE 2007
MARZO 2007
FEBBRAIO 2007
GENNAIO 2007
DICEMBRE 2006
NOVEMBRE 2006
OTTOBRE 2006
SETTEMBRE 2006
AGOSTO 2006
LUGLIO 2006
GIUGNO 2006
MAGGIO 2006







who's online


      

AURORA86
FEED IMAGES








3 luglio 2008

NON TUTTI I MAGISTRATI SONO IMPEGNATI CONTRO IL GOVERNO

"Non tutti i magistrati sono di sinistra, e non tutti sono attentatori delle maggioranze politiche al governo, come si vorrebbe far credere”, dopo questa dichiarazione del vicepresidente del CSM, Nicola Mancino, gli italiani possono finalmente tirare un sospiro di sollievo, no,non tutti sono impegnati contro la maggioranza e il governo, c’è ancora qualcuno che evidentemente svolge la sua professione dignitosamente e in silenzio, occupandosi solo di reati e processi, magari malvisto e isolato dai colleghi,che probabilmente si ripromettono di fargliela pagare alla prima occasione, è paradossale,quella che dovrebbe essere la normalità,diventa un puro atto di eroismo, da premiare e lodare.
A questo punto sarebbe interessante sapere che consistenza numerica ha quest’altra opposizione extra parlamentare con cui governo e maggioranza devono fare i conti ormai quotidianamente, quanti sono,la metà,due terzi, magari di più, e soprattutto cosa rappresentano e chi li ha eletti per fare questo?
Il verminaio del CSM e della magistratura militante non è certo una novità, di magistrati che fanno politica attiva autoeleggendosi rappresentanti della società civile(Sic), che vogliono “cambiare la società da dentro le istituzioni”, che vanno ad assemblee di partito dichiarando senza alcuna remora di “lavorare contro il governo”, che firmano appelli politici, che tentano di imporre non solo le leggi ma addirittura il calendario parlamentare ecc. ecc. , in questi anni ne abbiamo visto a iosa,tanto che si è perso il conto, siccome costoro non sono eletti da nessuno, possono anche fregarsene se la stragrande maggioranza degli italiani è “schifata e delusa” da questo andazzo come dimostrano concordemente e inequivocabilmente tutti i sondaggi sull’amministrazione della giustizia in Italia.
C’è un solo uomo che può mettere fine a questo andazzo, ed è lo stesso uomo che quattordici anni fa rappresentò, il granello di sabbia,anzi no, il macigno che inceppò una macchina politica,giudiziaria e mediatica, perfettamente lubrificata.
Presidente Berlusconi non deluda me e i tantissimi italiani che se lo aspettano, non ha mai avuto tanto consenso nel paese come in questo momento, consenso che va ben oltre coloro che hanno votato PDL e alleati il 13 e 14 Aprile, forte di questo, consapevole Lei meglio di chiunque altro che l’istituzione giudiziaria di questo paese ha bisogno di un “drizzone” , con il suo tipico decisionismo prenda “il toro per le corna” travolgendo tutti,alleati,avversari e istituzioni ostili, faccia approvare il decreto legge sulle intercettazioni e riproponga subito la riforma giudiziaria approvata e mai andata a regime nel 2001-2006, nonché la riforma organica del CSM.
Vedrà che da ogni remoto angolo di questo maltrattato paese, si leverà un urlo di liberazione.




27 giugno 2008

ALTRO CHE METASTASI SIAMO ALLO STADIO TERMINALE

Che palle, ancora una volta invece di occuparmi di quello che stanno facendo il governo, il Popolo Della Libertà e Berlusconi per tentare di risolvere i gravi problemi di noi tutti e di questo ex bel paese sono costretta a scrivere di ciarpame mediatico e spazzatura giudiziaria.
La macchina politica mediatica giudiziaria perfettamente lubrificata che accompagnò gli anni di tangentopoli, e fu inceppata dal granello di sabbia, o meglio dal macigno Silvio Berlusconi e dalla sua discesa in campo, si sta riproponendo in questi giorni,seppur in versione ridotta , con l’obiettivo nemmeno tanto nascosto di azzoppare in qualche modo per via giudiziaria il legittimo premier scelto democraticamente dagli italiani.
Ieri all’assemblea della CONFESERCENTI Berlusconi, come è costretto a fare da 14 anni, ha espresso la sua indignazione contro una parte di magistratura politicizzata e procure eccellenti, e ha definito senza mezzi termini questo tipo di magistrati “UNA METASTASI DELLA DEMOCRAZIA”, ci sono stati fischi ma anche tanti applausi, anzi gli applausi sono stati nettamente superiori come ha confermato il presidente Venturi, cosa normale se si considera che l’associazione è da sempre storicamente vicina alla sinistra, ma la maggior parte dei media nostrani parlano invece di un “Berlusconi subissato dai fischi” ,cosa assolutamente non vera come detto sopra.
Ma non solo, come a confermare l’aggressione in piena regola al governo,ecco che l’Espresso annuncia la rivelazione di nuove intercettazioni di telefonate tra Berlusconi, l’ex direttore di RAI fiction Agostino Saccà ed altri, nulla di trascendentale come è ovvio altrimenti sarebbero state pubblicate insieme a quelle già note,ma si sa tutto fa brodo.
A questo proposito bisogna ringraziare il gruppo editoriale l’Espresso-Repubblica che ancora una volta,caso mai ce ne fosse bisogno, rafforzano il convincimento dell’opinione pubblica sulla necessità ed urgenza di regolamentare le intercettazioni telefoniche.
Intanto il processo Mills che vede imputato il premier con accuse risibili e del tutto infondate,va avanti presieduto dalla pasionaria Nicoletta Gandus, che tra le udienze e le partecipazioni ai social forum trova anche il tempo di firmare appelli e proteste, nonché fare politica attiva contro il precedente governo Berlusconi, costei in teoria dovrebbe essere un magistrato equo,imparziale e professionale,tutto da ridere e per questo ricusata da Berlusconi.
Il processo Mills non vedrà mai la sentenza definitiva, è destinato entro il prossimo anno alla prescrizione, e ancora non c’è neppure la sentenza di primo grado, anzi sarebbe già concluso se non si fossero inventati uno spostamento di date per allungarlo ancora un po’.
Come ciliegina sulla torta tra coloro che al CSM dovrebbero giudicare l’ammissibilità della ricusazione di Berlusconi nei confronti del giudice Gandus ci sono tre cofirmatari degli appelli antiberlusconiani ovvero i magistrati Pepino,Fresa e Roia, in un delirante quadro di “ INTERESSI SENZA CONFLITTO”.
Lo stesso CSM che in questi giorni a proposito della norma blocca processi sta dando il peggio, in un turbinio di anticipazioni e indiscrezioni a titolo personale o di componenti interne, con la pretesa non di dare un parere ma di sostituirsi alla corte costituzionale, cosa che ha irritato fortemente il presidente della Repubblica e spinto il PDL a chiedere le dimissioni del presidente Mancino.
In questo quadro parlare come ha fatto Berlusconi di “ METASTASI DELLA DEMOCRAZIA” è riduttivo, qui secondo me siamo allo “STADIO TERMINALE” e questo cancro va estirpato al più presto, urge rimettere mano alla riforma della giustizia e alla effettiva separazione delle carriere tra giudici e PM , nonché all’organizzazione burocratica degli uffici giudiziari.
La stragrande maggioranza degli italiani, compresi tantissimi che alle scorse elezioni non hanno votato per Berlusconi, sono letteralmente schifati e indignati da questi “magistrati che fanno politica”, come dimostrano tutti i recenti sondaggi sull’argomento che vedono la fiducia nella magistratura ad un misero 20% , gli italiani non ci credono più e non mi stancherò mai di ripetere che a “vaccinarli” sono state proprio queste procure e questi magistrati con processi tipo SME o TANGENTI ALLA GDF (avviso di garanzia al G7 di Napoli) che hanno inquinato e avvelenato la vita politica e democratica italiana per oltre un decennio e conclusi poi con l’assoluzione di Berlusconi per “NON AVER COMMESSO IL FATTO” e perché “ IL FATTO NON SUSSISTE”, adesso chi volete che ci creda più?
Domani in consiglio dei ministri sarà varato il DDL sull’immunità per le alte cariche dello stato
, il cd nuovo lodo Schifani opportunamente integrato con i rilievi della corte costituzionale che ne bocciò la precedente versione, che è visto bene anche da Napolitano.
Se qualcuno spera che in qualche modo, magari per via giudiziaria, si possa sovvertire il libero e democratico voto degli italiani che vogliono essere governati da Berlusconi, è solo una pia illusione.
Così come non si illudano pseudo intellettuali ,artisti , benpensanti di tutti i tipi, giacobini, giustizialisti,girotondini,a proposito ben tornati, con i loro inutili appelli che una maggioranza rozza, incolta,rurale e teledipendente, figlia della videocrazia (così definita da costoro), puntualmente prende a ceffoni.
BERLUSCONI E’ STATO GIA’ GIUDICATO DAL POPOLO SOVRANO” che gli ha conferito ampio e indiscutibile mandato a governare.
Insomma se non si fosse ancora capito, Berlusconi per nostra fortuna ce lo terremo a lungo, e a coloro che proprio stanno male a quest’idea consiglio di fare una abbondante scorta di medicine per le funzioni epatiche, altrimenti tra cinque anni si ritroveranno con il fegato a pezzi.









26 marzo 2008

I DILETTANTI DELLA POLITICA








Tag inseriti dall'utente. Cliccando su uno dei tag, ti verranno proposti tutti i post del blog contenenti il tag. politica video berlusconi dilettanti della

permalink | inviato da Aurora86 il 26/3/2008 alle 14:58 | Versione per la stampa


10 marzo 2008

UN MONDO DA SALVARE

«Il futuro è sempre bello. Io ho chiuso con la politica italiana, forse ho chiuso con la politica...». «Ma il mondo è pieno di occasioni e di doveri, c’è tanta gente che aspetta una parola di pace e di aiuto, e quindi c’è più spazio adesso di prima».

Romano Prodi 09/03/2008

Pare che i festeggiamenti in corso in Africa, per il mancato arrivo di Veltroni, siano stati bruscamente interrotti da questa ferale notizia.
Adesso non c’è più solo il continente africano in pericolo, c’è un mondo intero da salvare.
Chissà se Prodi si accontenterebbe di un dignitoso posto al museo delle cere?
Altrimenti dopo aver tentato di "organizzare la felicità" agli italiani con i risultati che tutti abbiamo visto, povero mondo…

              


Tag inseriti dall'utente. Cliccando su uno dei tag, ti verranno proposti tutti i post del blog contenenti il tag. politica prodi felicità mondo da salvare chiuso

permalink | inviato da Aurora86 il 10/3/2008 alle 16:33 | Versione per la stampa


9 dicembre 2007

DRAMMATICA ED EVIDENTE DEBOLEZZA POLITICA.

''Le dichiarazioni roboanti e i toni sopra le righe adoperati da Fini nei confronti del presidente Berlusconi e di Forza Italia sono solo il segnale di una evidente, e drammatica, debolezza politica'',così il coordinatore nazionale di Forza Italia,Sandro Bondi ha commentato l’attacco di Gianfranco Fini a Silvio Berlusconi,colpevole secondo lui di appoggiare la “proposta Vassallo” di riforma della legge elettorale, che non consente il bipolarismo e lascia le mani libere,annunciando addirittura l’ostruzionismo in parlamento.
E’ evidente che Fini non digerisce l’archiviazione del bipolarismo, e sente la terra mancargli sotto i piedi, ma si dovrà rassegnare volente o nolente, non si può governare con il “bipolarismo coatto” , con matrimoni contro natura soltanto per vincere, quello che succede con un simile sistema è sotto gli occhi di tutti con l’attuale governo condannato all’immobilismo e in agonia prolungata, ne può fare testo l’esperienza della scorsa legislatura, certo con il governo più lungo della storia della repubblica,ma al prezzo di mediazioni continue e risse che ne hanno frenato la capacità innovativa.
Come non ricordare i freni proprio da parte di AN sulle aliquote fiscali, sulle liberalizzazioni dei servizi pubblici, Tremonti prima no poi si, un rimpasto di governo fatto solo per piazzare “trombati” nei ministeri, una campagna elettorale fatta per “non vincere” con intenti neppure troppo velati, mentre Berlusconi strappava i voti uno a uno piazza per piazza, le tre punte e chi più ne ha più ne metta.
Fini è sicuro che gli italiani e gli elettori del centrodestra vogliono la replica di un simile spettacolo?
Fini si metta d’accordo con se stesso prima di dare aria alla bocca, voleva il partito unico,adesso non gli va bene,voleva che Berlusconi trattasse con Veltroni,lo ha fatto e non gli va bene neanche questo,insomma si decida a crescere non si può rimanere bamboccioni in eterno.
Se pensa di mantenere uniti così i suoi “pezzi di partitoin fuga ha sbagliato completamente, casomai fa un favore a Berlusconi.
Scenda dal pero,partecipi all’assemblea costituente del Popolo Della Libertà,che è la naturale evoluzione della CDL, contribuisca a scrivere la carta dei valori e si metta in gioco anche per la leadership che sarà decisa democraticamente dal voto degli aderenti,come ha fatto Berlusconi se ha coraggio e non “palle di velluto”.
Altrimenti continui pure ad “abbaiare alla luna” , il processo che va verso un bipartitismo che garantisca l’alternanza andrà avanti anche senza Alleanza Nazionale.
Prima o poi verrà il tempo del giudizio del popolo, si vedrà chi avrà avuto ragione, io personalmente non dubito che ancora una volta,come è sempre successo negli ultimi tredici anni, Il Popolo Della Libertà e Silvio Berlusconi,che ha il grande dono di capire prima di tutti e meglio ciò che attraversa il paese, saranno premiati da un larghissimo consenso.
E’ preferibile andare da soli , e magari “perdere bene”, piuttosto che andare al governo ed avere “zavorre e parassiti” come Alleanza Nazionale e UDC.




22 novembre 2007

TOH I COMPAGNI SI INDIGNANO .

Sono davvero di una comicità unica, dopo la pubblicazione da parte di Repubblica di presunte intercettazioni uscite dalla procura di Milano,relative al fallimento della HDC del sondaggista Crespi, coperte dal segreto istruttorio, su cui persino il “compagno Napolitano” non ha potuto esimersi dalla formale condanna, le verginelle sinistre gridano allo scandalo e i giornalisti RAI subito riuniti in assemblea chiedono a gran voce che la politica non si occupi dell’azienda, come se la stragrande maggioranza di costoro fossero lì assunti per pubblico concorso.
La prima cosa che stupisce è come d’incanto a sinistra siano spariti tutti quei garantisti che gridavano allo scandalo dopo la pubblicazione delle intercettazioni di D’Alema,Fassino, Consorte&C, ovvero gli strenui difensori dello “stato di diritto” che parlavano di “minaccia per la democrazia” oppure come Violante che chiedeva a gran voce “qualcuno si occupi di vedere cosa accade nel tribunale di milano”(Sic), dove sono? Chi li ha visti?
Come al solito è tornato il “garantismo a giorni alterni”.
Di cosa si tratta poi in effetti? L’accusa sarebbe che RAI e Mediaset durante il governo Berlusconi concordavano tutto, la prova consisterebbe nel fatto che in qualche particolare occasione tipo la morte del Papa o le elezioni amministrative i dirigenti si scambiavano opinioni.
E allora? Dove sta il problema? Forse che i direttori dei quotidiani italiani non si telefonano tra di loro per scambiarsi opinioni e pareri soprattutto in occasione di eventi importanti?
Forse qualcuno immagina che i Mauro,Ferrara ,Mieli, Feltri, tanto per citare qualcuno dei direttori dei maggiori quotidiani italiani non parlano mai tra di loro?
E se c’era questa commistione qualcuno può spiegare come mai da ben 5 anni RAI1 batte sistematicamente negli ascolti canale5?
Ma non è forse più scandaloso l’editto(quello si bulgaro) con cui D’Alema ha chiesto l’anno scorso la sostituzione di Mimun,campione di ascolti al TG1?
Non è forse più scandaloso che si cerchi di sostituire a tutti i costi un componente del consiglio di amministrazione RAI come Petroni nonostante il governo venga preso regolarmente a ceffoni dagli organi di giustizia?
Che poi la Rai sia da sempre filogovernativa non ci piove,lo sanno anche le pietre,come non ricordare la RAI di Zaccaria che con un’abile colpo di effetti sostituì i fischi per D’Alema con applausi,oppure Rutelli che parlava in una sala gremita quando in realtà era semivuota?
La verità e che Silvio Berlusconi,ormai libero da pesi e zavorre che lo frenavano fa paura come e più di prima,non a caso parla di” indegno sciacallaggio”, ma il popolo italiano in generale e il “popolo della libertà” in particolare,che è sceso nelle piazze lo scorso week end e ci ritornerà il prossimo è molto meno stupido di quanto i “parrucconi della politica” possano immaginare.





21 novembre 2007

CHE MERAVIGLIOSA SENSAZIONE...

Pannella e Bonino bocciano il Berlustroni e tornano a proporre l’uninominale secco, Bertinotti loda pubblicamente il Cav: "Berlusconi è l'alfa e l'omega della Seconda Repubblica". Lui ne è stato l'inizio con la sua discesa in campo, lui "con un altro colpo di teatro" ne ha decretato la fine con la creazione del Partito della Libertà e l'addio al bipolarismo. Per Bertinotti, Berlusconi "non è solo un giocatore ma decide le regole del gioco. Mentre gli altri giocano a pallacanestro, lui arriva e decide che si gioca a calcio". Di fronte a tutto questo "non posso che dire 'chapeau'", è l’unico leader postmoderno.
Capezzone si dice già innamorato del Partito della Libertà, Pecoraro Scanio e Bonelli dei Verdi strepitano perché dicono che non può essere Berlusconi a decretare la fine del bipolarismo.
Di Pietro dice che quando si raccolgono milioni e milioni di firme in così poco tempo non si può liquidare tutto questo come populismo perché è un atto di resa di chi non vuole affrontare i problemi,tanto di cappello perché con una fava ha preso tre piccioni creando le premesse per liberarsi di tutti quei parassiti che gli stanno intorno, di “mossa magistrale” parla Lamberto Dini.
Gioco Pericoloso” viene definito dai socialisti Angius e Boselli che dicono no a una legge elettorale su misura per PD e PDL, sulle stesse posizioni anche Mussi, di “trappola” e polpetta avvelenata parla Diliberto dei Comunisti Italiani, Mastella si dice interessato al superamento del bipolarismo,ma nell’ottica di “alleanze di nuovo conio” cerca di aggregarsi a nuovi peartner.
Sul versante del centrodestra plaudono all’iniziativa di Berlusconi Storace e Alessandra Mussolini,confermano l’alleanza con il nuovo soggetto il PRI di La Malfa , il Nuovo PSI di Caldoro e Fiamma Tricolore, addirittura entusiasti : “da Berlusconi non si può prescindereDella Vedova e i liberali riformatori,Cesa e Casini dell’UDC dicono di non aderire,senza molta convinzione perché “un partito nuovo non si fa in un giorno”(Sic), la verità è che il Cav. ispirandosi PPE gli ha tolto anche l’ultima scusa,tanto che colonnelli come D’Onofrio, Giovanardi e altri sono pronti a trasferirsi armi e bagagli nel nuovo partito,la Lega Nord non aderisce ma Bossi conferma la salda alleanza con Berlusconi.
In un angolino sono rimasti AN e Fini che sicuramente, stretti tra la destra di Storace e il nuovo partito della libertà, subiranno una consistente emorragia di consensi, forse impareranno a loro spese che è pericoloso fare a cazzotti con un Tyson.
Insomma è una “meravigliosa sensazione” è come se Berlusconi,con la nascita del nuovo partito,avesse messo il piede su un formicaio,e le formiche impazzite si mettono a correre da tutte le parti senza soluzione di continuità, a destra come a sinistra.
E’ un ulteriore dimostrazione,caso mai ce ne fosse ancora bisogno,che o al governo o all’opposizione,in Italia l’agenda politica la detta Berlusconi.




20 novembre 2007

E’ NATO,INIZIA UNA NUOVA STORIA.

“Quando parlano gli elettori cioè quando si esprime il popolo la politica deve ascoltare”.
È in ossequio a questo principio che sono sceso in campo nel 94,abbiamo tutti la responsabilità di non disperdere i milioni di firme raccolte per le elezioni anticipate nei litigi e nelle ripicche della politica politicante, perché questo sarebbe fatale.
Venerdì sabato e domenica grazie al generoso impegno di migliaia e migliaia di volontari si è svolta la più grande mobilitazione nella storia dell’Italia repubblicana, con quasi 8 milioni che hanno firmato per chiedere di tornare a votare. A questi 8 milioni di cui abbiamo certezza vanno ad aggiungersi gli oltre 2 milioni raccolti dalle associazioni come i Circoli del buon governo e delle libertà. Quelle firme rappresentano l’energia sulle quali l’Italia può contare per non rassegnarsi ad un futuro incerto e illiberale.
"Vi sono momenti nei quali la storia fissa appuntamenti che non si possono mancare. Il popolo delle libertà non deve disperdersi, assumere consapevolezza di sé, attraverso l'adesione attraverso un nuovo soggetto politico che si chiamerà, ancora non abbiamo deciso, popolo della libertà, come ci è stato richiesto ai gazebo, o partito della libertà come avevo pensato io".
È nostra intenzione che il nuovo partito nasca non come una fusione a freddo, come il Pd, ma dal basso, dalla gente. Per questo, nel prossimo week-end ci saranno ancora gli stessi gazebo per raccogliere le adesioni al nuovo partito.
Non c’è altra via per assumere la rappresentanza di coloro che vorranno far nascere dalla gente questo nuovo partito che passare da elezioni interne,potranno candidarsi tutti, le porte saranno non aperte ma spalancate,metto a disposizione anche il mio incarico.
Il nuovo Ppl apparterrà alla "grande famiglia maestra della democrazia europea del Ppe".
Questi sono alcuni passaggi della conferenza stampa di Roma in cui Silvio Berlusconi ha presentato  il nuovo soggetto politico, nei prossimi giorni e nei prossimi mesi ci sarà tempo e modo per approfondire, nel frattempo mi sembra quanto meno doveroso formulare i migliori AUGURI al nuovo soggetto e al Presidente Silvio Berlusconi che ancora una volta stupisce tutti.




17 novembre 2007

LE RIFORME? SOLO DOPO IL VOTO.

Vi propongo l’intervista di Silvio Berlusconi al quotidiano La Stampa.

«Se ho paura di essere accerchiato, di avere tutti contro? Guardi, io sono contento di essere accerchiato. Mai come ora ho tanto consenso nel Paese. Lascio a tutti gli altri, alleati compresi, i giochi di Palazzo e il teatrino della politica».
Niente da fare. Tutti gli chiedono di ripensarci, di sedersi al tavolo delle riforme, ma Silvio Berlusconi non ci pensa proprio. Nell’atrio della sede di Forza Italia, a via dell’Umiltà, il Cavaliere ripete che ha solo due obiettivi in testa: la caduta del governo Prodi e le elezioni. Se gli altri accettano di fissare la data del voto nel 2008 si può parlare di tutto, altrimenti no. Né è impressionato dal cambio di rotta degli alleati. O meglio, le aperture della Lega e dell’Udc al confronto sulla legge elettorale non le condivide, ma le comprende. I toni usati da Gianfranco Fini no. In privato si è anche arrabbiato: «Ha il vizio di litigare con tutti». In pubblico tenta, invece, di ricucire sul piano politico e non. Da quella sera in cui Fini dopo aver visto su «Striscia la notizia» la storia della sua relazione con Elisabetta Tulliani chiamò al telefono Ignazio La Russa ospite di «Matrix» per ordinargli: «Vieni via, sulle reti Mediaset non andiamo più».
Berlusconi, non pensa di aver sbagliato in qualcosa con i suoi alleati?
«Io non ho nulla da rimproverarmi. Nei confronti di nessuno. Certo se poi qualcuno mi tira in ballo per “Striscia la notizia”, che debbo dire? Come si può pensare che io possa essere, chessò, il mandante di una trasmissione di satira che tutti i giorni mi prende in giro. A parte questo, Fini ha ragione. Sono addolorato. Me la sarei presa anch’io. Del resto, sono io che gli ho telefonato per esprimergli la solidarietà. Né tantomeno - per parlare di un’altra accusa che mi fanno - ho spinto Daniela Santanchè a lasciare An»».
Non ha sbagliato neppure a puntare sulla caduta del governo sulla Finanziaria?
«Io non ho mai fissato una data. Ho parlato solo con esponenti del centrosinistra che dicevano peste e corna del governo. Poi è chiaro che se qualcuno il coraggio non ce l’ha, non se lo può dare. Senza contare che i senatori hanno subìto intimidazioni. Il governo ha fatto una pioggia di regali. Gli italiani all’estero hanno ricevuto un forfait di 36 milioni. Alla fine, la sopravvivenza del governo è costata un miliardo di euro».
Alla fine, però Prodi è ancora là...
«Vede, io comprendo l’etica della responsabilità di cui parla Dini. Non credo però che questo governo possa andare avanti. Le dichiarazioni di Dini sono state chiare. Addirittura, non mi aspettavo che Bordon e Manzione facessero un’uscita simile. Né che fossero seguiti a ruota da Pallaro. Ora stanno mettendo in piedi un gruppo parlamentare. Questo gruppo sarà padrone della legislazione. Deciderà ciò che va approvato e cosa no. E c’è ancora la Finanziaria, il welfare e tante altre cose. Il governo cadrà. Neanche le polemiche dentro il centrodestra bloccheranno questo processo. E se ci sarà la crisi, si andrà al voto. E, subito dopo, saremo noi ad aprire immediatamente una stagione per le riforme».
E se, invece, Prodi durasse?
«Loro continueranno a perdere consenso...».
E lei se ne starà fermo. Non aprirà neppure sulla legge elettorale?
«Ci sono troppe posizioni nella maggioranza. Neppure la proposta di Veltroni è chiara. Non ci sono le condizioni per sedersi ad un tavolo per un dialogo serio. E, a ben vedere, neppure dentro il centrodestra c’è una posizione univoca. Ad esempio, se An accettasse un sistema come quello proposto da Veltroni, non conterebbe più niente. Verrebbe marginalizzata».
D’accordo, ma intanto Fini, Casini e Bossi hanno accettato di dialogare con la maggioranza.
«Gli interessi dei partiti del centrodestra sono comuni. Nessuno è uscito dalla coalizione e tutti vogliono mandare a casa Prodi. E comunque, senta bene, qualsiasi dialogo non può prescindere da Forza Italia che è il primo partito del Paese».
Ma i suoi alleati ce l’hanno con lei...
«Io ho dovuto sempre ragionare con tutti, mediare. Mi creda, non è una cosa facile. A volte è estremamente faticosa. E’ proprio il mio ruolo che mi fa dire che non sono fungibile, perché nessuno potrebbe avere la pazienza che ho io».
E se la legge elettorale fosse accompagnata dall’impegno di votare nel 2008?
«Sono a disposizione. Parliamone. E’ quello che vogliono gli italiani. Per ora, non ci sono proposte che giudichiamo valide».
Eppure il suo consigliere preferito, Gianni Letta, ha ipotizzato in un libro-intervista una vasta coalizione per le riforme.
«Intanto si tratta di un’intervista rilasciata mesi fa. Comunque io e Letta siamo le persone più ragionevoli che si possano trovare. Ma lo siamo sulle cose, appunto, ragionevoli, non su quelle impossibili. Chi ha fatto a suo tempo, subito dopo il voto, l’offerta di una grande coalizione? Io. Ma adesso dovremmo condividere la responsabilità del disastro provocato da Prodi. Ora le grandi intese o il governo istituzionale non sarebbero una mossa giusta».




30 ottobre 2007

UNA MORALITA’ NUOVA IN POLITICA.

"Ho portato una moralita' nuova in politica". Lo ha detto Silvio Berlusconi, leader di Forza Italia, rispondendo alle domande degli studenti del ventesimo master in comunicazione e marketing di Publitalia, che lui stesso ha inaugurato questa sera. "In politica - ha detto Berlusconi - chi manca di parola e' considerato un vero politico. L'amicizia e' una cosa che non esiste in politica. In politica si fanno le promesse e si devono fare e si mantengono quelle che si possono, questa e' la politica dei politicanti.
Io ho portato una moralita' nuova in politica che non e' solo non rubare, ci mancherebbe altro, ma mantenere gli impegni che si prendono con gli elettori. Io nei cinque anni di governo ho realizzato il programma per l'80-85%". Berlusconi, infine, ha ricordato che la politica "dovrebbe essere la missione piu' nobile, il piu' alto atto di carita' che si dovrebbe fare verso gli altri".

29/10/2007 (AGI)




Tag inseriti dall'utente. Cliccando su uno dei tag, ti verranno proposti tutti i post del blog contenenti il tag. politica berlusconi nuova moralità impegni mantenere

permalink | inviato da Aurora86 il 30/10/2007 alle 3:3 | Versione per la stampa


1 ottobre 2007

SEMPLIFICARE LA POLITICA…

Nasce l'Unione Democratica, promossa dai senatori dell'Ulivo Manzione e Bordon e dal partito dei consumatori, si pensa ad un gruppo autonomo al senato.
Willer Bordon ha le idee chiare: ““Ora rivendico la mia libertà d’azione, senza sconti a nessuno per nulla”.
Sulla stessa linea ,Lamberto Dini che il 7 ottobre presenterà il manifesto programmatico dei liberaldemocratici, con conseguente nuovo gruppo in parlamento, e anche lui dichiara di “avere le mani libere”.
Molto critici, soprattutto Bordon sulla nascita del Partito Democratico: “il centrosinistra ha fallito: non è in grado di recepire la domanda di cambiamento. Il Pd, che doveva essere il primo partito nuovo, si rivela un’autentica contraffazione e rischia di essere l’ultimo dei vecchi.”
Già da qualche tempo invece,sempre sull’onda della nascita del Pd, un gruppo di dissenti dei DS, guidati da Mussi e Angius hanno dato vita a un’altra formazione politica: I Democratici.
Ma non ci avevano detto che il Partito Democratico nasce per “semplificare la politica”?
Qui invece siamo all’assurdo, per uno nuovo te ne ritrovi altri tre o quattro, senza contare i cd “cani sciolti” che si muovono singolarmente e autonomamente, e siamo solo all’inizio…..


 


19 giugno 2007

ARIA IRRESPIRABILE.....

 


Tag inseriti dall'utente. Cliccando su uno dei tag, ti verranno proposti tutti i post del blog contenenti il tag. politica prodi immagini d' alema aria irrespirabile

permalink | inviato da Aurora86 il 19/6/2007 alle 19:1 | Versione per la stampa


27 maggio 2007

NON FARTI FREGARE.....


                   


Tag inseriti dall'utente. Cliccando su uno dei tag, ti verranno proposti tutti i post del blog contenenti il tag. politica elezioni amministrative immagini non farti fregare

permalink | inviato da il 27/5/2007 alle 11:45 | Versione per la stampa

sfoglia     giugno        agosto
 

 rubriche

Diario
Immagini del giorno
Trinariciuti
Politica
Miseria,Terrore e Morte
Silvio Berlusconi
Parole in libertà

 autore

Ultime cose
Il mio profilo

 link

MARA CARFAGNA
IDEAZZURRA
NON SOLO NAPOLI
AG BELLUNO
KOMUNISTELLI
PER IL POPOLO DELLA LIBERTA'
FILIPPO
IL BERRETTO A SONAGLI
FAZIOSO LIBERALE
PENSIERI IN VOLO
VOCERIBELLE
MARALAI
AMPIORESPIRO
F. STORACE
LA DESTRA NEWS
IL VELINO
YOUTUBE
CASA DELLE LIBERTA':
FORZA ITALIA
FORZA ITALIA GIOVANI
FORZA ITALIA SENATO
FORZA ITALIA CAMERA
FORZA ITALIA GRUPPO EUROPEO
ALLEANZA NAZIONALE
LEGA NORD
UDC
NUOVA DEMOCRAZIA CRISTIANA
NUOVO PSI
MOVIMENTO PER L'AUTONOMIA
PARTITO LIBERALE
PARTITO REPUBBLICANO
RIFORMATORI LIBERALI
STEFANIA CRAXI
ALESSANDRA MUSSOLINI
PENSIONATI
MOVIMENTO SOCIALE-FIAMMA TRICOLORE
PARTITO POPOLARE EUROPEO
CIRCOLO DELLA LIBERTA'
CIRCOLO GIOVANI
MEDIA:
ADNKRONOS
ANSA
AVVENIRE
CORRIERE DELLA SERA
DAGOSPIA
FAMIGLIA CRISTIANA
IL FOGLIO
IL GIORNALE
IL LEGNO STORTO
IL MANIFESTO
IL MESSAGGERO
IL SECOLO XIX
ILSOLE24ORE
IL TEMPO
ITALIA LIBERA
LA 7
LA DISCUSSIONE
L'ESPRESSO
LIBERAZIONE
LIBERO
L'OPINIONE
L'OSSERVATORE ROMANO
LA PADANIA
LA STAMPA
LA TV DELLA LIBERTA'
L'UNITA'
MEDIASET
NOI PRESS
PANORAMA
POTERE SINISTRO
QUOTIDIANONAZIONALE
RAGIONPOLITICA
RAI
RAI TELEVIDEO
RASSEGNA STAMPA
REPUBBLICA
SONDAGGI POLITICO-ELETTORALI
TGCOM
THINK-TANK:
FONDAZIONE LIBERAL
FREE FOUNDATION
IDEAZIONE
ISTITUTO BRUNO LEONI
MAGNA CARTA
WEB JOURNAL:
BLOG-SHOW
BOOKCAFE
LIQUIDA
DICEVI? BLOGS JOINER
TOCQUEVILLE-LA CITTA' DEI LIBERI
FORUM:
ALFEMMINILE
CORRIERE FORUM
DONNA MODERNA
FORUM NUOVO PSI
FUORI DI TESTA
GIOVANI IT.- POLITICA
L’UNITA’
LA STAMPA FORUM
MARCO TRAVAGLIO FORUM
POLITICA ON LINE
REPUBBLICA
ULIVO/PD
SITI…ONOREVOLI:
ANTONIO PALMIERI
BENEDETTO DELLA VEDOVA
CLEMENTE MASTELLA
CARLO GIOVANARDI
GIULIO TREMONTI
RENATO BRUNETTA
PAOLO GUZZANTI
TOTO’ CUFFARO
AURORA86 CONSIGLIA:
!!:::GOVERNO PRODI
123 BETA
A CONSERVATIVE MIND
ACROSS THE BORDER
ADESTRA
AD SIDERA
AG AVERSA
AGE-VERNACOLESE
AKELA THE WOLF
ALEPUZIO
ALESSANDRA FONTANA
A LOOK TO THE RIGHT
ALTERNATIVA POPOLARE
AMANDACCO
AMERICAMERCATOINDIVIDUO
AMERICA THE BEAUTIFUL
ANNI DI SANGUE
ANTIKOMUNISTA
ANTIEUROPEO
ARCHEOPTERIX
ARMONIA DEI SENSI
ASTROLABIO
ATROCE PENSIERO
AZIONE GIOVANI
BALESTRATESI
BANDO ALL'IPOCRISIA
BARNEY PANOFSKY
BARRY GOLDWATER
BATTITORE LIBERO
BIETTO(ANCHE SE NON CI SEI PIU')
BIG DOGS WEBLOG
BLAKNIGHTS
BLOGIORNALE
BLOG PER SILVIO
BOTTOMLINE
C'E' WALTER
CALAMITYJANE
CALIMERO
CALVIN
CAMELOT DESTRA IDEALE
CAMILLO
CANTOR
CAPPERI
CARLO MENEGANTE
CATEPOL
CASTELLO BIANCO
CENSURAROSSA
CENTRODESTRA
CIRCOLO DELLA LIBERTA’ GOLFO DEL TIGULLIO
CIRCOLO GIOVANI FIRENZE CENTRO STORICO
CIRCOLO DELLA LIBERTA’ IL CAMINETTO
CIRCOLO LIBERTA’ TORINO
CHE CI DEVI FARE
CIVILTA'
COMMERCIALISTA
CONTROCORRENTE
C'E' POCO DA RIDERE
DALL’ALTRA PARTE
DAVERIK
DAW
DEBORAH FAIT
DEEARIO
DEIMM
DESTRA LAB
DIETRO LE LINEE NEMICHE
DILLA TUTTA
DORIA
DUMBS OX DAILY
EL BOARO
FABIO SACCO
FACE THE TRUTH
FATTI&MISFATTI
FENOMENI IN GIRO NON C’E’ NE
FREEDOMLAND
FREE THOUGHTS
FORT
FORZA FRIULI
FORZA ITALIA-BLOG
FULVIA LEOPARDI
GABIBBO
GAETANO SAGLIMBENI
GAWFER
GEMELLE GLITTER
GERMANYNEWS
GIANNI DE MARTINO
GIANFRANCO FINI PREMIER
GIANGIACOMO’S THINK THANK
GINO
GIOVANNI VAGNONE
GIOVANI AZZURRI VENETO
GIOVANI CON SILVIO
GIULIA NY
GRAZIE BERLUSCONI
GRENDEL FROM THE MOOR
HARRY
HARRY'S WORLD
HURRICANE
I DIAVOLI NERI
IGNAZIO ARTIZZU
IN GOD WE TRUST
ING.GAS NEO CON WEBLOG
INGEGNERBLOG
INNOVAZIONE GIOVANI
IL BARONE NERO
IL BLOG DELL'ANARCA
IL CAMPER
IL CASTELLO
IL CIELO SOPRA KABUL
IL FILO A PIOMBO
IL GIOVINE OCCIDENTE
IL GIULIVO
IL GRANDE GABBIANO
IL GRINCH
IL MANGO DI TREVISO
IL MASCELLARO
IL MIO MONDO
IL MISCREDENTE
IL NANO
IL RE DELLA MONNEZZA
IL REAZIONARIO
IL SIGNORE DEGLI ANELLI
IL SORVEGLIATO SPECIALE
IN ETERE
INYQUA
IL MOTEL DEI POLLI ISPIRATI
IL RUMORE DEI MIEI VENTI
IO&LUI
ITALIA LAICA
ITALIAN LIBERTARIANS
ITURADASTRA
JIHADI DU JOUR
JOYCE
KAGLIOSTRO
KATTOLICO
KRILLIX
L'USSARO
LA CASA DELLE LIBERTA' BLOG
LA CITTADELLA
LADYJADINA
LA GRANDE FORZA DELLE IDEE
LA LIBERTA’ VA CONQUISTATA OGNI GIORNO
LA RISCOSSA
LA TAVOLA ROTONDA
LA TERRA DI MEZZO
LA TESTATA
LA VOCE DEL PADRONE
LE BARRICATE
LEFTKILLER
LE GUERRE CIVILI
LIBERALIDEA
LIBERALI PER ISRAELE
LIBERIAMO MASSA
LIBERTA' AZZURRA(LA)
LIBERTARIAN POST
LISISTRATA
LOGICA
LUCAP.
LUCARIELLO.TK
LUXOR
M&A
MANOLO
MAODDI
MARCOPAOLOEMILI
MARINIELLO
MATTEO SANNA
MELANDRINA
MEMORIE DI UN TERRONE
MEZZOGIORNOEUROPEO
MIKEREPORTER
MITHRANDIR
MISSIONARIO
MONDIAL POST
MONDOPICCOLO
MUSICAEPOLITICA
NNHOCAPITO
NEBBIA IN VALPADANA
NE QUID NIMIS
NEOCON ITALIANI
NON PORGIAMO L'ALTRA GUANCIA
NON SI ABBIA TIMORE DI PUNIRE CAINO
NEXTCON
OGGI
OLIFANTE
ORPHEUS
OTIMASTER
PARBLEU
PARLA PER TE
PAROLIBERO
PARTIGIANO WILLIAM
PASSAGGIO A NORD EST
PASSAGGIO AL BOSCO
PAROLE&PENSIERI
PATRIOTI SI NASCE
PEGGIO SORU
PENDENTE A DESTRA
PERLAS
PESCARA LIBERA
POLITICALLY-SCORRECT
POLITICANDO
PORNOROMANTICA
POSIZIONE AUTARCHICA
PRO AMERICAN MOVEMENT
PROVOCAZIONE
PSEUDOSAURO
QUALCOSA DI DESTRA
QUID TUM?
RADICI E LIBERTA'
REJECT THE UN
ROBI
ROBINIK
ROLLI
SALVATORE LAURO
SARA-90
SARA PETELLA
SAURA PLESIO
SCHEGGE DI VETRO
SCHELETRI-SINISTRI
SCIOPENAUER
SGS
SICILIA RADICALE
SIETE PROPRIO COGLIONI
SIGLOBAL
SILVIOBERLUSCONIFANSCLUB
SILVIO NON FARMI ASTENERE PIU'
SINISTRERIA
SLIVERS OF MY SOUL
SONGCODES
SOSTIENI LANDRIANO
STARSAILOR
STATO MINIMO
STUDENTI PER LA LIBERTA'-MI
STUDIO LEGALE FIORIN
SUPERUOMO
SVULAZEN
TBLOG
TEXAS FRED
TEOCON
THANK YOU AMERICA
THE BRAIN WASH
THE HOLE IN THE WALL
THE JUST CHOICE
THE MOTE IN GOD’S EYE
THE NEW OBJECTIVIST
THE REAL CONSERVATIVE
THE RIGHT NATION
THUMBRIA
UGO MARIA CHIRICO
UPL
USER 2501
VALEFORN
VALERIO METRONIO
VELVET
VEXILLA
VIRGILIO FALCO
VITA E PASSIONI
VIVENDO E IMPARANDO
VOCIRPINE
VOTA SILVIO
W LA LIBERTA'
WALKING CLASS
WIND ROSE HOTEL
ZANZARA

Blog letto 1 volte

Feed RSS di questo blog Rss 2.0

Feed ATOM di questo blog Atom