.
Annunci online

  Aurora86 AZZURRA LIBERTA' - * BLOG MORALMENTE INFERIORE *
 
Diario
 





   


HOME PAGE BLOG

AZZURRA LIBERTA'-ASCOLTA
 

INNO FORZA ITALIA-ASCOLTA
 



In una democrazia è il popolo
che sceglie i leader, non sono
i leader che scelgono il popolo.
Silvio Berlusconi 02/12/2006

MENO MALE CHE SILVIO C'E'



PROGRAMMA DI GOVERNO
2008-2013


TUTTI I CANDIDATI DEL
POPOLO DELLA LIBERTA'





Vota Berlusconi

 




...andremo avanti con la forza
della gente contro i parrucconi
della politica.-Silvio Berlusconi
P.zza S.Babila Milano 18/11/2007





Vota Berlusconi
 






"Lightmysite.it promuove il tuo blog  
sui motori di ricerca con
Promoblog
- fai luce sul tuo blog..."                  


"La difesa della libertà è la
missione più alta,più nobile,
più entusiasmante che      
ciascuno di noi possa avere
l'avventura di fare."     
Silvio Berlusconi  
























"E' sorta in questi anni 
un'altra Italia, umile e  
tenace , orgogliosa e    
onesta, moderata  ma   
ferma  nel  difendere   
i  principi  di  libertà,   
che  non  ha  nessun    
passato da nascondere 
e  che  soprattutto non 
ha paura di sperare e di
credere. Questa  Italia 
siamo  noi,  si  chiama  
FORZA  ITALIA  "     
Silvio Berlusconi





STO LEGGENDO:
CAMBIARE REGIME
La sinistra e gli ultimi
45 dittatori(Einaudi)


"Cos'altro dovrebbe fare
la sinistra,se non lottare
contro  le dittature  e
battersi per liberare i
popoli oppressi?"



LA GRANDE BUGIA 
"Le sinistre italiane e
il sangue dei vinti".
 


GRAZIE ORIANA: PENSIERI
E PAROLE INEDITI DOPO
L'11 SETTEMBRE.



Technorati Profile

Add to Technorati Favorites

Save This Page
del.icio.us my del.icio.us
Registra il tuo Blog
I am Aurora86 on del.icio.us
Add me to your network




Aurora86
? Grab this Headline Animator

Enter your email address:

Delivered by FeedBurner

Subscribe in a reader


Add to Google Reader or Homepage
Subscribe in NewsGator Online
Subscribe in Rojo
Add to My AOL
Add to netvibes
Subscribe in Bloglines
Add to The Free Dictionary

Add to Plusmo
Subscribe in NewsAlloy
Add to Excite MIX
Add to netomat Hub
Add to fwicki
Add to flurry
Add to Webwag
Add to Attensa
Receive IM, Email or Mobile alerts when new content is published on this site.
Add Aurora86 to ODEO
Subscribe in podnova

Add to Pageflakes

Subscribe to Aurora86

I heart FeedBurner

Visit the Widget Gallery
View blog reactions


Liquida



BlogItalia.it - La directory italiana dei blog

Blog Aggregator 3.3 - The Filter

Elenco dei Blog italiani blog Directory, inserisci il tuo

Blog-Show la vetrina italiana dei blog!












































PUBBLICIZZA GRATUITAMENTE
IL TUO SITO CON FREE -      
PUBBLICITA' GRATIS ! ! !      
CLICCA QUI...










"Troppo spesso è stata dimenticata   
la moralità del fare, la moralità del    
realizzare il programma annunciato  
agli elettori, la moralità dell’operare  
per mantenere gli impegni e per         
mantenere la parola data.                  
Per noi, la moralità nella politica        
consiste soprattutto nel mantenere  
gli impegni."   Silvio Berlusconi 


ARCHIVIO
SETTEMBRE 2008
AGOSTO 2008
LUGLIO 2008
GIUGNO 2008

MAGGIO 2008
APRILE 2008
MARZO 2008
FEBBRAIO 2008
GENNAIO 2008
DICEMBRE 2007
NOVEMBRE 2007
OTTOBRE 2007
SETTEMBRE 2007
AGOSTO 2007
LUGLIO 2007 

GIUGNO 2007
MAGGIO 2007
APRILE 2007
MARZO 2007
FEBBRAIO 2007
GENNAIO 2007
DICEMBRE 2006
NOVEMBRE 2006
OTTOBRE 2006
SETTEMBRE 2006
AGOSTO 2006
LUGLIO 2006
GIUGNO 2006
MAGGIO 2006







who's online


      

AURORA86
FEED IMAGES








1 febbraio 2008

IL FALSO DEL FALSO IN BILANCIO

Certo ormai non sorprende più che, di fronte all’ennesima assoluzione di Berlusconi guitti&giacobini da operetta, nonché i professionisti della menzogna e del ribaltamento della realtà, pratica ereditata direttamente dalla scuola comunista , parlino di ennesima legge ad personam, autoassoluzione, e chi più ne ha più ne metta, ma il disgusto resta tutto.
Per fare un minimo di chiarezza occorre dire innanzi tutto che la normativa sul falso in bilancio e le rogatorie internazionali fu modificata all’indomani dell’11 settembre per adeguarla ai criteri internazionali per la lotta ai finanziamenti al terrorismo.
Non si potevano certo aspettare i comodi del Tribunale di Milano che voleva processare Berlusconi per “ipotesi di reato” datati oltre un decennio prima.
Le modifiche sono state considerate congrue,adeguate e rispondenti alle direttive comunitarie e internazionali sia dall’Unione Europea sia dalla Corte Costituzionale,tanto che hanno respinto i ricorsi che i solerti magistrati milanesi avevano proposto,ed hanno avuto nei confronti di questi ultimi la stessa valenza di due sonori ceffoni.
Ma c’è di più La legge sulle rogatorie e sul falso in bilancio varata dal governo Berlusconi ha ottenuto il consenso del Gruppo di lavoro dell'Organizzazione per la cooperazione e lo sviluppo economico (OCSE) sulla lotta contro la corruzione, che la esaminò a Parigi.
“In base all'esauriente presentazione della normativa svolta da parte italiana e su indicazione degli esaminatori britannico e messicano, l'OCSE ha riconosciuto la piena conformità della legislazione italiana sulle rogatorie con i requisiti della Convenzione dell'OCSE sulla corruzione dei pubblici ufficiali nelle transazioni economiche internazionali. L'Italia e' stata inoltre chiamata a far parte di un organismo ristretto, costituito per verificare l'osservanza della Convenzione.
Il via libera dell'Ocse alla legge italiana sulle rogatorie e sul falso in bilancio e' 'un'altra smentita alle tante bugie messe in circolazione nei mesi scorsi dal centrosinistra, da alcuni magistrati e da certa parte del mondo dell'informazione". Lo afferma il ministro della Giustizia Castelli. L'esito dell'esame ha evidenziato che la legislazione italiana rappresenta, sul punto, una normativa di avanguardia nell'attuazione dei principi della Convenzione' dell'Ocse.
Ansa 04/05/2002
Questi i fatti, vi è da aggiungere inoltre che, riguardo alla presunta depenalizzazione del falso in bilancio,è una totale bufala, a dimostrarlo bastano e avanzano i processi a Tanzi,Cragnotti e compagnia bella.
Le uniche cose depenalizzate, sono gli errori formali, le operazioni che non creano danni patrimoniali oltre l’1% e se non vi è danno per i terzi, cose che comunque rimangono sanzionabili amministrativamente.
Inoltre si sono modificati i tempi di prescrizione del reato per “adeguarli ad una normale civiltà giuridica”, il tutto come detto sopra pienamente rispondente alle direttive internazionali.
Certo è seccante dover ripetere sempre le stesse cose, ma lo si fa con piacere, anche perché come si è visto in questi anni, più si attacca Silvio Berlusconi,più aumentano voti e consensi.
Non imparano mai.




4 gennaio 2008

PIU’ IMMONDIZIA PER TUTTI ! ! !



E’ un autentica vergogna che si ripete ciclicamente ormai da 15 anni, Napoli e la Campania sono letteralmente sommerse dai rifiuti che vengono puntualmente incendiati dai cittadini con grave pericolo per la salute a causa della diossina che si sprigiona dagli stessi.
Soltanto nella scorsa notte gli interventi dei vigili del fuoco sono stati un centinaio con diversi feriti tra gli stessi operatori,l’Unione Europea intanto minaccia pesanti sanzioni dopo che già nello scorso giugno è stato avviato l’iter per una procedura di infrazione a carico dell’Italia.
La premiata ditta Bassolino & Iervolino che da oltre un decennio amministra Napoli e la regione Campania non ha saputo produrre altro che una condanna della Corte dei Conti al risarcimento di 3,2 milioni di euro perché lo stesso Bassolino in qualità di commissario straordinario per l’emergenza rifiuti costituiva una società per gestire un call center del tutto inutile allo scopo di favorire assunzioni clientelari.
Continua la guerra delle discariche con i cittadini di diversi comuni che presidiano i siti di stoccaggio impedendo la riapertura degli stessi e istituiscono blocchi stradali.
Non si può addebitare il tutto alla camorra e alla delinquenza organizzata che pure ha il suo tornaconto dall’affare rifiuti,in altre realtà simili amministratori della cosa pubblica sarebbero stati cacciati a calci a furor di popolo invece nel paese di Pulcinella vengono riconfermati con ampio consenso, è proprio vero allora che ogni popolo ha il governo che si merita.
Ci sarà pure un motivo se la Campania è la sola regione d’Italia alle prese con questo cancro.
Con migliaia di tonnellate di immondizia abbandonati sulle strade il rischio epidemia è altissimo,l’unica soluzione praticabile sarebbe quella di commissariare la regione Campania nominando persone di riconosciuta esperienza e competenza, anche per salvaguardare l’immagine dell’Italia all’estero che dopo mafia e spaghetti rischia di aggiungere la spazzatura.
Il capo dello stato, per ironia della sorte anche lui napoletano, e il governo avranno la determinazione di farlo?


2 novembre 2007

VELTRONI,RUTELLI E IL GOVERNO RESPONSABILI MORALI DELLA TRAGEDIA.

Giovanna Reggiani,la donna barbaramente aggredita a Roma è deceduta qualche ora fa, purtroppo le speranze erano ridotte al lumicino,quando è stata ritrovata e portata al policlinico S. Andrea era già in coma.
In queste ore in cui divampa la polemica, è bene fare chiarezza sulle responsabilità se non materiali almeno morali della tragedia, i responsabili sono il sindaco di Roma Veltroni,il suo predecessore Rutelli e un governo inetto,indeciso e latitante su un problema essenziale come la sicurezza dei cittadini.
Negli stati membri della comunità europea come tutti sappiamo è prevista la libertà di circolazione delle persone e dei lavoratori , è previsto però un periodo transitorio della durata di sette anni durante il quale i singoli stati possono imporre delle restrizioni nei confronti dei nuovi stati membri aderenti alla Unione Europea.
L’attuale governo ha pensato bene di togliere qualsiasi restrizione nei confronti dei dieci nuovi paesi che sono entrati nell’Unione Europea nel 2004,tra i quali Polonia,Ungheria,Repubblica Ceca, Estonia,Lituania ecc. ,restrizioni che erano state decise dal governo Berlusconi nel 2004,questo con provvedimento del 23 Luglio 2006, ma addirittura con provvedimento del 27 Dicembre 2006,ovvero tre giorni prima del loro ingresso nell’Unione Europea sono state tolte le restrizioni già decise dal precedente governo a Romania e Bulgaria.
Se a tutto questo si aggiunge il fatto che a tutt’oggi non è stata recepita la direttiva europea che prevede il riaccompagna mento e il rimpatrio coatto per i cittadini dell’Unione Europea che non hanno mezzi di sostentamento legittimi, e la mancata espulsione e rimpatrio coatto dei clandestini extracomunitari che sbarcano nel nostro paese,anzi si vuole dare a tutti un permesso di soggiorno minimo di 3 mesi,non importa poi come vivono e si mantengono, si capisce bene perché la criminalità è dilagante.
Infine si commenta da solo il fatto che a 24 ore da un intervista a un telegiornale dove il ministro dell’interno Amato affermava che non c’era bisogno di alcun decreto legge,venga convocato d’urgenza un consiglio dei ministri straordinario proprio per approvare un decreto legge urgente sulla sicurezza, dilettantismo e pressapochismo allo stato puro, mentre da mesi ormai Forza Italia e AN chiedono misure urgenti e severe per contrastare la criminalità.
Ai cittadini in generale e ai romani in particolare non servono le lacrime di coccodrillo di Veltroni e la sua “ipocrita indignazione”, servono piuttosto misure urgenti per la demolizione delle baraccopoli e delle favelas che in questi ultimi anni a Roma si sono moltiplicate come funghi dappertutto, con quale faccia di bronzo si indigna dopo che ha consentito questo scempio senza aver mai preso in considerazione le tantissime denunce dei cittadini e degli esponenti dell’opposizione comunale per riportare il livello di vivibilità a limiti accettabili?
Ci voleva una tragedia per accorgersi che Roma è invivibile?
Come è possibile che a 500 metri da dove si svolge l’inutile e costosa Festa del Cinema con nani e ballerine si può massacrare una donna mentre il sindaco si preoccupa di condividere insieme alle attrici flash e telecamere?
Prenda esempio dal sindaco di Bologna,Cofferati,che contro tutti e contro tutto ha demolito le baraccopoli e sta tentando di riportare la legalità in città, il permissivismo,l’inerzia e il buonismo di Veltroni sono responsabili della tragedia,ci risparmi parole ipocrite , cominci a demolire le baraccopoli e faccia espellere i clandestini, imiti Rutelli che responsabile come e quanto lui del degrado di Roma ha perlomeno avuto il buon gusto di tacere.
E’ ora che ognuno si assuma le sue responsabilità,fatti e non vuote chiacchiere.


Update:
"Vorrei invitare tutti a non fare la cosa più semplice, a non diventare razzisti, perché quando c’è una rapina si dice: "Un rumeno fa una rapina". Una polizza sulla sicurezza della città è diffondere a Roma la cultura dell’accoglienza e della solidarietà nei confronti degli immigrati".
Walter Veltroni, giugno 2006

IL PREMIO NOBEL - "Abbiamo visto dove abitano? Cosa mangiano? Come sopravvivono, senza acqua, senza luce elettrica? Questa gente è abbrutita e lo sarà sempre di più contro noi benestanti occidentali, che li mortifichiamo fino al livello di farli vivere così senza tentare loro di offrire un' alternativa" (Dario Fo).
E naturalmente nemmeno una parola per la povera vittima,con permesso vado a vomitare.....



9 ottobre 2007

L’UNIONE EUROPEA BOCCIA LA FINANZIARIA.

Dopo il FMI che ha rivisto al ribasso le stime di crescita del governo e definiti “improbabili” gli obiettivi di risanamento previste nella finanziaria, anche il commissario UE agli affari economici Almunia , boccia la finanziaria presentata da Padoa-Schioppa,definendola “poco ambiziosa e non in linea con gli obiettivi dell’Eurogruppo.
Prima considerazione: se non fossero stati utilizzati introiti supplementari per finalità diverse dalla riduzione del deficit (maggiori spese e tagli fiscali) il disavanzo sarebbe stato inferiore di un punto. Seconda considerazione: il ministro dell'Economia, Tommaso Padoa-Schioppa, «ci ha detto che la Finanziaria opera una riduzione strutturale del deficit nel 2008 dello 0,2% del Pil». Target «che non appare in linea con l'impegno a ridurre il deficit di almeno lo 0,5% l'anno». La conclusione è che la Commissione «resta in attesa di vedere quali misure aggiuntive il Governo e il Parlamento adotteranno per rispettare l'obiettivo di medio termine». Lo scarto è dello 0,3% del Pil, dunque si tratta di 4-5 miliardi. Anche perché l'Italia continua a prevedere il 2011 come data per centrare il pareggio di bilancio, mentre la Commissione lo ha fissato al 2010.
Ma non ci avevano detto fino ieri che ormai l’emergenza era finita,l’Italia era fuori dal guado ecc. ecc.?
La verità è che più che fuori dal guado, i cittadini sono rimasti in mezzo al fiume, questo paese è ormai avvitato su se stesso,soffocato tra i record di spesa pubblica e tasse e non si vede lo spiraglio per uscirne finchè non ci sarà un governo che governi,capace di decidere e che si dia obiettivi ambiziosi.
L’unica consolazione in questo bailamme sono le amenità del ministro Ferrero, che ha definito l’Unione Europea “portatrice di una cultura di destra” (Sic).



Update: 10/10/07 : Dopo FMI e Unione Europea, anche la Corte dei Conti boccia la manovra: “desta perplessità e preoccupazione” , e ciliegina sulla torta,la finanziaria viene stroncata anche dal governatore della Banca D’Italia : “ Con questa manovra il debito cresce,meno spese e tasse”.

Intanto si registrano le lamentele del Ministro della difesa Parisi che parla di Difesa condannata all’inefficienza e l’attacco stizzito di Prodi all’Unione Europea e al commissario Almunia: “Lasciateci lavorare”, ma a Bruxelles non si fidano,conoscono bene il personaggio.

Insomma un flop su tutta la linea,una finanziaria che non serve a nulla se non a galleggiare, intanto si prende atto che Almunia e la UE non sono più il vangelo, chi non ricorda le accuse di “antieuropeismo” a Berlusconi quando chiese ed ottenne “per tutti i paesi dell’area UE lo sforamento oltre il deficit programmato”,in un periodo di crisi e stagnazione?

E ad accusarlo erano i Fassino,D’Alema,Napolitano,Veltroni&C. , ovvero coloro che quando si attuava l’Europa dei popoli,cianciavano di “eurocomunismo”(Sic).

Ogni tanto sarebbe utile ricordare a costoro in primis,e poi a tutti noi che l’Europa è stata fatta e voluta dai De Gasperi e Adenauer ,dai Martino e Schumann,dai Spaak e dai Monnet ,ecc. ecc. , non dai “pistolini di Stalin e Pol Pot”.


26 luglio 2007

L'EUROPA CORRE,L'ITALIA AL PALO.

Il fondo monetario internazionale rivede al rialzo le stime di crescita dell'economia mondiale e europea,ma non dell'Italia.
In particolare la stima di crescita per Eurolandia è del 2,6% per l'anno in corso,l'Italia rimane fanalino di coda tra i grandi paesi industrializzati con una crescita del 1,8% nel 2007 e del 1,7% nel 2008.
In pratica si rischia seriamente di peggiorare il trend di differenza che ci separa dall'Unione Europea,che è rimasto invariato negli ultimi dieci anni.

1996-2000 MEDIA PIL UE  2,80% MEDIA PIL ITALIA  1,90%  DIFFERENZA -0,9%
2001-2005 MEDIA PIL UE  1,54% MEDIA PIL ITALIA   0,70% DIFFERENZA -0,8%
2006         MEDIA PIL UE  2,70%             PIL ITALIA  1,90% DIFFERENZA -0,8%
Dati Eurostat

Intanto la "zavorra" di governo che ci ritroviamo prosegue nella politica degli annunci,dopo aver offerto un cappuccino al giorno ai pensionati,  favoleggia di nuovo di riduzione delle tasse e nuovi tesoretti(Sic), mentre contemporaneamente si richiede urgentemente l'approvazione di una nuova tassazione delle rendite finanziarie, e non si conosce ancora in che modo saranno finanziati 21 miliardi di nuove spese previste per il 2008,ma questa non è una novità,non a caso si è battuto ogni record di spesa pubblica che è arrivata dopo oltre 10 anni a superare il 50% del PIL.
Si continuerà dunque con la sola politica possibile con questo governo,ovvero quella del "tassa e spendi".



24 luglio 2007

PIU' DELINQUENTI PER TUTTI.

Uno dei marocchini arrestati a Perugia era approdato in Italia mescolato ai tanti disperati che affollavano una carretta del mare. Fra pochi giorni, grazie al governo Prodi, quelli come lui si potranno risparmiare soldi e fatica. Sarà sufficiente che dichiarino di entrare in Italia “per visita, turismo, studio o affari”; che dimostrino di avere in tasca 269,6 euro; che promettano di non fermarsi per più di cinque giorni. Poi, liberi di andare dove vogliono, di cambiare identità, di nascondersi, di trovare facile riparo nella rete di protezione del terrorismo o della malavita. Tanto, chi li cercherà più?
E’ il risultato della prossima applicazione della legge 68 (attenzione, nulla a che fare con la Amato-Ferrero in rampa di lancio) le cui modalità attuative saranno varate a giorni. Per intanto, come ci svela Libero, fin dal 4 giugno il ministro Amato aveva spedito a prefetture, questori e posti di frontiera un “telegramma urgentissimo” per preannunciare il “tutti dentro” della legge 28 maggio 2007, con la nuova “disciplina dei soggiorni di breve durata degli stranieri per visite, affari, turismo e studio”. Grazie alla quale non c’è più obbligo di richiedere il permesso di soggiorno.
Se l’applicazione è slittata si deve soltanto alla proverbiale inefficienza della macchina statale, incapace di rendere disponibili da subito i moduli di autocertificazione.
Con questo provvedimento l’Italia si conferma il ventre molle di Schengen, la porta spalancata dell’Unione Europea all’ingresso dei clandestini e, con essi, dei terroristi e dei malavitosi. Vedremo cosa ne dirà l’Europa, visto che “lo straniero titolare di un visto nel territorio di uno dei Paesi contraenti circola nel territorio di tutti”.
La legge 68, d’altronde, è il naturale approdo di una deriva ideologica unica nel mondo occidentale e della quale il governo Prodi, più che mai ostaggio della sinistra massimalista, si fa portabandiera. Abbiamo una magistratura, è storia di ieri, che archivia un’inchiesta di terrorismo negando validità di prova alla “black list” stilata dall’Onu e dal Consiglio d’Europa sui finanziatori del terrore; ultima di una raffica di sentenze che hanno delegittimato inchieste e arresti. Abbiamo un ministro dell’Interno che fa l’elogio del burka. Abbiamo un governo che offre legittimità di rappresentanza a quell’Ucoi i cui rappresentanti si affrettano a difendere l’imam della moschea di Pontefelcino, senza una sillaba di condanna per le sue parole di odio, gli inviti ai bambini musulmani a spargere il sangue di altri bambini.
Il governo che si prepara ad assestare l’ultimo colpo di maglio alla legge Bossi-Fini ha ormai messo in coda ai suoi interessi la sicurezza dei cittadini e la convivenza civile. I provvedimenti di legge seguono ormai una deriva esclusivamente ideologica. Come dimostra il sondaggio del Ministero dell’Interno sull’immigrazione. La sinistra vorrebbe accelerare l’integrazione, accorciando i tempi per la riconoscimento della cittadinanza italiana? Ebbene, il 50% degli immigrati non è interessato, vorrebbe solo i vantaggi del “welfare”. Dice un immigrato, che si dimostra molto più intelligente di chi ci governa: “Come faccio a sapere dopo solo 5 anni che voglio restare in un Paese?”. La risposta la lasciamo a Prodi, Amato, Ferrero e compagni.

24/07/2007

Thanks a Potere Sinistro

Questi sono degli irresponsabili,hanno già spalancato le frontiere a chiunque abbia voglia di deliquere,dagli spacciatori di droga ai terroristi islamici, dai ladri di appartamento agli stupratori,tutti costoro ufficialmente soltanto in "visita" nel nostro paese.
Migliaia e migliaia di disperati e quindi potenziali delinquenti che "lavoreranno" in proprio o saranno arruolati al servizio della criminalità nostrana e internazionale.
Quanti nostri connazionali  vittime ci vorranno per aprire gli occhi e far funzionare il cervello?
Tra qualche mese le Banlieu francesi faranno sorridere in confronto a cosa succederà in Italia.
E meno male che si era detto che la legalità non è ne di destra ne di sinistra ma un "valore condiviso" (Sic).
Povera Italia.






20 luglio 2007

PENSIONI: UN PASTICCIO STUPIDO

 La montagna ha partorito il topolino, così si può sintetizzare l’accordo faticosamente raggiunto la notte scorsa dopo mesi di estenuanti e ridicole trattative tra il governo le varie anime del centrosinistra e i sindacati.
L’ammorbidimento dello scalone e non la sua “eliminazione” ,che prevede un sistema di “scalini” e quote ed un costo secondo il ministro del lavoro Cesare Damiano  pari a 10 miliardi di euro in dieci anni se va bene, non accontenta nessuno,e soprattutto produce iniquità nei confronti delle giovani generazioni che dovranno accollarsi questa nuova voragine del sistema previdenziale italiano.
Una concertazione “fittizia” fatta soltanto con la “trimurti sindacale” e nessun altra categoria sociale , a cui non è parso vero,poter ancora un volta , difendere rendite di posizione e diritti acquisiti,ignorando come sempre coloro che non hanno diritti e forse sarà assegnata loro una pensione quando saranno già al cimitero.
L’Unione Europea,OCSE,FMI e agenzie di rating sono già in allarme e chiedono chiarimenti esaustivi al governo sulle pensioni, i mercati probabilmente non premieranno certo questo pasticcio,siamo l’unico paese in Europa dove l’età pensionabile viene abbassata,anziché il contrario,tenendo conto dell’allungamento della vita media.
Intanto moderati e centristi della maggioranza esprimono “dubbi e riserve” sull’accordo, mentre dalla sinistra radicale rullano già i “tamburi di guerra” ,i comunisti italiani si dicono “profondamente delusi” ,Rifondazione Comunista attraverso il segretario Giordano parla di “giudizio negativo” e di voler lavorare in parlamento per il “superamento effettivo dello scalone”(Sic), e i rappresentanti dell’ala “dura e pura” del partito,i senatori Cannavò e Turigliatto dichiarano di voler contrastare in ogni modo questo accordo che sarà respinto anche se su di esso verrà posta la fiducia.
Semplicemente ridicoli Fassino e Padoa Schioppa,il primo che parla di “riforma equilibrata e moderna” , il secondo addirittura spiega che la “riforma è a costo zero” , soltanto perché le risorse saranno trovate all’interno del “sistema previdenziale”.
Io mi chiedo e vi chiedo, è giusto sperperare dieci miliardi e metterli sul groppone delle nuove generazioni  per permettere a circa 250.000 lavoratori dipendenti di lavorare un anno o due in meno perché di questo si tratta?
Non sarebbe stato molto più equo utilizzare una parte di queste risorse per il welfare  e per dare qualcosa di più che un “cappuccino al giorno  ai pensionati con bassi redditi?
Non sarebbe stato molto più equo far lavorare al massimo due anni in più i lavoratori dipendenti che maturano il diritto alla pensione a 58 anni e utilizzare queste risorse a “copertura” del sistema previdenziale per gli anni futuri?
Insomma si è perso completamente il senso del ridicolo,davvero un bel risultato.




18 luglio 2007

D'ALEHAMAS.

 Non si può regalare ad Al Qaida un movimento rappresentativo del popolo palestinese come Hamas: lo ha affermato ieri sera il ministro degli Esteri Massimo D’Alema intervenendo alla Festa dell’Unità di San Miniato. «È sbagliato regalare ad Al Qaida movimenti come Hamas e Hezbollah - ha spiegato -. Hamas si è reso protagonista di atti terroristici, ma è anche un movimento popolare: per l’Occidente democratico non riconoscere un governo eletto democraticamente, magari mentre andiamo a braccetto con qualche dittatore, non è una straordinaria lezione di democrazia».
Secondo D’Alema, invece, «Hamas è una forza reale che rappresenta tanta parte del popolo palestinese», e per questo motivo «è interesse della comunità internazionale - ha concluso - evitare di spingere questi movimenti nelle braccia di Al Qaida».
Chissà come mai l'Unione Europea,L'ONU e tutti gli altri organismi internazionali non ci hanno ancora pensato, del resto basta essere eletti democraticamente per essere riconosciuti dalla comunità internazionale,che poi insieme a questo si possa essere anche terroristi è un fatto assolutamente secondario,che l'Unione Europea inserisca Hamas tra i gruppi terroristici è un dettaglio,che strano concetto della democrazia.
Nessuna meraviglia comunque,forse anche per questo in Italia i terroristi abbondano nelle istituzioni,nel parlamento e come consulenti nei ministeri(Sic).
Su quali basi poi si possano riconoscere movimenti terroristici come Hamas o Hezbollah è un mistero,visto che non intendono assolutamente abdicare dal terrorismo e non sono per nulla interessati alla pace con Israele ,anzi combattono e non intendono riconoscere l'unica democrazia avanzata del medio oriente.
Comunque se non si giustifica,si può capire D'Alema,non era lui che tempo fa affermava  "terrorista è Israele"?
E non era lui  con i "nazisti rossi" del PCI, suoi compagni di merende
, tutti la con Luciano Lama e la sua feccia a gettare davanti alla sinagoga di Roma una bara nera,  con i loro ghigni coperti dalle kefiah che marciavano col pugno chiuso rivolto contro la sinagoga, guidati da Chiara Ingrao, urlanti "ebrei ai forni" e "morte a Israele"?
E non era sempre lui che insieme ad Achille Occhetto portava in trionfo a Assisi un terrorista come Arafat? e successivamente non aveva fine il pellegrinaggio di  questi infami verso il Mukata dove l'assassino viveva prigioniero?
Nessuna sorpresa dunque, si possono cambiare a volontà nomi e simboli,ma il DNA non si può cambiare.




2 luglio 2007

LA SVOLTA DEL DPEF: TASSA E SPENDI.

Non è un caso se l'Unione Europea con il commissario agli affari economici Joaquin Almunia ha espresso "profonda preoccupazione" dopo il varo del DPEF da parte del governo, che non è in linea con gli orientamenti stabiliti dall'eurogruppo e presenta "persistenti incertezze" sulla riforma del sistema pensionistico.
Nel documento infatti non c'è alcun taglio significativo alle spese correnti, ma anzi nuovi impegni di spesa che potrebbero lievitare sino  a 21 miliardi, tra le poste più significative il rinnovo contrattuale del pubblico impiego, i nuovi ammortizzatori sociali, contratti di servizio,fondi per le infrastrutture,impegni internazionali ecc. , senza considerare i maggiori oneri derivanti dall'abbattimento in tutto o in parte del cd "scalone" della riforma pensionistica.
Sembra assai improbabile che si rinunci almeno in parte a questi impegni, e se non ci saranno significativi tagli alle spese l'unico modo per finanziarli sarà uno solo : nuove tasse.
Insomma la finanziaria 2008 a costo zero è solo un sogno, ma questa non è una novità, la credibilità del governo in Italia e in Europa infatti ,è solo una barzelletta.





27 giugno 2007

UN CAPPUCCINO AI PENSIONATI E LO SCASSO DELLA PREVIDENZA .

E' di oggi l'allarme della Corte dei Conti per il controllo dei conti pubblici,dove si evidenzia,tra le altre cose,l'impennata delle spese fuori controllo, l'incremento delle entrate è tale solo grazie alla congiuntura favorevole e all'imposizione fiscale ormai a livelli intollerabili.
Il supremo organo contabile continua a denunciare sperperi,sprechi  e appropriazioni illecite ai danni dell’Erario.
In questo quadro allarmante si inserisce la trattativa per il superamento del cd "scalone Maroni" che fissa dal prossimo gennaio, in 60 anni l'età minima per andare in pensione,trattativa interrotta nella notte per l'irrigidimento della trimurti sindacale sulle proposte del governo che già aveva fatto ampie concessioni portando a 58 anni la soglia minima a partire dal prossimo anno.
La trattativa forse riprenderà oggi e ci sono poche speranze che il governo riesca ad ottenere risultati apprezzabili senza calare ancora di più le braghe.
Praticamente saremmo l'unico paese in Europa dove l'età pensionabile viene abbassata anzichè innalzata,con costi elevatissimi per le casse previdenziali che saranno pagati interamente dalle nuove generazioni.
Purtroppo con un governo alla canna del gas, non ci si può aspettare altro che azioni disperate pur di restare a galla,ma i costi per la collettività saranno elevatissimi.
Ai pensionati al minimo intanto è stato promesso un cappuccino al giorno, a tanto più o meno corrispondono i 40 euro mensili di aumento, anche qui pare che,come al solito quando c'è di mezzo la trimurti sindacale,si continua a dare tutto a tutti come nel recente contratto per il pubblico impiego, pare infatti che non saranno fatte distinzioni di reddito o tra  percettori di più trattamenti pensionistici, cosa quanto mai utile per individuare e dare a chi ha realmente bisogno qualcosa di più dell'elemosina offerta.
L'Unione Europea intanto vigila e chiede responsabilità al governo che in pochi giorni ha raddoppiato la cifra dell'extragettito destinata alle nuove spese.


10 maggio 2007

DDL GENTILONI SBUGIARDATO DALLA UE.

Mentre il ministro Gentiloni rilascia interviste in cui chiede di accelerare l’iter del disegno di legge sul riordino,ancora una volta,del sistema televisivo italiano,  giustificando la richiesta con il timore di un’imminente tsunami  elettorale visto l’impegno preso con gli elettori di modificare la legge Gasparri,il direttore della concorrenza  Ue Philip Lowe  scrive al ministro chiedendo chiarimenti e precisando la posizione comunitaria su alcuni aspetti fondamentali del ddl.

Tra le altra cose Lowe ribadisce che,nella UE  il tetto del 45% della raccolta pubblicitaria non si applica come limite di  “posizione dominante” ,ma viene deciso caso per caso, e che non si può spacciare  come applicabile al mercato pubblicitario tv una norma che invece fa riferimento solo «ai mercati della comunicazione elettronica».

Il capo di gabinetto del commissario alla concorrenza Viviane Reding suggerisce a questo punto, in modo esplicito, di «modificare la formulazione della disposizione in questione, onde evitare di utilizzare termini fuorvianti ed eliminare il riferimento improprio al quadro normativo comunitario». E ancora gli si rivolgono osservazioni e richieste di modifica su altre questioni strettamente tecniche.

Tutto il contrario di quanto sostiene Gentiloni e cioè che le soglie antitrust si giustificano in tutti i Paesi occidentali dove c’è una minaccia al pluralismo e alla libertà di espressione per un eccesso di concentrazione.

Un vero e proprio ceffone dunque,al quale il ministro dovrà a breve termine rispondere fornendo i necessari chiarimenti richiesti,che fa il paio con quello ricevuto nell’ottobre scorso quando a Strasburgo tentò di far approvare dall’europarlamento un emendamento che parificava le telepromozioni agli spot bocciato dal voto congiunto di socialisti,PPE e liberali.

Insomma si collezionano figuracce in serie al solo scopo di danneggiare le aziende di Berlusconi, infischiandosene se con questo si danneggia anche la RAI azienda pubblica, forse sarebbe meglio che Gentiloni e il governo da oggi in poi si occupino di questioni serie invece che rendersi ridicoli nelle istituzioni internazionali.


sfoglia     gennaio        marzo
 

 rubriche

Diario
Immagini del giorno
Trinariciuti
Politica
Miseria,Terrore e Morte
Silvio Berlusconi
Parole in libertà

 autore

Ultime cose
Il mio profilo

 link

MARA CARFAGNA
IDEAZZURRA
NON SOLO NAPOLI
AG BELLUNO
KOMUNISTELLI
PER IL POPOLO DELLA LIBERTA'
FILIPPO
IL BERRETTO A SONAGLI
FAZIOSO LIBERALE
PENSIERI IN VOLO
VOCERIBELLE
MARALAI
AMPIORESPIRO
F. STORACE
LA DESTRA NEWS
IL VELINO
YOUTUBE
CASA DELLE LIBERTA':
FORZA ITALIA
FORZA ITALIA GIOVANI
FORZA ITALIA SENATO
FORZA ITALIA CAMERA
FORZA ITALIA GRUPPO EUROPEO
ALLEANZA NAZIONALE
LEGA NORD
UDC
NUOVA DEMOCRAZIA CRISTIANA
NUOVO PSI
MOVIMENTO PER L'AUTONOMIA
PARTITO LIBERALE
PARTITO REPUBBLICANO
RIFORMATORI LIBERALI
STEFANIA CRAXI
ALESSANDRA MUSSOLINI
PENSIONATI
MOVIMENTO SOCIALE-FIAMMA TRICOLORE
PARTITO POPOLARE EUROPEO
CIRCOLO DELLA LIBERTA'
CIRCOLO GIOVANI
MEDIA:
ADNKRONOS
ANSA
AVVENIRE
CORRIERE DELLA SERA
DAGOSPIA
FAMIGLIA CRISTIANA
IL FOGLIO
IL GIORNALE
IL LEGNO STORTO
IL MANIFESTO
IL MESSAGGERO
IL SECOLO XIX
ILSOLE24ORE
IL TEMPO
ITALIA LIBERA
LA 7
LA DISCUSSIONE
L'ESPRESSO
LIBERAZIONE
LIBERO
L'OPINIONE
L'OSSERVATORE ROMANO
LA PADANIA
LA STAMPA
LA TV DELLA LIBERTA'
L'UNITA'
MEDIASET
NOI PRESS
PANORAMA
POTERE SINISTRO
QUOTIDIANONAZIONALE
RAGIONPOLITICA
RAI
RAI TELEVIDEO
RASSEGNA STAMPA
REPUBBLICA
SONDAGGI POLITICO-ELETTORALI
TGCOM
THINK-TANK:
FONDAZIONE LIBERAL
FREE FOUNDATION
IDEAZIONE
ISTITUTO BRUNO LEONI
MAGNA CARTA
WEB JOURNAL:
BLOG-SHOW
BOOKCAFE
LIQUIDA
DICEVI? BLOGS JOINER
TOCQUEVILLE-LA CITTA' DEI LIBERI
FORUM:
ALFEMMINILE
CORRIERE FORUM
DONNA MODERNA
FORUM NUOVO PSI
FUORI DI TESTA
GIOVANI IT.- POLITICA
L’UNITA’
LA STAMPA FORUM
MARCO TRAVAGLIO FORUM
POLITICA ON LINE
REPUBBLICA
ULIVO/PD
SITI…ONOREVOLI:
ANTONIO PALMIERI
BENEDETTO DELLA VEDOVA
CLEMENTE MASTELLA
CARLO GIOVANARDI
GIULIO TREMONTI
RENATO BRUNETTA
PAOLO GUZZANTI
TOTO’ CUFFARO
AURORA86 CONSIGLIA:
!!:::GOVERNO PRODI
123 BETA
A CONSERVATIVE MIND
ACROSS THE BORDER
ADESTRA
AD SIDERA
AG AVERSA
AGE-VERNACOLESE
AKELA THE WOLF
ALEPUZIO
ALESSANDRA FONTANA
A LOOK TO THE RIGHT
ALTERNATIVA POPOLARE
AMANDACCO
AMERICAMERCATOINDIVIDUO
AMERICA THE BEAUTIFUL
ANNI DI SANGUE
ANTIKOMUNISTA
ANTIEUROPEO
ARCHEOPTERIX
ARMONIA DEI SENSI
ASTROLABIO
ATROCE PENSIERO
AZIONE GIOVANI
BALESTRATESI
BANDO ALL'IPOCRISIA
BARNEY PANOFSKY
BARRY GOLDWATER
BATTITORE LIBERO
BIETTO(ANCHE SE NON CI SEI PIU')
BIG DOGS WEBLOG
BLAKNIGHTS
BLOGIORNALE
BLOG PER SILVIO
BOTTOMLINE
C'E' WALTER
CALAMITYJANE
CALIMERO
CALVIN
CAMELOT DESTRA IDEALE
CAMILLO
CANTOR
CAPPERI
CARLO MENEGANTE
CATEPOL
CASTELLO BIANCO
CENSURAROSSA
CENTRODESTRA
CIRCOLO DELLA LIBERTA’ GOLFO DEL TIGULLIO
CIRCOLO GIOVANI FIRENZE CENTRO STORICO
CIRCOLO DELLA LIBERTA’ IL CAMINETTO
CIRCOLO LIBERTA’ TORINO
CHE CI DEVI FARE
CIVILTA'
COMMERCIALISTA
CONTROCORRENTE
C'E' POCO DA RIDERE
DALL’ALTRA PARTE
DAVERIK
DAW
DEBORAH FAIT
DEEARIO
DEIMM
DESTRA LAB
DIETRO LE LINEE NEMICHE
DILLA TUTTA
DORIA
DUMBS OX DAILY
EL BOARO
FABIO SACCO
FACE THE TRUTH
FATTI&MISFATTI
FENOMENI IN GIRO NON C’E’ NE
FREEDOMLAND
FREE THOUGHTS
FORT
FORZA FRIULI
FORZA ITALIA-BLOG
FULVIA LEOPARDI
GABIBBO
GAETANO SAGLIMBENI
GAWFER
GEMELLE GLITTER
GERMANYNEWS
GIANNI DE MARTINO
GIANFRANCO FINI PREMIER
GIANGIACOMO’S THINK THANK
GINO
GIOVANNI VAGNONE
GIOVANI AZZURRI VENETO
GIOVANI CON SILVIO
GIULIA NY
GRAZIE BERLUSCONI
GRENDEL FROM THE MOOR
HARRY
HARRY'S WORLD
HURRICANE
I DIAVOLI NERI
IGNAZIO ARTIZZU
IN GOD WE TRUST
ING.GAS NEO CON WEBLOG
INGEGNERBLOG
INNOVAZIONE GIOVANI
IL BARONE NERO
IL BLOG DELL'ANARCA
IL CAMPER
IL CASTELLO
IL CIELO SOPRA KABUL
IL FILO A PIOMBO
IL GIOVINE OCCIDENTE
IL GIULIVO
IL GRANDE GABBIANO
IL GRINCH
IL MANGO DI TREVISO
IL MASCELLARO
IL MIO MONDO
IL MISCREDENTE
IL NANO
IL RE DELLA MONNEZZA
IL REAZIONARIO
IL SIGNORE DEGLI ANELLI
IL SORVEGLIATO SPECIALE
IN ETERE
INYQUA
IL MOTEL DEI POLLI ISPIRATI
IL RUMORE DEI MIEI VENTI
IO&LUI
ITALIA LAICA
ITALIAN LIBERTARIANS
ITURADASTRA
JIHADI DU JOUR
JOYCE
KAGLIOSTRO
KATTOLICO
KRILLIX
L'USSARO
LA CASA DELLE LIBERTA' BLOG
LA CITTADELLA
LADYJADINA
LA GRANDE FORZA DELLE IDEE
LA LIBERTA’ VA CONQUISTATA OGNI GIORNO
LA RISCOSSA
LA TAVOLA ROTONDA
LA TERRA DI MEZZO
LA TESTATA
LA VOCE DEL PADRONE
LE BARRICATE
LEFTKILLER
LE GUERRE CIVILI
LIBERALIDEA
LIBERALI PER ISRAELE
LIBERIAMO MASSA
LIBERTA' AZZURRA(LA)
LIBERTARIAN POST
LISISTRATA
LOGICA
LUCAP.
LUCARIELLO.TK
LUXOR
M&A
MANOLO
MAODDI
MARCOPAOLOEMILI
MARINIELLO
MATTEO SANNA
MELANDRINA
MEMORIE DI UN TERRONE
MEZZOGIORNOEUROPEO
MIKEREPORTER
MITHRANDIR
MISSIONARIO
MONDIAL POST
MONDOPICCOLO
MUSICAEPOLITICA
NNHOCAPITO
NEBBIA IN VALPADANA
NE QUID NIMIS
NEOCON ITALIANI
NON PORGIAMO L'ALTRA GUANCIA
NON SI ABBIA TIMORE DI PUNIRE CAINO
NEXTCON
OGGI
OLIFANTE
ORPHEUS
OTIMASTER
PARBLEU
PARLA PER TE
PAROLIBERO
PARTIGIANO WILLIAM
PASSAGGIO A NORD EST
PASSAGGIO AL BOSCO
PAROLE&PENSIERI
PATRIOTI SI NASCE
PEGGIO SORU
PENDENTE A DESTRA
PERLAS
PESCARA LIBERA
POLITICALLY-SCORRECT
POLITICANDO
PORNOROMANTICA
POSIZIONE AUTARCHICA
PRO AMERICAN MOVEMENT
PROVOCAZIONE
PSEUDOSAURO
QUALCOSA DI DESTRA
QUID TUM?
RADICI E LIBERTA'
REJECT THE UN
ROBI
ROBINIK
ROLLI
SALVATORE LAURO
SARA-90
SARA PETELLA
SAURA PLESIO
SCHEGGE DI VETRO
SCHELETRI-SINISTRI
SCIOPENAUER
SGS
SICILIA RADICALE
SIETE PROPRIO COGLIONI
SIGLOBAL
SILVIOBERLUSCONIFANSCLUB
SILVIO NON FARMI ASTENERE PIU'
SINISTRERIA
SLIVERS OF MY SOUL
SONGCODES
SOSTIENI LANDRIANO
STARSAILOR
STATO MINIMO
STUDENTI PER LA LIBERTA'-MI
STUDIO LEGALE FIORIN
SUPERUOMO
SVULAZEN
TBLOG
TEXAS FRED
TEOCON
THANK YOU AMERICA
THE BRAIN WASH
THE HOLE IN THE WALL
THE JUST CHOICE
THE MOTE IN GOD’S EYE
THE NEW OBJECTIVIST
THE REAL CONSERVATIVE
THE RIGHT NATION
THUMBRIA
UGO MARIA CHIRICO
UPL
USER 2501
VALEFORN
VALERIO METRONIO
VELVET
VEXILLA
VIRGILIO FALCO
VITA E PASSIONI
VIVENDO E IMPARANDO
VOCIRPINE
VOTA SILVIO
W LA LIBERTA'
WALKING CLASS
WIND ROSE HOTEL
ZANZARA

Blog letto 1 volte

Feed RSS di questo blog Rss 2.0

Feed ATOM di questo blog Atom