.
Annunci online

  Aurora86 AZZURRA LIBERTA' - * BLOG MORALMENTE INFERIORE *
 
Diario
 





   


HOME PAGE BLOG

AZZURRA LIBERTA'-ASCOLTA
 

INNO FORZA ITALIA-ASCOLTA
 



In una democrazia è il popolo
che sceglie i leader, non sono
i leader che scelgono il popolo.
Silvio Berlusconi 02/12/2006

MENO MALE CHE SILVIO C'E'



PROGRAMMA DI GOVERNO
2008-2013


TUTTI I CANDIDATI DEL
POPOLO DELLA LIBERTA'





Vota Berlusconi

 




...andremo avanti con la forza
della gente contro i parrucconi
della politica.-Silvio Berlusconi
P.zza S.Babila Milano 18/11/2007





Vota Berlusconi
 






"Lightmysite.it promuove il tuo blog  
sui motori di ricerca con
Promoblog
- fai luce sul tuo blog..."                  


"La difesa della libertà è la
missione più alta,più nobile,
più entusiasmante che      
ciascuno di noi possa avere
l'avventura di fare."     
Silvio Berlusconi  
























"E' sorta in questi anni 
un'altra Italia, umile e  
tenace , orgogliosa e    
onesta, moderata  ma   
ferma  nel  difendere   
i  principi  di  libertà,   
che  non  ha  nessun    
passato da nascondere 
e  che  soprattutto non 
ha paura di sperare e di
credere. Questa  Italia 
siamo  noi,  si  chiama  
FORZA  ITALIA  "     
Silvio Berlusconi





STO LEGGENDO:
CAMBIARE REGIME
La sinistra e gli ultimi
45 dittatori(Einaudi)


"Cos'altro dovrebbe fare
la sinistra,se non lottare
contro  le dittature  e
battersi per liberare i
popoli oppressi?"



LA GRANDE BUGIA 
"Le sinistre italiane e
il sangue dei vinti".
 


GRAZIE ORIANA: PENSIERI
E PAROLE INEDITI DOPO
L'11 SETTEMBRE.



Technorati Profile

Add to Technorati Favorites

Save This Page
del.icio.us my del.icio.us
Registra il tuo Blog
I am Aurora86 on del.icio.us
Add me to your network




Aurora86
? Grab this Headline Animator

Enter your email address:

Delivered by FeedBurner

Subscribe in a reader


Add to Google Reader or Homepage
Subscribe in NewsGator Online
Subscribe in Rojo
Add to My AOL
Add to netvibes
Subscribe in Bloglines
Add to The Free Dictionary

Add to Plusmo
Subscribe in NewsAlloy
Add to Excite MIX
Add to netomat Hub
Add to fwicki
Add to flurry
Add to Webwag
Add to Attensa
Receive IM, Email or Mobile alerts when new content is published on this site.
Add Aurora86 to ODEO
Subscribe in podnova

Add to Pageflakes

Subscribe to Aurora86

I heart FeedBurner

Visit the Widget Gallery
View blog reactions


Liquida



BlogItalia.it - La directory italiana dei blog

Blog Aggregator 3.3 - The Filter

Elenco dei Blog italiani blog Directory, inserisci il tuo

Blog-Show la vetrina italiana dei blog!












































PUBBLICIZZA GRATUITAMENTE
IL TUO SITO CON FREE -      
PUBBLICITA' GRATIS ! ! !      
CLICCA QUI...










"Troppo spesso è stata dimenticata   
la moralità del fare, la moralità del    
realizzare il programma annunciato  
agli elettori, la moralità dell’operare  
per mantenere gli impegni e per         
mantenere la parola data.                  
Per noi, la moralità nella politica        
consiste soprattutto nel mantenere  
gli impegni."   Silvio Berlusconi 


ARCHIVIO
SETTEMBRE 2008
AGOSTO 2008
LUGLIO 2008
GIUGNO 2008

MAGGIO 2008
APRILE 2008
MARZO 2008
FEBBRAIO 2008
GENNAIO 2008
DICEMBRE 2007
NOVEMBRE 2007
OTTOBRE 2007
SETTEMBRE 2007
AGOSTO 2007
LUGLIO 2007 

GIUGNO 2007
MAGGIO 2007
APRILE 2007
MARZO 2007
FEBBRAIO 2007
GENNAIO 2007
DICEMBRE 2006
NOVEMBRE 2006
OTTOBRE 2006
SETTEMBRE 2006
AGOSTO 2006
LUGLIO 2006
GIUGNO 2006
MAGGIO 2006







who's online


      

AURORA86
FEED IMAGES








24 ottobre 2008

I FALSI CLAMOROSI DI ANNO ZERO

Di solito non mi occupo di Anno Zero, Santoro, Travaglio&C , questa come altre trasmissioni RAI pagate con il canone di tutti i contribuenti è talmente giacobina e faziosa, così evidente agli occhi di tutti, che discuterne è tempo perso.
Un servizio pubblico, pagato appunto dai contribuenti tutti con il canone, ha bisogno di conduttori e giornalisti preparati,professionali e soprattutto imparziali, non di “protesi e ciabatte di partito”, ma non sono mai stata d’accordo per esempio con Giuliano Ferrara quando afferma che in un servizio pubblico, giornalisti come Biagi,Santoro e Luttazzi andavano e vanno “cacciati a calci in culo”, per il semplice motivo che così si fornisce loro l’alibi per il “martirio” , invece data appunto l’evidente faziosità, queste trasmissioni non fanno altro che portare l’acqua al mulino del centrodestra, e così mentre una minoranza di “frustrati & sfigati” si esaltano con questo tipo di trasmissioni, sperando che qualche procura riesca a sconfiggere chi non riesce ad essere sconfitto per via politica, così come successo nella scorsa primavera,anche alla fine di questa stagione televisiva Berlusconi e il PDL incasseranno il “dividendo di spettanza”, con tanti ringraziamenti a Santoro&C.
Pertanto anche Gasparri lasci perdere se hanno allontanato gli studenti del PDL per non farli parlare, è tutto normale, lasci correre, tutti i telespettatori hanno potuto farsi un idea, ed è tutto “grasso che cola” per il centrodestra.
Meno male poi che finalmente domani ci sarà la manifestazione del PD, il “perdente di successoVeltroni, presente anche lui, come una trottola impazzita passa da uno studio televisivo all’altro, una vera e propria bulimia da apparizioni, ma se le poteva risparmiare, la Cgil e Achille Passoni hanno lavorato molto e bene, non tema la piazza sarà piena,ma questo non risolverà i problemi ed il vuoto di idee del PD, ne tantomeno la leadership dello stesso, tanto che la testa di Veltroni,senza aspettare le europee del prossimo anno,sarà chiesta già il mese prossimo dopo le elezioni regionali in Abruzzo.
Comunque ogni tanto un eccezione si può anche fare, e quindi di fronte alle palesi falsità propinate nella trasmissione di ieri sera, vi propongo questa nota diffusa oggi dal PDL, che mi sembra non abbia bisogno di ulteriori commenti.
Nella puntata di AnnoZero andata in onda giovedì sera , che aveva tutti gli effetti speciali per definirsi epocale (la scuola, i tagli del governo, i maestri buoni a far lezione in piazza, Veltroni in studio, la Granbassi che ha scovato una “giovane ricercatrice” che però, poi si è scoperto, era solo una studentessa…), segnaliamo tre chicche probabilmente sfuggite alla concitazione – ma diciamo pure alla santoriana gravitàdel momento.

Uno. Gli slogan “Il governo dà alle banche e toglie alla scuola”. Il governo in realtà non ha erogato neppure cento euro alle banche in difficoltà. A differenza di Francia, Germania, Gran Bretagna e Usa, si è limitato (saggiamente) a mettere a disposizione risorse “per quanto necessario” e non certo gratis ma in cambio di garanzie economiche (delle banche) e sul management (sempre delle banche: chi sbaglia paga). I 40 miliardi di euro ai quali ha fatto riferimento uno studente – anche lui “scoperto” da Margherita Granbassi – sono della Banca d’Italia, la quale a sua volta li preleva dalla Banca centrale europea. E si riferiscono ad uno scambio (anche questo a pagamento) tra titoli di Bankitalia e titoli a rischio degli istituti di credito: uno swap. Invece il governo ha esteso la garanzia dello Stato sui conti correnti, sui depositi, sui risparmi dei cittadini. Quindi non aiuti alle banche, ma ai risparmiatori. Compresi, presumibilmente, Santoro, Granbassi, maestri, professori e studenti in piazza, o loro genitori. Una linea assai apprezzata anche dal Pd: peccato che Veltroni, che pare che del Pd sia il segretario, sia stato colto da improvvisa amnesia.

Due. Il “maestro buono” di Bologna, quello che faceva lezione in piazza Maggiore, nonché unico abilitato a parlare ad Anno Zero, ha spiegato come il maestro unico fosse stato abolito negli anni Settanta, dopo un attento studio da parte “dei migliori cervelli e pedagogisti italiani, ispirati da Don Milani”. Ad una domanda di Michele Santoro, che forse qualche dubbio ce l’aveva, ha chiarito che autrice dell’introduzione del maestro plurimo fu Franca Falcucci, ministra della Dc. Chiariamo. La riforma delle elementari – con l’abolizione del maestro unico – è del 1990. Presidente del Consiglio Andreotti, ministro dell’Istruzione Mattarella. Dal 1985 al 1989 i ministri Falcucci e poi Galloni avevano proposto il maestro plurimo. Aspramente contestati dalla sinistra di allora, in prima fila Repubblica. E don Lorenzo Milani? Era purtroppo scomparso nel lontano 1967.

Tre. Ad un certo punto – per contestare la proposta delle classi d’ingresso per i bambini immigrati che non conoscono l’italiano, del leghista Roberto Cota (in studio) - Michele Santoro ha citato un caso personale: “Mia figlia va a una scuola straniera e si integra perfettamente con i compagni”. Spieghiamo, visto che non l’ha fatto nessuno, e nei limiti della tutela della privacy. La figlia di Santoro frequenta lo Chateaubriand, l’esclusivo e privato liceo francese di Roma. Nulla di male, per carità. Anche Nanni Moretti ha iscritto il proprio figlio ad una scuola americana (l’Ambritt). Anche Anna Finocchiaro e Giovanna Melandri hanno scelto per la progenie scuole a pagamento. E così Bianca Berlinguer; e così i nipoti di Fausto Bertinotti e Luciana Castellina. Siamo sicuri, anzi sicurissimi che la stessa cosa avvenga anche nel centrodestra. Però qui il caso è diverso: Santoro e la sinistra non si sono calati in trincea contro gli “iniqui tagli alla scuola pubblica”? Contro lo “smantellamento deciso da Gelmini e Tremonti”? Non è forse per questo che la ditta Santoro & Travaglio ha ieri sera mobilitato mamme part time, maestri consapevoli, studenti, ricercatori e addirittura rettori (!) pronti alla lotta? E allora come la mettiamo con lo Chateaubriand? O forse stiamo parlando del filetto?

24/10/2008





24 maggio 2008

EUROPA 7 E RETE 4







23 maggio 2008

CONDANNATO E’ SOLO UN ESPRESSIONE GIORNALISTICA

Da non credere, dopo la querelle ad Anno Zero , dove Castelli ha chiesto conto a Travaglio del fatto che in diversi suoi articoli e nel libro “Se li conosci li evitil’ex guardasigilli viene definito un “condannato” e ha preannunciato querela, il “giacobino con vantaggi editorialiadesso spiega qui che si tratta di un “espressione giornalistica” e che come tale deve essere valutata (Sic) , un termine non tecnico che non sottintende una sentenza, ma una censura severa per l’uso del denaro pubblico.
E’ sconvolgente, se ne deduce quindi per esempio che, “frequentare condannati per mafia” , anche se queste frequentazioni avvenivano ben 18 anni prima che queste persone fossero indagate e condannate ,riferito al presidente del senato Schifani, è solo un “espressione giornalistica”.
Non resta che prenderne atto,ma qualche domanda sorge spontanea:
- Perché accusare il politico o il potente di turno di una condanna che in realtà non c'è mai stata?
-A chi giova questa cultura dell'odio e del sospetto fabbricata con i copia e incolla a convenienza dei verbali delle procure ?
E’ semplice, i vari Travaglio, Grillo,Santoro ecc. hanno scoperto che parlare male dei politici,dei potenti, e delle persone note in generale, porta indubbi vantaggi economici,come hanno dimostrato le dichiarazioni dei redditi di costoro diffusi on line, e allora titillano il peggio del paese, gli odiatori di professione, gli invidiosi sociali, ignoranti nell'anima, tipicamente squadristi, che insultano, fanno mucchio, e godono per chiunque rotoli nella polvere .
Non rimane che riderci sopra.




16 maggio 2008

ARRICCHIRSI PARLANDO MALE DEI POLITICI






12 maggio 2008

IN CERCA DI MARTIRIO

Ce la stanno mettendo tutta, il disegno è chiaro, vogliono creare l’incidente per essere rimossi o fortemente ridimensionati e così ergersi a “vittime del regime” , guadagnandosi i galloni di “martiri della libera informazione” con tutto quello che consegue al martirio e al vittimismo, ovvero posti sicuri magari da parlamentari europei, incremento di vendite di libri e materiale di prima mano direttamente dalle procure, accuratamente confezionati con sapiente “taglia&cuci” , comizi con vaffa in libertà ecc.ecc. , titillando dunque il “peggio del paese” , una massa di “ignoranti nell’anima” , “odiatori di professione”, perché nell’altrui compiutezza e appariscenza costoro scaricano le colpe e le frustrazioni della loro mediocrità, e naturalmente portano lauti guadagni,una storia purtroppo già vista.
Di chi sto parlando? Ma naturalmente dei Travaglio,Santoro,Grillo e tutta la compagnia dei “guitti&giacobini da operetta” che, con l’arrivo di Berlusconi al governo sta spingendo sull’acceleratore per creare l’incidente , per rendersene conto basta riguardare le ultime puntate di “anno zero”.
L’ultima provocazione è avvenuta nella trasmissione Che Tempo Che Fa condotta da Fabio Fazio su RAI 3 dove Travaglio ha accusato il neo presidente del senato Schifani di frequentare condannati per mafia, quando queste frequentazioni avvenivano ben 18 anni prima che queste persone fossero indagate e condannate e altre contumelie all’indirizzo della seconda carica dello stato che potete ascoltare nel video.
Naturalmente a Schifani è arrivata la solidarietà di tutto il mondo politico ad eccezione di Di Pietro, nonché le scuse della Rai lette in diretta da Fazio, e anche l’autorità per le comunicazioni medita di prendere provvedimenti.
Che fare dunque? Con le loro esternazioni Travaglio, Santoro & C. non fanno altro che aumentare il consenso verso Berlusconi e il Popolo Della Libertà, le ultime elezioni sono state l’esempio più eclatante, non conviene quindi cacciarli e dare loro il martirio, anche se la tentazione è forte visto il pessimo utilizzo del servizio pubblico pagato dal canone di tutti i cittadini, usato per lanciare accuse gratuite senza contraddittorio.
Secondo me conviene farli cuocere nel loro brodo e colpirli nel portafoglio,ossia usare multe salatissime che devono essere pagate non dalla RAI e quindi da tutti i cittadini, bensì dai conduttori e dagli ospiti delle trasmissioni incriminate, queste possono essere decise sia dalla commissione disciplinare RAI, sia dalla Autorità per le comunicazioni, così magari anche la maggioranza degli utenti saranno contenti e si potranno fare delle “ grasse risate” alle spalle di costoro.









9 novembre 2007

L'EDITTO BULGARO.

«La Rai tornerà ad essere una tv pubblica, cioè di tutti, non partitica (...) come è stata durante l’occupazione militare della sinistra. L’uso fatto da Biagi, da quel... come si chiama? Ah Santoro e da Luttazzi è stato veramente criminoso e fatto con i soldi di tutti. Preciso dovere di questa dirigenza sia quello di non permettere più che questo avvenga»
Silvio Berlusconi, Sofia 18 aprile 2002

Come evince chiaramente Berlusconi chiede che la tv pubblica pagata con il canone da tutti i cittadini si attenga a criteri di obiettività e imparzialità,dopo lo scellerato uso che se ne era fatto nella precedente campagna elettorale,in palese spregio e violazione di ogni norma di legge e deontologica, da parte di giornalisti se non a favore di qualcuno,soprattutto contro qualcuno.
Non allontanamento o epurazioni,bensì il rientro nei canoni di professionalità e imparzialità che deve essere l’obiettivo di un servizio pubblico fatto con i soldi di tutti.
I principali fatti oggetto di contestazione:
-Enzo Biagi fu colpevole di aver deliberatamente violato le regole ospitando in campagna elettorale,in uno spazio dedicato all’approfondimento giornalistico Benigni, il quale fece un divertente comizio contro il capo dell’ opposizione (soltanto nelle dittature la propaganda di Stato attacca con la sua satira il capo dell’opposizione quando è tale,e quando è al governo,ma mai l’altra parte).
Della serie servi si,ma non sciocchi,cosa aveva a che fare un comico che improvvisava un comizio a senso unico con una trasmissione di approfondimento giornalistico?
Evidentemente a Biagi gli si era risvegliata l’anima partigiana.
-Daniele Luttazzi, approfittando del programma Satyricon, ospitò in campagna elettorale e in violazione di tutte le norme e senza contraddittorio , il giornalista Travaglio il quale fu invitato a leggere pagine di un libro in cui con il copia e incolla aveva messo insieme non le sentenze contro Berlusconi, ma tutte le accuse per le quali Berlusconi non è stato condannato, mancava solo la pedofilia,tanto che la Rai fu costretta a mettere a disposizione di Berlusconi uno spazio pari all’intera durata della trasmissione,Luttazzi era pagato dal servizio pubblico per farci ridere, magari mangiando merda, cosa che peraltro gli riesce benissimo,nessuno lo aveva autorizzato a far tenere comizi senza contraddittorio, al massimo si poteva supporre che avesse invitato Travaglio per far mangiare merda anche a lui,il che non guasterebbe.
-Santoro con la trasmissione il raggio verde,imbastiva processi con la ben nota “faziosità preventiva”,naturalmente senza contraddittorio, è rimasta famosa la telefonata in diretta di Berlusconi con “Santoro si contenga”.
Qui intervenne l’Authority: "L'Autorità per le Garanzie nelle Comunicazioni, contesta alla RAI, per la trasmissione "Il Raggio Verde", diverse volte il non rispetto della legge sulla Par Condicio, verificando la violazione dei: «principi della parità di trattamento, di obiettività, di completezza e di imparzialità».
Evidentemente qualcosa di poco attinente con i canoni di un servizio pubblico era successo.
Lascio a voi giudicare se un servizio pubblico può offrire trasmissioni e giornalismo di questo tipo.
La Rai,ovvero il servizio pubblico pagato da tutti ha bisogno di giornalisti preparati,professionali e soprattutto imparziali,non di "GUITTI&GIACOBINI DA OPERETTA", "PROTESI&CIABATTE DI PARTITO", giornalisti militanti, ideologicamente schierati o autoeletti rappresentanti della società civile,che vogliono imporre la loro visione dei fatti attraverso il protagonismo e la spettacolarizzazione titillando il peggio del paese ovvero i "bruti e gli informi di Nietzsche".
Quest'ultimo tipo di giornalisti,da un servizio pubblico, per dirla con Giuliano Ferrara,va cacciato a "CALCI IN KULO"!!!
Eppure non successe nulla di tutto questo,Santoro continuò ancora con le sue trasmissioni incorrendo diverse volte negli strali dell’Authority e la RAI fu costretta a promuovere sanzioni disciplinari nei suoi confronti,alla fine delle trasmissioni prese a canticchiarebella ciao” ma non certo per salire in montagna a combattere,bensì per farsi eleggere con un lauto stipendio al Parlamento Europeo, davvero una bella epurazione.
A Biagi invece, dopo che la sua trasmissione “il fatto” perdeva sistematicamente spettatori visto che l’orario era in coincidenza con “Striscia La Notizia” di Canale 5 e aveva un costo non indifferente,due miliardi di compenso annui solo per il giornalista più una redazione dedicata,gli fu offerta un’altra collocazione, per evitare che la frana di audience nella fascia pre-serale continuasse,ovvero un programma biennale, con dieci puntate in prima serata e venti puntate storiche da mettere in onda in seconda serata. Compenso: tre miliardi più le spese.
L’11 aprile del 2002 Biagi indisse una conferenza stampa per annunciare che accettava la nuova proposta. "Non ho problemi di orario – disse – posso fare un programma anche a mezzanotte…".
Poi cambiò idea e decise di vestire i panni del “martire” e così in un’altra conferenza stampa, annunciò così il suo gran rifiuto: "Non sono un uomo per tutte le stagioni".
Tuttavia, la Rai gli fece un’altra offerta, quella di riproporre sulla terza rete "Il fatto", lo stesso programma che aveva realizzato per Rai Uno. Nessuna censura, massima libertà, sarebbe stato il Biagi di sempre. Ma una lettera del legale del giornalista notificò alla Rai il rifiuto di questa seconda offerta.
In ogni caso si concluse felicemente infatti, la trattativa fra il giornalista e la Rai. A Biagi andò una buonuscita di un miliardo e mezzo; la separazione, come risulta dall’accordo ufficiale, fu "effettuata con il pieno consenso dell’interessato e con di lui piena soddisfazione".
"Non sono stato buttato fuori, al contrario ho raggiunto di mia iniziativa un accordo pienamente soddisfacente che gratifica sotto tutti i profili, morali e materiali, i miei 41 anni dedicati alla Rai".
Enzo Biagi Ansa 3 Gennaio 2003
Mai visto epurati così felici…..
Poi con l’aureola del martire l’anno scorso gli è stato offerto uno spazio su RAI 3 che questa volta,guarda caso gli è andato benissimo, e si è riscoperto non solo rancoroso ma addirittura misogino:
“Il modello del ricco e potente resiste nella città dei dané. La vittoria della Moratti è la vittoria dei padroni. E dimostra anche che la macchina elettorale funziona meglio a destra che a sinistra. Un tempo le signore si dedicavano al ricamo. La signora Letizia ha scelto la politica”.
Enzo Biagi-Repubblica 30/05/2006  Qui un commento di Gramellini sulla Stampa;
IL TALEBANO DELL'APPENNINO,ALTRO CHE QUOTE ROSA....
Adesso comunque riposi in pace.




Tag inseriti dall'utente. Cliccando su uno dei tag, ti verranno proposti tutti i post del blog contenenti il tag. berlusconi santoro biagi luttazzi bulgaro editto

permalink | inviato da Aurora86 il 9/11/2007 alle 17:51 | Versione per la stampa


5 ottobre 2007

TRASFERITELI TUTTI,LA VERA CASTA.

Come ampiamente previsto, la puntata di ieri sera di AnnoZero dedicata al caso Catanzaro con, tra gli altri, il pm De Magistris e il gip di Milano Forleo, ha scatenato nuove polemiche tanto che persino il sonnecchiante Prodi si è sentito di intervenire : “Credo che la trasmissione non abbia avuto quelle doti di concretezza e serenità che deve avere una trasmissione che riguarda i problemi della giustizia.” e se lo dice lui…
Mastella è scatenato,stamane ha convocato una conferenza stampa nella sede dell’ UDEUR denunciando l’ennesimo attacco mediatico con contorno di “pesanti minacce personali”, e ha puntato l’indice contro i silenzi della maggioranza e l’atteggiamento di una sinistragaudente e intellettualmente corrosiva” (quella del nascente PD ,N.D.A.), poi l’attacco frontale : “O il Consiglio di amministrazione della Rai si dà una regola di comportamento, o attiveremo strumenti parlamentari sfiduciando questo Cda, non abbiamo alternative”, e ancora “"La gente sa quanto guadagniamo noi politici, ma nessuno sa davvero quanto guadagnano, ad esempio, Travaglio e Santoro”.  

Ieri Santoro&C hanno dato il peggio , un caso più unico che raro, un PM , De Magistris sulla cui attività gli ispettori del ministero,magistrati anche loro, hanno rilevato pesanti irregolarità sulla gestione delle inchieste e dell’ufficio,nonché violazioni di segreti d’ufficio, interviste non autorizzate alla stampa, intercettazioni di politici non autorizzate ecc. ecc. , si difende non nel Csm, a cui come per legge sono stati trasmessi gli atti per le eventuali sanzioni e trasferimento d’ufficio, ma dal Csm in televisione e nelle piazze dove guitti&giacobini da operetta, spalleggiati egregiamente da “giustizialisti con vantaggi editoriali”,tirano fuori il peggio del paese,che non si può ricondurre a un ceto o una categoria in particolare,è una categoria dello spirito,sono i bruti e gli informi di Nietzsche,ignoranti nell'anima e invidiosi sociali ,arruolando anche i ragazzi della Locride contro la mafia il cui slogan è diventato TRASFERITECI TUTTI, beata ingenuità, insomma un tentativo nemmeno troppo nascosto di intimidazione dell’organo di autogoverno dei magistrati,e colpevole di tutto viene additato il povero Mastella.

Questo De Magistris deve essere un altro di quei magistrati in “crisi di autostima” perché non compariva sulle prime pagine dei media, o si sentiva in colpa perché non aveva fatto nulla”per meritarsi un ispezione ministeriale”, adesso che le  ha ottenute,se il CSM  lo riterrà non idoneo a proseguire le sue inchieste, lasci libero il campo a qualche altro collega che magari lavorerà professionalmente e  in silenzio  rispettando tutti i crismi di legge.

A dar manforte a De Magistris in trasmissione è intervenuto il GIP di Milano Clementina Forleo, anche lei “autoeletta rappresentante della società civile”(Sic) per le note vicende relative a UNIPOL-BNL.

Insomma per costoro il codice deontologico dei magistrati che prevede equità,professionalità, sobrietà e soprattutto “terzietà” in ogni occasione a causa del delicato ruolo che svolgono, deve essere diventato “un optional”, ma si può capirli,hanno avuto buoni maestri.

Sarebbe stato molto utile inserire nella riforma della giustizia i "test attitudinali obbligatori" per i magistrati così come sono previsti per tutti i dipendenti pubblici,ma non è detto che a breve si faccia con un altro governo,anche tra i magistrati,purtroppo ci possono essere "disturbati mentali".
E’ questa “LA VERA CASTA” altro che i politici, come racconta Bruno Tinti,procuratore di Torino “Gruppi legittimi ma di natura privata, cioè le correnti, decidono su un bene pubblico, la giustizia con i propri rituali, i propri compromessi e le proprie spartizioni, c’è anche un blog
, al quale lo stesso Tinti partecipa, che racconta il malessere per «il male che le toghe fanno a se stesse».

Basta con questo "verminaio" e questo "cancro" che è dentro la magistratura,quando sarà estirpato,sarà sempre tardi per i danni che avrà provocato al sistema giustizia e alla fiducia dei cittadini nella stessa.

Naturalmente è doveroso dire che una buona parte dei magistrati non partecipa a questo scempio,sono tutti coloro che lavorano bene e fanno il loro dovere in silenzio,magari in qualche oscura procura a rischio della loro vita,ed è a questi appunto che i cittadini devono essere grati.

Se proprio si deve manifestare,lo si faccia per "ridurre lo stipendio ai magistrati", poichè i loro emolumenti si adeguano automaticamente a quelli dei parlamentari,che senso ha chiederne la riduzione per un migliaio di onorevoli e poi concederli senza battere ciglio per oltre ottomila toghe?

Bisogna ristabilire il primato della politica e dei politici!
Nella Costituzione proprio per questo è prevista la separazione dei poteri,chi è stato eletto deve poter svolgere il suo mandato senza remora alcuna.
I Magistrati sono giudicati dai magistrati, i politici devono essere giudicati dai loro pari,altrimenti non se ne esce più.

Bisogna ristabilire subito integralmente tutte le prerogative previste dall'art.68 della Costituzione.

Se i Padri Costituenti hanno previsto queste norme ci sarà pure un motivo.

Servono magistrati preparati e professionali,non quelli che si "autoeleggono" rappresentanti della società civile, quelli che sono "frustrati e in crisi di autostima" perchè non compaiono sulle prime pagine dei media, quelli che vogliono "governi condivisi" (Sic), quelli che che si rimproverano perchè non hanno fatto nulla per meritarsi un'ispezione del ministero, quelli che vogliono imporre al parlamento leggi e calendario dei lavori delle camere dimenticandosi che a loro tocca solo applicarle, quelli che "vogliono cambiare la società da dentro le istituzioni", quelli che sono 3 volte resistenti,quelli che dialogano tra diversi tribunali e associazioni tramite mailing-list per discutere su come isolare e fargliela pagare a quei colleghi che sono favorevoli alle riforme e collaborano con il ministero,  quelli che magistrato e PM si sentono telefonicamente per accordarsi(Sic) su come gestire il caso del cittadino-imputato,ovvero la versione riveduta e corretta del "giudice terzo", quelli che ecc. ecc.

Questi  TRASFERITELI TUTTI !!!



2 ottobre 2007

L'IRA DI MASTELLA.

 "Siamo pronti a sfiduciare la Rai"
"Fermate Annozero o chiederemo la sfiducia del cda della Rai". L'affondo dell'Udeur nei confronti della trasmissione di Michele Santoro è frontale. "Abbiamo saputo che si apprestano ad attaccare nuovamente Mastella. Se fosse vero, sarebbe inaccettabile. Non accetteremo di essere processati" afferma Antonio Satta, vicesegretario vicario dell'Udeur e segretario della commissione di Vigilanza Rai.
Secondo il partito del Campanile, Santoro starebbe preparando una trasmissione su Mastella. Cosa che era già accaduta in passato, suscitando l'ira del ministro della Giustizia. Che aveva raggiunto il culmine dopo una puntata di Ballarò che Mastella aveva definito "una gogna mediatica".
"E' un killeraggio che non porta da alcuna parte, se non ad iniziare una incomprensibile campagna di odio verso l'Udeur - prosegue Satta - Se questa volta il direttore generale e il presidente della Rai non interverranno per evitare questa ennesima vergognosa strumentalizzazione del servizio pubblico presenteremo al Senato, come già preannunciato, una mozione di sfiducia verso il cda della Rai".
Repubblica 01/10/2007

Egregio Ministro ce la stanno mettendo proprio tutta,per testare sin dove arriva la sua pazienza, Lei ha affermato più volte di sapere da quale parte della sinistra arrivano gli attacchi,beh lo hanno capito tutti,è quella sinistra un pò spocchiosa,vagamente radical chic, che la viene a pregare fino a casa quando gli servono i suoi voti,salvo poi consideralo alla stregua di un paria, quella del nascente partito democratico insomma.

Come va dicendo da qualche tempo non avrà sicuramente difficoltà a “battere nuova moneta” con “alleanze di nuovo conio”,allora si tolga lo sfizio, si alzi dai banchi del governo,in parlamento, e glielo dica Lei una volta tanto chiaro e forte , poi si dimetta : VAFFANCULO !!!




Tag inseriti dall'utente. Cliccando su uno dei tag, ti verranno proposti tutti i post del blog contenenti il tag. mastella santoro udeur rai annozero sfiducia cda attacco

permalink | inviato da Aurora86 il 2/10/2007 alle 2:49 | Versione per la stampa

sfoglia     settembre        novembre
 

 rubriche

Diario
Immagini del giorno
Trinariciuti
Politica
Miseria,Terrore e Morte
Silvio Berlusconi
Parole in libertà

 autore

Ultime cose
Il mio profilo

 link

MARA CARFAGNA
IDEAZZURRA
NON SOLO NAPOLI
AG BELLUNO
KOMUNISTELLI
PER IL POPOLO DELLA LIBERTA'
FILIPPO
IL BERRETTO A SONAGLI
FAZIOSO LIBERALE
PENSIERI IN VOLO
VOCERIBELLE
MARALAI
AMPIORESPIRO
F. STORACE
LA DESTRA NEWS
IL VELINO
YOUTUBE
CASA DELLE LIBERTA':
FORZA ITALIA
FORZA ITALIA GIOVANI
FORZA ITALIA SENATO
FORZA ITALIA CAMERA
FORZA ITALIA GRUPPO EUROPEO
ALLEANZA NAZIONALE
LEGA NORD
UDC
NUOVA DEMOCRAZIA CRISTIANA
NUOVO PSI
MOVIMENTO PER L'AUTONOMIA
PARTITO LIBERALE
PARTITO REPUBBLICANO
RIFORMATORI LIBERALI
STEFANIA CRAXI
ALESSANDRA MUSSOLINI
PENSIONATI
MOVIMENTO SOCIALE-FIAMMA TRICOLORE
PARTITO POPOLARE EUROPEO
CIRCOLO DELLA LIBERTA'
CIRCOLO GIOVANI
MEDIA:
ADNKRONOS
ANSA
AVVENIRE
CORRIERE DELLA SERA
DAGOSPIA
FAMIGLIA CRISTIANA
IL FOGLIO
IL GIORNALE
IL LEGNO STORTO
IL MANIFESTO
IL MESSAGGERO
IL SECOLO XIX
ILSOLE24ORE
IL TEMPO
ITALIA LIBERA
LA 7
LA DISCUSSIONE
L'ESPRESSO
LIBERAZIONE
LIBERO
L'OPINIONE
L'OSSERVATORE ROMANO
LA PADANIA
LA STAMPA
LA TV DELLA LIBERTA'
L'UNITA'
MEDIASET
NOI PRESS
PANORAMA
POTERE SINISTRO
QUOTIDIANONAZIONALE
RAGIONPOLITICA
RAI
RAI TELEVIDEO
RASSEGNA STAMPA
REPUBBLICA
SONDAGGI POLITICO-ELETTORALI
TGCOM
THINK-TANK:
FONDAZIONE LIBERAL
FREE FOUNDATION
IDEAZIONE
ISTITUTO BRUNO LEONI
MAGNA CARTA
WEB JOURNAL:
BLOG-SHOW
BOOKCAFE
LIQUIDA
DICEVI? BLOGS JOINER
TOCQUEVILLE-LA CITTA' DEI LIBERI
FORUM:
ALFEMMINILE
CORRIERE FORUM
DONNA MODERNA
FORUM NUOVO PSI
FUORI DI TESTA
GIOVANI IT.- POLITICA
L’UNITA’
LA STAMPA FORUM
MARCO TRAVAGLIO FORUM
POLITICA ON LINE
REPUBBLICA
ULIVO/PD
SITI…ONOREVOLI:
ANTONIO PALMIERI
BENEDETTO DELLA VEDOVA
CLEMENTE MASTELLA
CARLO GIOVANARDI
GIULIO TREMONTI
RENATO BRUNETTA
PAOLO GUZZANTI
TOTO’ CUFFARO
AURORA86 CONSIGLIA:
!!:::GOVERNO PRODI
123 BETA
A CONSERVATIVE MIND
ACROSS THE BORDER
ADESTRA
AD SIDERA
AG AVERSA
AGE-VERNACOLESE
AKELA THE WOLF
ALEPUZIO
ALESSANDRA FONTANA
A LOOK TO THE RIGHT
ALTERNATIVA POPOLARE
AMANDACCO
AMERICAMERCATOINDIVIDUO
AMERICA THE BEAUTIFUL
ANNI DI SANGUE
ANTIKOMUNISTA
ANTIEUROPEO
ARCHEOPTERIX
ARMONIA DEI SENSI
ASTROLABIO
ATROCE PENSIERO
AZIONE GIOVANI
BALESTRATESI
BANDO ALL'IPOCRISIA
BARNEY PANOFSKY
BARRY GOLDWATER
BATTITORE LIBERO
BIETTO(ANCHE SE NON CI SEI PIU')
BIG DOGS WEBLOG
BLAKNIGHTS
BLOGIORNALE
BLOG PER SILVIO
BOTTOMLINE
C'E' WALTER
CALAMITYJANE
CALIMERO
CALVIN
CAMELOT DESTRA IDEALE
CAMILLO
CANTOR
CAPPERI
CARLO MENEGANTE
CATEPOL
CASTELLO BIANCO
CENSURAROSSA
CENTRODESTRA
CIRCOLO DELLA LIBERTA’ GOLFO DEL TIGULLIO
CIRCOLO GIOVANI FIRENZE CENTRO STORICO
CIRCOLO DELLA LIBERTA’ IL CAMINETTO
CIRCOLO LIBERTA’ TORINO
CHE CI DEVI FARE
CIVILTA'
COMMERCIALISTA
CONTROCORRENTE
C'E' POCO DA RIDERE
DALL’ALTRA PARTE
DAVERIK
DAW
DEBORAH FAIT
DEEARIO
DEIMM
DESTRA LAB
DIETRO LE LINEE NEMICHE
DILLA TUTTA
DORIA
DUMBS OX DAILY
EL BOARO
FABIO SACCO
FACE THE TRUTH
FATTI&MISFATTI
FENOMENI IN GIRO NON C’E’ NE
FREEDOMLAND
FREE THOUGHTS
FORT
FORZA FRIULI
FORZA ITALIA-BLOG
FULVIA LEOPARDI
GABIBBO
GAETANO SAGLIMBENI
GAWFER
GEMELLE GLITTER
GERMANYNEWS
GIANNI DE MARTINO
GIANFRANCO FINI PREMIER
GIANGIACOMO’S THINK THANK
GINO
GIOVANNI VAGNONE
GIOVANI AZZURRI VENETO
GIOVANI CON SILVIO
GIULIA NY
GRAZIE BERLUSCONI
GRENDEL FROM THE MOOR
HARRY
HARRY'S WORLD
HURRICANE
I DIAVOLI NERI
IGNAZIO ARTIZZU
IN GOD WE TRUST
ING.GAS NEO CON WEBLOG
INGEGNERBLOG
INNOVAZIONE GIOVANI
IL BARONE NERO
IL BLOG DELL'ANARCA
IL CAMPER
IL CASTELLO
IL CIELO SOPRA KABUL
IL FILO A PIOMBO
IL GIOVINE OCCIDENTE
IL GIULIVO
IL GRANDE GABBIANO
IL GRINCH
IL MANGO DI TREVISO
IL MASCELLARO
IL MIO MONDO
IL MISCREDENTE
IL NANO
IL RE DELLA MONNEZZA
IL REAZIONARIO
IL SIGNORE DEGLI ANELLI
IL SORVEGLIATO SPECIALE
IN ETERE
INYQUA
IL MOTEL DEI POLLI ISPIRATI
IL RUMORE DEI MIEI VENTI
IO&LUI
ITALIA LAICA
ITALIAN LIBERTARIANS
ITURADASTRA
JIHADI DU JOUR
JOYCE
KAGLIOSTRO
KATTOLICO
KRILLIX
L'USSARO
LA CASA DELLE LIBERTA' BLOG
LA CITTADELLA
LADYJADINA
LA GRANDE FORZA DELLE IDEE
LA LIBERTA’ VA CONQUISTATA OGNI GIORNO
LA RISCOSSA
LA TAVOLA ROTONDA
LA TERRA DI MEZZO
LA TESTATA
LA VOCE DEL PADRONE
LE BARRICATE
LEFTKILLER
LE GUERRE CIVILI
LIBERALIDEA
LIBERALI PER ISRAELE
LIBERIAMO MASSA
LIBERTA' AZZURRA(LA)
LIBERTARIAN POST
LISISTRATA
LOGICA
LUCAP.
LUCARIELLO.TK
LUXOR
M&A
MANOLO
MAODDI
MARCOPAOLOEMILI
MARINIELLO
MATTEO SANNA
MELANDRINA
MEMORIE DI UN TERRONE
MEZZOGIORNOEUROPEO
MIKEREPORTER
MITHRANDIR
MISSIONARIO
MONDIAL POST
MONDOPICCOLO
MUSICAEPOLITICA
NNHOCAPITO
NEBBIA IN VALPADANA
NE QUID NIMIS
NEOCON ITALIANI
NON PORGIAMO L'ALTRA GUANCIA
NON SI ABBIA TIMORE DI PUNIRE CAINO
NEXTCON
OGGI
OLIFANTE
ORPHEUS
OTIMASTER
PARBLEU
PARLA PER TE
PAROLIBERO
PARTIGIANO WILLIAM
PASSAGGIO A NORD EST
PASSAGGIO AL BOSCO
PAROLE&PENSIERI
PATRIOTI SI NASCE
PEGGIO SORU
PENDENTE A DESTRA
PERLAS
PESCARA LIBERA
POLITICALLY-SCORRECT
POLITICANDO
PORNOROMANTICA
POSIZIONE AUTARCHICA
PRO AMERICAN MOVEMENT
PROVOCAZIONE
PSEUDOSAURO
QUALCOSA DI DESTRA
QUID TUM?
RADICI E LIBERTA'
REJECT THE UN
ROBI
ROBINIK
ROLLI
SALVATORE LAURO
SARA-90
SARA PETELLA
SAURA PLESIO
SCHEGGE DI VETRO
SCHELETRI-SINISTRI
SCIOPENAUER
SGS
SICILIA RADICALE
SIETE PROPRIO COGLIONI
SIGLOBAL
SILVIOBERLUSCONIFANSCLUB
SILVIO NON FARMI ASTENERE PIU'
SINISTRERIA
SLIVERS OF MY SOUL
SONGCODES
SOSTIENI LANDRIANO
STARSAILOR
STATO MINIMO
STUDENTI PER LA LIBERTA'-MI
STUDIO LEGALE FIORIN
SUPERUOMO
SVULAZEN
TBLOG
TEXAS FRED
TEOCON
THANK YOU AMERICA
THE BRAIN WASH
THE HOLE IN THE WALL
THE JUST CHOICE
THE MOTE IN GOD’S EYE
THE NEW OBJECTIVIST
THE REAL CONSERVATIVE
THE RIGHT NATION
THUMBRIA
UGO MARIA CHIRICO
UPL
USER 2501
VALEFORN
VALERIO METRONIO
VELVET
VEXILLA
VIRGILIO FALCO
VITA E PASSIONI
VIVENDO E IMPARANDO
VOCIRPINE
VOTA SILVIO
W LA LIBERTA'
WALKING CLASS
WIND ROSE HOTEL
ZANZARA

Blog letto 1 volte

Feed RSS di questo blog Rss 2.0

Feed ATOM di questo blog Atom