.
Annunci online

  Aurora86 AZZURRA LIBERTA' - * BLOG MORALMENTE INFERIORE *
 
Diario
 





   


HOME PAGE BLOG

AZZURRA LIBERTA'-ASCOLTA
 

INNO FORZA ITALIA-ASCOLTA
 



In una democrazia è il popolo
che sceglie i leader, non sono
i leader che scelgono il popolo.
Silvio Berlusconi 02/12/2006

MENO MALE CHE SILVIO C'E'



PROGRAMMA DI GOVERNO
2008-2013


TUTTI I CANDIDATI DEL
POPOLO DELLA LIBERTA'





Vota Berlusconi

 




...andremo avanti con la forza
della gente contro i parrucconi
della politica.-Silvio Berlusconi
P.zza S.Babila Milano 18/11/2007





Vota Berlusconi
 






"Lightmysite.it promuove il tuo blog  
sui motori di ricerca con
Promoblog
- fai luce sul tuo blog..."                  


"La difesa della libertà è la
missione più alta,più nobile,
più entusiasmante che      
ciascuno di noi possa avere
l'avventura di fare."     
Silvio Berlusconi  
























"E' sorta in questi anni 
un'altra Italia, umile e  
tenace , orgogliosa e    
onesta, moderata  ma   
ferma  nel  difendere   
i  principi  di  libertà,   
che  non  ha  nessun    
passato da nascondere 
e  che  soprattutto non 
ha paura di sperare e di
credere. Questa  Italia 
siamo  noi,  si  chiama  
FORZA  ITALIA  "     
Silvio Berlusconi





STO LEGGENDO:
CAMBIARE REGIME
La sinistra e gli ultimi
45 dittatori(Einaudi)


"Cos'altro dovrebbe fare
la sinistra,se non lottare
contro  le dittature  e
battersi per liberare i
popoli oppressi?"



LA GRANDE BUGIA 
"Le sinistre italiane e
il sangue dei vinti".
 


GRAZIE ORIANA: PENSIERI
E PAROLE INEDITI DOPO
L'11 SETTEMBRE.



Technorati Profile

Add to Technorati Favorites

Save This Page
del.icio.us my del.icio.us
Registra il tuo Blog
I am Aurora86 on del.icio.us
Add me to your network




Aurora86
? Grab this Headline Animator

Enter your email address:

Delivered by FeedBurner

Subscribe in a reader


Add to Google Reader or Homepage
Subscribe in NewsGator Online
Subscribe in Rojo
Add to My AOL
Add to netvibes
Subscribe in Bloglines
Add to The Free Dictionary

Add to Plusmo
Subscribe in NewsAlloy
Add to Excite MIX
Add to netomat Hub
Add to fwicki
Add to flurry
Add to Webwag
Add to Attensa
Receive IM, Email or Mobile alerts when new content is published on this site.
Add Aurora86 to ODEO
Subscribe in podnova

Add to Pageflakes

Subscribe to Aurora86

I heart FeedBurner

Visit the Widget Gallery
View blog reactions


Liquida



BlogItalia.it - La directory italiana dei blog

Blog Aggregator 3.3 - The Filter

Elenco dei Blog italiani blog Directory, inserisci il tuo

Blog-Show la vetrina italiana dei blog!












































PUBBLICIZZA GRATUITAMENTE
IL TUO SITO CON FREE -      
PUBBLICITA' GRATIS ! ! !      
CLICCA QUI...










"Troppo spesso è stata dimenticata   
la moralità del fare, la moralità del    
realizzare il programma annunciato  
agli elettori, la moralità dell’operare  
per mantenere gli impegni e per         
mantenere la parola data.                  
Per noi, la moralità nella politica        
consiste soprattutto nel mantenere  
gli impegni."   Silvio Berlusconi 


ARCHIVIO
SETTEMBRE 2008
AGOSTO 2008
LUGLIO 2008
GIUGNO 2008

MAGGIO 2008
APRILE 2008
MARZO 2008
FEBBRAIO 2008
GENNAIO 2008
DICEMBRE 2007
NOVEMBRE 2007
OTTOBRE 2007
SETTEMBRE 2007
AGOSTO 2007
LUGLIO 2007 

GIUGNO 2007
MAGGIO 2007
APRILE 2007
MARZO 2007
FEBBRAIO 2007
GENNAIO 2007
DICEMBRE 2006
NOVEMBRE 2006
OTTOBRE 2006
SETTEMBRE 2006
AGOSTO 2006
LUGLIO 2006
GIUGNO 2006
MAGGIO 2006







who's online


      

AURORA86
FEED IMAGES








31 maggio 2008

RETE4 CONTINUA TRANQUILLAMENTE A TRASMETTERE

Tocca al governo pronunciarsi sulla richiesta di Europa7 di avere assegnate delle frequenze su cui trasmettere, anche in applicazione della sentenza della Corte di Giustizia del 31 gennaio 2008 ( è bene ricordare qui che questa non è una sentenza operativa, ma un parere) , è questo uno dei passaggi centrali della sentenza del Consiglio di Stato che ha respinto il ricorso di RTI (Mediaset) contro Centro Europa 7 per l'annullamento della sentenza del Tar del Lazio del 16 settembre 2004 "ritenendo - si legge in una nota del Consiglio stesso - la persistenza del dovere del ministero (delle Comunicazioni, ndr) di rideterminarsi motivatamente sull'istanza di Centro Europa intesa alla attribuzione delle frequenze di cui al decreto ministeriale 28 luglio 1999, anche in applicazione della sentenza della Corte di giustizia del 31 gennaio 2008".
La sentenza dei giudici europei, cui si richiama il Consiglio di Stato, aveva stabilito che le norme italiane sulle frequenze non rispettano le direttive comunitarie.
Ma ,cosa ancora più importante,la Suprema magistratura amministrativa ha anche respinto,in via definitiva, il ricorso di Europa 7 per l'annullamento della sentenza del Tar con la quale era stato dichiarato inammissibile e irricevibile il ricorso dell'emittente relativo all'abilitazione di Rete 4. Di fatto, quindi, Rete 4 è legittimata a proseguire l'attività di radio diffusione televisiva in ambito nazionale.
Quanto al risarcimento danni in denaro chiesto da Europa 7, il Consiglio di Stato si riserva di decidere, e a in tal senso é già convocata un'udienza per il 16 dicembre 2008, tenendo conto sia della decisione dell'amministrazione pubblica e sia della ulteriore documentazione che lo Stato dovrà presentare entro il 15 ottobre 2008.
L’annosa vicenda del contenzioso di Europa7 ad avere attribuite delle frequenze su cui trasmettere con la sentenza odierna del Consiglio di Stato, si semplifica,secondo me,notevolmente.
Innanzi tutto Rete4 esce definitivamente dal procedimento che riguarda l’assegnazione delle frequenze, può tranquillamente continuare a trasmettere, e questo favorirà anche un clima diverso tra maggioranza e opposizione ,non si potrà più parlare infatti di “norma salva Rete4”.
Poi è significativo che il Consiglio di Stato ha respinto un ricorso in “sede risarcitoria” di Europa7 di un atto che condanni il governo "ad un facere specifico", cioè ad assegnare delle frequenze all'emittente.
Per evitare infrazioni e relative sanzioni in ambito UE, si dovranno adeguare le norme per l’assegnazione delle frequenze al rispetto delle direttive comunitarie, ovvero a logiche più trasparenti, non è certo un grande problema, ma questo non significa certo che le frequenze su cui trasmettono gli operatori attuali verranno rimesse in discussione, non è questo che chiede la UE, sono salvi i diritti acquisiti, nonostante quello che da anni predicano i giacobini della legalità.
Infine bisogna vedere come si può mettere Europa7 in condizioni di trasmettere in analogico, ovvero se vi sono frequenze disponibili, cosa di cui dubito, ma staremo a vedere, così come per quanto riguarda l’eventuale risarcimento danni , che a questo punto può essere solo di natura meramente economica, se e quando ci sarà.
Per il resto non rimane che leggere le motivazioni delle sentenze che saranno disponibili tra qualche giorno.






31 maggio 2008

NESSUN PASSO INDIETRO

Sull'emergenza rifiuti a Napoli e in Campania lo Stato non farà passi indietro, troppe volte decisioni assunte non sono state imposte da organi democraticamente eletti ,non accadrà più che “piccole minoranze organizzate” possano bloccare opere pubbliche, parola di Silvio Berlusconi che è tornato a Napoli per fare il punto sull’emergenza rifiuti insieme al sottosegretario Bertolaso e ai ministri Maroni e Prestigiacomo, dopo il vertice in prefettura con le autorità locali, ha tenuto una conferenza stampa.
Il governo intende risolvere definitivamente il problema rifiuti in Campania,per far questo ci vorranno tre anni ha detto il premier, senza nessun passo indietro verso una “pericolosa anarchia” come è successo negli ultimi anni, Berlusconi confida di avere anche il pieno appoggio dell’opposizione sul decreto rifiuti, per un veloce iter parlamentare.
Il leader del PDL è tornato a difendere il decreto sui rifiuti. «Non esistono profili di incostituzionalità» ha spiegato il Cavaliere commentando il documento di 70 magistrati della procura di Napoli per i quali il decreto varato per risolvere l'emergenza rifiuti sarebbe incostituzionale. E a proposito della procura partenopea il premier ha anche fatto riferimento all'inchiesta che ha colpito lo staff del capo della Protezione civile. «Bertolaso è un uomo vero, non si è fatto intimidire e demotivare» ha detto il premier dando pieno appoggio al sottosegretario all'Emergenza per i rifiuti.
Per il presidente del Consiglio è importante che ci sia «un'unica responsabilità in grado di prendere decisioni». Per questo «nel decreto legge c'è la nascita di una Superprocura» così da evitare «che singoli magistrati locali possano rompere il circuito positivo, spezzando l'anello per risolvere la situazione rifiuti».
«Useremo l'esercito per garantire giorno e notte la possibilità di accedere ai siti: Chiaiano sarà definita zona militare e la discarica sarà protetta. Chi si opporrà sarà perseguibile come autore di un reato» ha aggiunto Berlusconi, specificando che le relazioni già effettuate dai tecnici danno al governo la sicurezza della «idoneità di Chiaiano» a fare da sito alla contestata discarica.
Ansa

Bene,come promesso, mettendoci personalmente la faccia,Berlusconi si sta occupando quasi a tempo pieno dell’emergenza rifiuti in Campania, conoscendo la sua determinazione mi sento di poter dire che siamo sulla strada giusta, proveranno certamente ancora a mettergli i bastoni tra le ruote, ma alla fine il problema si risolverà, avanti così.






30 maggio 2008

PIGNETO SOLO UN FASCISTA “ROSSO”

Niente raid nazi fascista al Pigneto, quartiere di Roma dove sabato scorso sono state distrutte le vetrine di un negozio di un immigrato, niente intolleranza,xenofobia,razzismo e chi più ne ha più ne metta, era soltanto un “fascista rosso” che voleva farsi giustizia da se, tale Dario Chianielli deciso a vendicare il furto di un portafogli a una sua amica, e udite udite prima di consegnarsi al commissariato ha mostrato ai giornalisti un tatuaggio del Che sull’avambraccio,la canea della sinistra e dei media italiani contro il pericolo rappresentato dal governo Berlusconi e da Alemanno era quindi una bufala,nessun movente politico.
Veltroni che subito dopo l’episodio aveva tuonato : “segnale di allarme gravissimo, aggressione di segno esplicitamente politico e nazista,fenomeno dettato da violenza e intolleranza” e altre corbellerie di questo tipo,oggi si è limitato a un laconico : “ è grave minimizzare i fatti accaduti”.
Non servono altri commenti, è comprensibile che Veltroni debba dimostrare di esistere, nessuna “marea nera” dunque,ma almeno un po’ di rossore per la vergogna forse ci vorrebbe.






29 maggio 2008

ECCO CHI STA CON I FANNULLONI

La CGIL ha abbandonato il tavolo convocato dal ministro Brunetta per sottoporre il piano di riforma della pubblica amministrazione, piano annunciato nei giorni scorsi dal ministro che si propone di combattere l’inefficienza della pubblica amministrazione ,ottimizzando personale e risorse, combattere e licenziare fannulloni e imboscati che non fanno il loro dovere, premiare e incentivare i più meritevoli, fare in modo che la P.A. diventi una risorsa per il paese e non una palla al piede.
Adducendo “motivi formali” , ovvero la partecipazione di un solo rappresentante per ogni componente sindacale e una risposta entro 48 ore ,il rappresentante della CGIL dopo solo dieci minuti di preliminari di discussione si è alzato e ha lasciato i lavori, il ministro Brunetta non è apparso particolarmente preoccupato: “ il 95% degli italiani sono con me”.
Ma non è finita qui, Epifani dopo la rottura non manca di minacciare governo e confindustria: “«Si abbia la volontà e capacità di ascolto, in caso contrario il dialogo non può funzionare e prima o poi finirà», viene spontaneo chiedersi come si fa ad ascoltarli se abbandonano i tavoli di discussione.
Fatto stigmatizzato anche dai leader di CISL e UIL ,Bonanni e Angeletti : “ si fa male da solo”.
Epifani,dopo aver fatto campagna elettorale , non ha mancato di dichiarare la sua “contrarietà” ai primi provvedimenti del nuovo governo, ovvero no all’energia nucleare, no alle nuove norme sull’immigrazione clandestina, no all’abolizione dell’ICI, alla detassazione degli straordinari, ecc. ecc. , insomma un no su tutto,e fa niente se questi provvedimenti sono ampiamente condivisi dalla stragrande maggioranza degli italiani,compresi coloro che hanno votato a sinistra, e se una gran parte degli iscritti alla GCIL ha votato PDL e Lega Nord perché non si sentono più rappresentati da questo sindacato obsoleto e antimoderno.
I sindacati, ha detto Epifani, chiedono al governo «un intervento fiscale redistributivo su tutti i redditi da lavoro dipendente e da pensione pari a circa 400 euro a testa per sostenere la domanda in una fase di difficoltà crescente del potere d'acquisto di lavoratori e pensionati».
Una proposta che si commenta da sola, che si tradurrebbe nel dare un euro al giorno a tutti, senza risolvere alcun problema, e che non affronta i problemi legati alla produttività alla quale devono essere legati salari,stipendi e premi.
Dopo aver rottamato la sinistra massimalista, se vogliamo modernizzare l’Italia, è ora di isolare e rottamare questo sindacato ideologico che difende privilegi e rendite di posizione, fa politica attiva, non certo in linea con i nuovi problemi del paese, distante dal “sentire comune” , altrimenti non se ne esce più.






28 maggio 2008

PORTABILITA' E RINEGOZIAZIONE DEI MUTUI GRATUITA

Il Governo è a favore della portabilità dei mutui (la possibilità di stipulare presso un’altra banca un nuovo contratto di mutuo ad estinzione del mutuo originario, senza nuova iscrizione ipotecaria, ma trasferendo la garanzia reale originaria) e farà in modo che i costi dell’operazione siano azzerati. Lo ha spiegato il ministro dell’Economia, Giulio Tremonti, in occasione della conferenza stampa di presentazione dell’accordo sui mutui. "Noi siamo a favore della portabilità dei mutui e sarà cura del Governo fare in modo che i costi siano azzerati, ossia che la portabilità sia gratuita".
Tremonti ha osservato che la possibilità concessa alle famiglie di rinegoziare il mutuo da tasso variabile a tasso fisso, "non e’ un miracolo, e’ un sollievo. E’ una opportunità in più che si aggiunge alla portabilità del mutuo già prevista.” Nell’attuazione delle nuove disposizioni sulla rinegoziazione dei mutui, ha chiarito il nostro ministro dell’Economia "saranno coinvolte le associazioni dei consumatori che saranno ’convitati’ non di pietra". L’operazione sui mutui, gia’ annunciata dall’esecutivo al Consiglio dei Ministri di Napoli "e’ nello spirito che questo tempo richiede ad un governo. Quella sui mutui non è solo una partita economica, credo sia una partita civile perché il provvedimento incrocia il risparmio e la casa. La materia e’ complessa, e’ stata disposta con l’Abi e oggi e’ giunta una indicazione positiva dell’Antitrust". In sostanza, le famiglie che sono strette nella "trappola" da stipendio fisso e mutuo variabile, potranno rinegoziare con la banca il mutuo trasformandolo da tasso variabile e tasso fisso con la rata fissata a quella mediamente pagata nel 2006. Al termine della durata del contratto, se i tassi saranno cresciuti, il cittadino dovrà continuare a pagare la rata fissa per un periodo più lungo. Ma se nel corso degli anni i tassi si saranno ridotti, e’ previsto il rimborso”.
La convenzione firmata da governo e Abi per la rinegoziazione dei mutui a tasso variabile potrà essere applicata anche alle famiglie morose. "Attiveremo - ha sottolineato Tremonti - anche il fondo previsto dalla scorsa finanziaria per sostenere la casistica di pignoramenti e procedure esecutive. Lo stabiliremo con i consumatori".








27 maggio 2008

RIFIUTI CAMPANIA 25 ARRESTI

Arresti domiciliari per 25 funzionari e imprenditori che hanno operato nella gestione dell’emergenza e nel commissariato rifiuti in Campania, sono accusati di truffa allo Stato e traffico illecito di rifiuti, tra gli arrestati, anche la responsabile del settore sanitario della Protezione civile Marta Di Gennaro, in passato il vice di Bertolaso all'epoca in cui era stato già commissario straordinario per l'emergenza rifiuti, risulta indagato e destinatario di un avviso di garanzia anche il prefetto di Napoli Alessandro Pansa.
I giudici sospettano che durante le scorse gestione dell'emergenza, le cosiddette "ecoballe" di immondizia, anziché essere trattate in impianti termici opportuni, siano finite per essere frantumate e gettate in discariche comuni. In pratica si sarebbero persi tempo e quattrini per produrre "finte" ecoballe, che in realtà sono state trattate come spazzatura comune.
A coordinare le indagini sono gli stessi pm, Giuseppe Noviello e Paolo Sirleo, che già avevano svolto l'inchiesta che ha portato al rinvio a giudizio il presidente della giunta regionale della Campania Antonio Bassolino, Pier Giorgio Romiti, ex ad Impregilo e Armando Cattaneo, ex ad di Fibe.
A questo punto una domanda sorge spontanea: considerato che questo malaffare è iniziato ormai da più di un decennio, come mai la magistratura campana si sveglia solo adesso dal lungo sonno in cui è stata in tutti questi anni,visto che le “notizie di reato” ,oltre che venirne a conoscenza si possono anche cercare e tutti, proprio tutti,sapevano delle finte ecoballe negli impianti di CDR?






26 maggio 2008

TREGUA A CHIAIANO

Dopo il corteo pacifico dei cittadini che ha fatto seguito ai duri scontri tra gli abitanti di Chiaiano, quartiere di Napoli dove dovrebbe essere ubicata una delle discariche previste dal decreto legge per l’emergenza rifiuti in Campania, e la polizia provocando diversi feriti sia tra i manifestanti che le forze dell’ordine e l’arresto di 3 manifestanti che saranno processati per direttissima, il sottosegretario per l’emergenza rifiuti Bertolaso ha incontrato i sindaci interessati dal decreto e pare che sia stato raggiunta una tregua di  24 ore per permettere ai tecnici di effettuare i rilievi nel sito di Chiaiano, anche se i presidi dei manifestanti non verranno tolti così come quelli delle forze dell’ordine.
"La realizzazione della discarica di Chiaiano, come di qualsiasi altra discarica individuata è subordinata a tutte le indagini tecniche, nel pieno rispetto della normativa comunitaria di settore, nonché di tutte le prove tecniche che il tavolo tecnico riterrà necessarie sempre nel rispetto della normativa europea", così si è espresso Bertolaso, la decisione definitiva ci sarà tra 20 giorni dopo il completamento delle procedure.
Ora va bene cercare il dialogo come si chiede da più parti,ma il dialogo non può e non deve significare inaccettabili mediazioni, il dialogo ci deve essere nel senso che ai cittadini vanno date le più ampie spiegazioni e rassicurazioni per la tutela della loro salute, e se il sito individuato risponde a tutte le esigenze previste dalle leggi in materia si deve procedere senza indugio, usando la forza se necessario altrimenti non se ne esce più.
La linea della fermezza assoluta è stata comunque confermata ieri, sia da Berlusconi che dal ministro dell’interno Maroni, anzi due feriti negli scontri di ieri hanno lanciato un appello ai manifestanti affinché cessino le proteste: "Questa partita è diventata troppo pericolosa, la polizia attacca gente disarmata che manifesta pacificamente e Berlusconi ha fatto capire chiaramente che userà le maniere forti. Non c'è modo di evitare la discarica".
Certo che dopo anni di discussione,in una regione dove nessuno vuole ne discariche ne termovalorizzatori, la voglia di lasciarli affogare nei loro rifiuti è grande, ma con il nuovo governo l’aria è cambiata, e gli abitanti di Napoli e della Campania prima ne prendono atto e meglio sarà per tutti.




UPDATE 27/05/2008 : Sono iniziati questa mattina i rilievi nella discarica di Chaiano,dopo che i blocchi dei manifestanti sono stati rimossi, il responso sulla possibilità di utilizzazione ci sarà tra venti giorni.










24 maggio 2008

EUROPA 7 E RETE 4







23 maggio 2008

CONDANNATO E’ SOLO UN ESPRESSIONE GIORNALISTICA

Da non credere, dopo la querelle ad Anno Zero , dove Castelli ha chiesto conto a Travaglio del fatto che in diversi suoi articoli e nel libro “Se li conosci li evitil’ex guardasigilli viene definito un “condannato” e ha preannunciato querela, il “giacobino con vantaggi editorialiadesso spiega qui che si tratta di un “espressione giornalistica” e che come tale deve essere valutata (Sic) , un termine non tecnico che non sottintende una sentenza, ma una censura severa per l’uso del denaro pubblico.
E’ sconvolgente, se ne deduce quindi per esempio che, “frequentare condannati per mafia” , anche se queste frequentazioni avvenivano ben 18 anni prima che queste persone fossero indagate e condannate ,riferito al presidente del senato Schifani, è solo un “espressione giornalistica”.
Non resta che prenderne atto,ma qualche domanda sorge spontanea:
- Perché accusare il politico o il potente di turno di una condanna che in realtà non c'è mai stata?
-A chi giova questa cultura dell'odio e del sospetto fabbricata con i copia e incolla a convenienza dei verbali delle procure ?
E’ semplice, i vari Travaglio, Grillo,Santoro ecc. hanno scoperto che parlare male dei politici,dei potenti, e delle persone note in generale, porta indubbi vantaggi economici,come hanno dimostrato le dichiarazioni dei redditi di costoro diffusi on line, e allora titillano il peggio del paese, gli odiatori di professione, gli invidiosi sociali, ignoranti nell'anima, tipicamente squadristi, che insultano, fanno mucchio, e godono per chiunque rotoli nella polvere .
Non rimane che riderci sopra.




22 maggio 2008

LA MORALITA' DEL FARE

Il primo consiglio dei ministri operativo del nuovo governo Berlusconi, che si è tenuto a Napoli come promesso in campagna elettorale ha prodotto rilevanti novità in materia di sicurezza, rifiuti, fisco.
-EMERGENZA RIFUTI : Un decreto legge di 17 articoli. La nomina di Bertolaso a sottosegretario, la secretazione dell'elenco delle nuove discariche, la loro equiparazione alle aree di interesse strategico nazionale (una sorta di militarizzazione) e l'arresto per chi le blocca, l'ordine al sindaco di Napoli di individuare entro 30 giorni un'area urbana in cui costruire un termovalorizzatore cittadino. Inoltre alla direzione distrettuale antimafia di Napoli sono trasferiti tutti i procedimenti per reati in materia ambientale e di rifiuti, mentre la competenza sui sequestri passerà da un pm a un organo collegiale.
In pratica oltre ai tre termovalorizzatori in progetto e costruzione Acerra, S. Maria La Fossa e Salerno, se ne aggiunge un quarto a Napoli : "Il sindaco avrà 30 giorni per indicare un sito in cui realizzarlo, altrimenti deciderà direttamente Bertolaso”, le discariche saranno protette dall’esercito e scatterà l’arresto immediato per disordini e boicottaggio.
Tutti i comuni che non si adegueranno alle nuove norme e alla gestione differenziata dei rifiuti saranno commissariati d’autorità,i rifiuti saranno tolti al più presto dalle strade grazie alle nuove discariche che saranno ubicate una in ciascuna provincia della Campania.
Trenta mesi per tornare alla normalità, per dare vita nuova a Napoli, perché tornino i fiori al posto della monnezza, così Berlusconi nella conferenza stampa che ha seguito il consiglio dei ministri.
-PACCHETTO SICUREZZA : Il pacchetto si compone di un decreto legge con "misure urgenti in materia di sicurezza pubblica", a operatività immediata; di due ddl sempre con "disposizioni in materia di sicurezza pubblica", in vigore entro un mese; di una serie di decreti legislativi in materia di "ricongiungimenti familiari dei cittadini stranieri", "riconoscimento e revoca dello status di rifugiato" e "libera circolazione dei cittadini comunitari".
Dunque lotta alla criminalità organizzata e giro di vite su clandestinità e micro delinquenza. Saranno ampliati i casi giudicabili per direttissima. Non verrà ammesso il patteggiamento nei processi di mafia.
Quanto agli altri reati, verranno soprattutto prevenuti attraverso l'espulsione immediata dei clandestini e l'istituzione della banca dati del Dna. Il tutto "nel rispetto delle direttive comunitarie". E sarà proprio anticipando una norma europea che i clandestini potranno essere trattenuti nei CPT fino a diciotto mesi. Verranno inoltre confiscati gli appartamenti fittati a clandestini "quando sia accertato lo scopo di lucro". Verrà imposto uno stop ai così detti matrimoni di convenienza, quelli cioè finalizzati a una più rapida acquisizione della cittadinanza italiana: i due aspiranti coniugi dovranno prima convivere per due anni.
Viene introdotto il reato di accattonaggio e verrà tolta la patria potestà a chi utilizza i bambini per chiedere l'elemosina. Qualunque pena sarà aumentata di un terzo se chi delinque è un clandestino.
Saranno sottoposti a controlli anche i cittadini comunitari: ne verranno verificati il reddito e l'assicurazione sulle malattie, "per evitare che abbiano a gravare sulla comunità". I poteri dei sindaci verranno estesi "
Il reato di clandestinità è stato varato all'interno di uno dei disegni di legge. La norma, nella stesura del testo entrata nel Consiglio dei ministri, prevede che "lo straniero che fa ingresso nel territorio dello Stato in violazione delle disposizioni" di legge "è punito con la reclusione da sei mesi a quattro anni".
PACCHETTO FISCO: Come previsto dal programma di governo,abolizione totale dell’ICI sulla prima casa, e detassazione di straordinari e premi aziendali su cui si pagherà un aliquota fissa del 10% , l’aliquota agevolata si applicherà per i redditi non superiori ai 30.000 euro annui, esclusi per il momento i lavoratori statali e forze dell’ordine che potranno beneficiare di norme successive che sono allo studio.
MUTUI : Onde evitare gli inasprimenti fiscali alle banche , promessi dal ministro Tremonti ,è stata raggiunta un intesa tra l’ABI e il governo per la rinegoziazione dei mutui a tasso variabile che stanno strangolando migliaia di famiglie.
La convenzione, secondo quanto ha spiegato il presidente Silvio Berlusconi, consentirà di pagare con le stesse modalità del 2006. L'intesa, secondo quanto è stato illustrato contemporaneamente dall'Abi in una conferenza stampa a Milano, prevede che la differenza rispetto all'importo attuale delle rate dei mutui venga addebitata su un conto del cliente al quale si applicherà un tasso fisso a 10 anni maggiorato di uno spread dello 0,50 per cento. I clienti potranno chiedere quindi alle banche la rinegoziazione entro il prossimo 31 dicembre.
L'accordo, secondo alcune stime diffuse dall'Abi, potrebbe riguardare circa 1.250.000 famiglie: considerando un mutuo ventennale di 80.000 euro, il minor esborso previsto ammonterebbe a circa 850 euro su base annua.
Questi dunque sommariamente i provvedimenti approvati oggi nel primo consiglio dei ministri a pochi giorni dall’insediamento del nuovo esecutivo, a dimostrazione,casomai se ne fosse ancora bisogno, che c’è un “governo che governae che ha le idee chiare, non sono miracoli ma cose che messe tutte insieme danno sollievo alle famiglie preoccupate dall’emergenza economica e dal futuro.

Ed è questa principalmente la differenza tra un governo di centrodestra e uno di centrosinistra, ovvero tra chi adopera la “moralità del fare” per realizzare i programmi presentati agli elettori e mantenere gli impegni e la parola data, e chi invece fa di programmi e impegni “carta straccia” immediatamente dopo il voto, tutti ricordano gli impegni e le promesse fatte dalla sinistra nella campagna elettorale del 2006, in particolare “noi non aumenteremo le tasse,le abbasseremo” e tutti hanno potuto constatare come questi impegni siano stati mantenuti.












21 maggio 2008

ROM TENTANO DI RAPIRE BIMBA

Un altro tentativo di rapimento dopo quello successo a Napoli una decina di giorni fa, dove una donna sorprese in casa una giovanissima nomade che tentava di fuggire con in braccio la figlia di sei mesi poi arrestata, è successo nel centro commerciale Auchan di San Giuseppe La Rena a Catania.
La piccola era in compagnia della mamma intenta a fare la spesa quando una nomade si è avvicinata per chiedere l'elemosina. La signora garbatamente ha risposto di non avere spiccioli.
Pochi istanti dopo, mentre la mamma stava caricando la spesa in auto, la rom ha tentato di sollevare la bambina dal carrello della spesa con l'aiuto di un uomo, anche lui romeno.
La donna è moglie di un ispettore di polizia che, avvertito con il cellulare, ha fatto intervenire una volante del commissariato San Cristoforo.
I due romeni, di 24 e 19 anni, sono accusati di violenza privata, sottrazione di minore e tentato sequestro di persona, appartenevano al campo nomadi che si era installato da tempo nel piazzale vicino al centro commerciale dove è avvenuto il fatto, stamane, il piazzale è stato liberato dalle roulotte e i nomadi si sono trasferiti altrove.
Ogni commento mi sembra superfluo, non è un caso che oltre l’80% degli italiani sono favorevoli alle misure annunciate nel “pacchetto sicurezza” che verrà emanato oggi dal governo, ossia tolleranza zero contro i clandestini e coloro che delinquono, non lavorano e sono socialmente pericolosi e accoglienza per coloro che vengono per lavorare e integrarsi.
E meno male che ha vinto Berlusconi,questo probabilmente pensano anche coloro che alle ultime elezioni hanno votato a sinistra, poiché anche loro sono favorevoli alla misure annunciate dal governo con punte sino al 70%, così come nella stessa percentuale sono gli italiani favorevoli alle ronde civili e addirittura 1 su 5 ne vorrebbe far parte, questi i risultati di un recente sondaggio IPSOS.
Non è superfluo invece ricordare che, gran parte dei problemi con i cittadini comunitari, specialmente con Rom e delinquenti romeni lo dobbiamo al governo Prodi e alla “politica delle porte aperte”, che al momento dell’ingresso nell’Unione Europea di paesi come Romania e Bulgaria sì è guardato bene dall’applicare una moratoria alla libera circolazione dei cittadini provenienti da quegli stati in Italia ,cosa peraltro prevista dalle leggi della UE e applicata da tutti gli altri stati dell’unione, così come aveva fatto il governo Berlusconi nel 2004 al momento dell’ingresso di dieci nuovi stati tra i quali Polonia,Ungheria ecc.
L'Italia non cambierà la politica delle porte aperte in materia di immigrazione
Quella dell’apertura è una politica che ho scelto, che ritengo responsabile e che non cambio”, per i nuovi paesi membri dell’Unione, Bulgaria e Romania, “il flusso di ingressi avrà una tendenza all'assestamento e alla diminuzione molto rapida perché sta cambiando la struttura economica di questi paesi”.
In questa materia i problemi sono reali”, ha detto successivamente il premier, che ha espresso una certa preoccupazione per le reazioni dell'opinione pubblica italiana invitando a non criminalizzare certe situazioni e ad “esigere rispetto integrale della legge”.
Romano Prodi 04 Ottobre 2007
Di questo regalo di Prodi e del governo del partito democratico gli italiani non avevano proprio bisogno.




20 maggio 2008

DA SOLI MA ANCHE NO

Dopo che il capolista della monnezza campana Massimo D’Alema ha ufficializzato l’esistenza di “correnti” (Sic) nel partito democratico “basta guardare come si danno gli incarichi”, e che “bipolarismo non significa necessariamente bipartitismo”, Walter Veltroni ha iniziato a lavorare per costruire un nuovo centrosinistra, incontrando al Loft Claudio Fava coordinatore della sinistra democratica.
Al termine dell’incontro quest’ultimo commenta: “ E’ la fine dell’autosufficienza proclamata e declamata” , si guarda alla sinistra che sia disposta ad accettare la sfida del governo fanno sapere dal Loft, si dunque a un “nuovo centrosinistra su base programmatica”.
Finisce dunque l’era del no ai veti, della vocazione maggioritaria e di tutte le novità contrabbandate in campagna elettorale, a cui gli italiani tra l’altro non hanno minimamente creduto, è l’ammissione del fallimento.
D’Altronde la sconfitta alle politiche e alle amministrative è stata pesantissima e la resa dei conti nel partito democratico è stata soltanto rinviata, le uniche possibilità di sopravvivenza di Veltroni alla guida del PD sono legate al dialogo con Berlusconi sulle riforme e alla costruzione di una nuova alleanza programmatica del centrosinistra,anche perché alle europee del prossimo anno il risultato delle politiche già non esaltante, difficilmente sarà ripetuto in assenza di “voti utili” e antiberlusconismo.
Insomma bisogna tornare a parlare e presto anche con Rifondazione e compagni, non mi meraviglierei certo se anche Prodi ritornasse in pista, sarebbe la migliore dimostrazione di come tutto deve cambiare senza che cambi nulla.




19 maggio 2008

DA MISURE GOVERNO FINO A 950 EURO PER FAMIGLIA

Secondo uno studio della CGIA di Mestre le misure del governo sull’abolizione totale dell’ICI sulla prima casa e la detassazione degli straordinari porteranno nei bilanci delle famiglie italiane da un minimo di 257 a 951 euro annui.
Si tratta di una prima risposta del governo Berlusconi,coerentemente con quanto promesso in campagna elettorale, per dare ossigeno a stipendi e salari falcidiati dal caro vita e impoveriti da tasse e balzelli vari, regali quest’ultimi del governo Prodi.
Le misure saranno approvate nel consiglio dei ministri di mercoledì prossimo a Napoli, il costo dei provvedimenti, 4 miliardi, sarà coperto interamente da tagli alle spese ministeriali e stretta fiscale su banche, assicurazioni e industria petrolifera.






17 maggio 2008

UN CONFRONTO COSTRUTTIVO

Un confronto costruttivo,così in una nota diffusa da Palazzo Chigi Silvio Berlusconi ha definito l’incontro con Veltroni.
"In un clima sereno e cordiale - prosegue Berlusconi - ci siamo confrontati apertamente sul grande tema delle riforme istituzionali e sui principali provvedimenti di programma del Governo".
"Mi auguro - auspica Berlusconi - che questi incontri, sempre nella netta separazione dei ruoli tra maggioranza e opposizione, possano proseguire in maniera continuativa e nell'interesse del Paese".
Concetti già ribaditi da Veltroni con i giornalisti nella sala stampa di Palazzo Chigi nella quale non era presente Berlusconi che ha affidato il suo commento alla nota di cui sopra.






16 maggio 2008

ARRICCHIRSI PARLANDO MALE DEI POLITICI






15 maggio 2008

GOVERNO BERLUSCONI NELLA PIENEZZA DEI POTERI

Con la fiducia votata poco fa al senato , 173 si ,137 no, 9 assenti e 2 astenuti , che segue il voto favorevole di ieri alla camera dei deputati,il governo Berlusconi è nella pienezza dei poteri costituzionali.
Hanno votato la fiducia anche i senatori a vita Cossiga e Andreotti.
Durante la replica prima del voto,Berlusconi ha sottolineato che c’è un “clima nuovo” e si è detto favorevole allo statuto dell’opposizione come richiesto dal partito democratico.
Il premier ha inoltre auspicato che dialogo e confronto con l’opposizione possano svolgersi alla luce del sole senza sospetti di intrighi consociativi,mentre la maggioranza rispetterà il suo programma e gli impegni assunti con gli elettori,così come si rispetta un contratto.
Berlusconi ha infine confermato che vedrà “continuativamente” Veltroni.







14 maggio 2008

SE PO' FA' / 2

Lo so e noi tutti sappiamo che non sarà facile, ma siccome per natura sono un ottimista e ho sempre avuto la passione dell’ottimismo credo che se lo vorremo davvero e tutti insieme, come direbbe pacatamente e serenamente il principale esponente dello schieramento a me avverso, ’se po’ fa’, ce la possiamo fare. È con questo auspicio, anzi con questa certezza che chiedo la vostra fiducia.
Cosi Silvio Berlusconi ha chiuso l’intervento di replica alla camera dei deputati dove il governo ha ottenuto la fiducia con 335 si,275 no e un astenuto.
Stretta di mano tra Veltroni e Berlusconi alla camera, voci non confermate indicano come venerdì il giorno in cui i due leader si incontreranno per discutere delle principali riforme in agenda.
Insomma questa legislatura nasce nel segno di una “dolce dittatura” di Berlusconi, che, visti i numeri di maggioranza di cui dispone non ha problemi a ricercare convergenze per le riforme indispensabili al paese, si può permettere di usare bastone o carota a seconda delle esigenze, e comunque non va affatto trascurata la disponibilità al dialogo con l’opposizione, cosa che oltretutto conviene anche a Veltroni per dare un senso alla legislatura facendo un’opposizione dialogante e costruttiva,visto che l’antiberlusconismo e lo scontro frontale non pagano come dimostrato in tutti questi anni,dove quando, anche per fortuite combinazioni la sinistra riesce a vincere, poi non riesce a governare.
Se il dialogo va in porto,ed è auspicabile, a beneficiarne sarà comunque l’Italia.






13 maggio 2008

INVOCHIAMO L’AIUTO DI DIO

Le sfide, signor Presidente, cari colleghi, sono sempre anche delle scommesse, degli azzardi. E ad aiutare tutti noi, invochiamo l’aiuto di Dio. Speriamo anche di avere fortuna. Ma la fortuna, lo sappiamo bene, non viene incontro a chi fa vita pubblica se non è incoraggiata, invitata con pazienza, forse anche sedotta e ammaliata da una buona dose di coraggio e di virtù.
Con forte responsabilità ma anche con grande gioia per il compito che gli italiani ci hanno affidato, auguro sinceramente buon lavoro a noi del governo e della maggioranza e a voi tutti colleghi dell’opposizione.
E auguro a chi ci ascolta fuori da quest’aula di ritrovare l’orgoglio di sentirsi italiani, la fiducia in questa Nazione e l’amore per le nostre cento città. Auguro a tutti gli italiani di riprovare e condividere l’ammirazione che un’Italia in robusta ripresa e in corsa per i suoi primati saprà suscitare in futuro intorno a sé.
Vi ringrazio, viva il Parlamento, viva l’Italia!
Questo il finale del discorso del Presidente Silvio Berlusconi pronunciato oggi alla camera dei deputati con il quale ha chiesto la fiducia al governo.
Un discorso di grande apertura al dialogo con l’opposizione, in cui ha detto “basta con i teatrini,lavoriamo”, e allora anche il governo ombra del partito democratico può aiutare nel confronto di idee che guardi all’esclusivo interesse del paese.
Non miracoli, ma la realizzazione di piccole e grandi cose, dall’emergenza rifiuti all’Alitalia,dal taglio dell’ICI sulla prima casa al rafforzamento del potere d’acquisto dei salari, dalla sicurezza alla crescita rivolta a tutti gli aspetti del vivere comune rilanciando il paese e suoi talenti.
Il discorso è stato interrotto 27 volte anche con applausi bipartisan.








12 maggio 2008

IN CERCA DI MARTIRIO

Ce la stanno mettendo tutta, il disegno è chiaro, vogliono creare l’incidente per essere rimossi o fortemente ridimensionati e così ergersi a “vittime del regime” , guadagnandosi i galloni di “martiri della libera informazione” con tutto quello che consegue al martirio e al vittimismo, ovvero posti sicuri magari da parlamentari europei, incremento di vendite di libri e materiale di prima mano direttamente dalle procure, accuratamente confezionati con sapiente “taglia&cuci” , comizi con vaffa in libertà ecc.ecc. , titillando dunque il “peggio del paese” , una massa di “ignoranti nell’anima” , “odiatori di professione”, perché nell’altrui compiutezza e appariscenza costoro scaricano le colpe e le frustrazioni della loro mediocrità, e naturalmente portano lauti guadagni,una storia purtroppo già vista.
Di chi sto parlando? Ma naturalmente dei Travaglio,Santoro,Grillo e tutta la compagnia dei “guitti&giacobini da operetta” che, con l’arrivo di Berlusconi al governo sta spingendo sull’acceleratore per creare l’incidente , per rendersene conto basta riguardare le ultime puntate di “anno zero”.
L’ultima provocazione è avvenuta nella trasmissione Che Tempo Che Fa condotta da Fabio Fazio su RAI 3 dove Travaglio ha accusato il neo presidente del senato Schifani di frequentare condannati per mafia, quando queste frequentazioni avvenivano ben 18 anni prima che queste persone fossero indagate e condannate e altre contumelie all’indirizzo della seconda carica dello stato che potete ascoltare nel video.
Naturalmente a Schifani è arrivata la solidarietà di tutto il mondo politico ad eccezione di Di Pietro, nonché le scuse della Rai lette in diretta da Fazio, e anche l’autorità per le comunicazioni medita di prendere provvedimenti.
Che fare dunque? Con le loro esternazioni Travaglio, Santoro & C. non fanno altro che aumentare il consenso verso Berlusconi e il Popolo Della Libertà, le ultime elezioni sono state l’esempio più eclatante, non conviene quindi cacciarli e dare loro il martirio, anche se la tentazione è forte visto il pessimo utilizzo del servizio pubblico pagato dal canone di tutti i cittadini, usato per lanciare accuse gratuite senza contraddittorio.
Secondo me conviene farli cuocere nel loro brodo e colpirli nel portafoglio,ossia usare multe salatissime che devono essere pagate non dalla RAI e quindi da tutti i cittadini, bensì dai conduttori e dagli ospiti delle trasmissioni incriminate, queste possono essere decise sia dalla commissione disciplinare RAI, sia dalla Autorità per le comunicazioni, così magari anche la maggioranza degli utenti saranno contenti e si potranno fare delle “ grasse risate” alle spalle di costoro.









12 maggio 2008

I SACRIFICI LI FARANNO BANCHE E PETROLIERI

La situazione economica del paese non è buona,non c’è nessun tesoretto da ridistribuire perché l’andamento delle entrate non è positivo.
Lo ha affermato il ministro dell’economia Tremonti intervistato da Lucia Annunziata nella trasmissione in mezz’ora .
Ma questo lo sapevamo già visto che era già stato detto dal ministro uscente Padoa-Schioppa a gennaio, in ogni caso Tremonti ha confermato gli impegni presi in campagna elettorale e quindi nel primo consiglio dei ministri operativo che si svolgerà a Napoli si procederà con l’abrogazione totale dell’ICI sulle prime case da cui saranno escluse le residenze di lusso, la detassazione di straordinari e premi di produzione, e il decreto sulla sicurezza su cui si sta lavorando.
Su Alitalia il ministro dell’economia ribadisce che “si cerca una soluzione fondamentalmente italiana,se non funziona vedremo”.
Per quanto riguarda i sacrifici annunciati da Berlusconi in campagna elettorale,Tremonti ha spiegato che non saranno certo la povera gente a farli, bensì le banche se non metteranno in atto sistemi per la rinegoziazione dei mutui che stanno strangolando le famiglie , e i petrolieri che hanno guadagnato dal forte aumento dei prezzi petroliferi.
Giusto così, soprattutto le banche sono state maggiormente beneficiate dal governo Prodi che gli ha anche concesso,non si capisce a che titolo visto che non sono industrie, la riduzione di cinque punti di cuneo fiscale, ne avevano proprio bisogno.
Certo però che a sentire queste idee di “giustizia sociale” , viene il dubbio che al governo ci siano dei sinceri comunisti,o no?








11 maggio 2008

ISRAELE E' IL POPOLO DELLA MEMORIA

Sessanta anni fa, il 14 maggio, Israele proclamava la sua indipendenza e si accingeva a combattere la prima guerra per la sua sopravvivenza,contro i paesi arabi coalizzati, che si concluse con la vittoria del nuovo stato, contro ogni logica e previsione.
Nell’anniversario di questo storico evento Vi propongo l’intervento di Silvio Berlusconi pubblicato sul quotidiano Yediot Ahronot di Tel Aviv.

Il compleanno di Israele è il compleanno di tutti noi. Affettuosi auguri a tutti i nostri amici israeliani”.
"Israele è il popolo della memoria”, una “memoria del tutto particolare che non accusa e non cerca vendetta, che viene anzi proposta al prossimo come tradizione comune di tutta l’umanità”.
Nel messaggio di auguri agli israeliani, Berlusconi rileva che “la memoria è la base dell’identità - sia personale sia collettiva - del popolo”, e sottolinea che pur essendo Israele uno “Stato giovane”, è “difficile pensare a un Paese che abbia simile consapevolezza della profondità delle proprie radici, che (egualmente) rifletta una sofferenza indimenticabile ed una speranza che non si affievolirà”.
Berlusconi riflette quindi sull’impatto della società dei consumi sulle caratteristiche culturali delle tradizioni millenarie. “Proprio in questo periodo l’identità israeliana rappresenta valori fondamentali che rafforzano l’individuo e lo proteggono dalla forza opprimente della massa”. L’identità che viene difesa da Israele “può fungere da base per la ricerca di una identità positiva e costruttiva anche fra i popoli vicini. Da questo punto di vista i 60 anni di storia di Israele racchiudono un significato non meno importante che la preservazione della memoria”.





9 maggio 2008

LA MINISTRA PIU' BELLA DEL MONDO

Mamma mia,la ministra più bella del mondo, riusciranno i deputati a concentrarsi?
Così il quotidiano tedesco Bild titola sulla nomina di Mara Carfagna a ministro per le pari opportunità del nuovo governo Berlusconi, e la incorona regina tra le donne politiche nel mondo.
Naturalmente l’articolo è corredato oltre che dalle foto attuali anche dalle immagini di quando partecipava a Miss Italia ed era Miss Cinema, dice la neo ministra: “ la bellezza è certamente un vantaggio,ma è il cervello che fa la differenza”, come darle torto visto che mentre partecipava ai concorsi di bellezza e faceva la valletta a Domenica In si è laureata in giurisprudenza con il massimo dei voti?
Poverini i tedeschi,bisogna comprenderli,loro si devono accontentare della Merkel






8 maggio 2008

L’ITALIA HA VOLTATO PAGINA, E’ LA NUOVA STAGIONE

Il nuovo governo Berlusconi è entrato ufficialmente in carica oggi dopo il giuramento di rito di tutti i ministri e del Presidente del Consiglio nelle mani del Presidente della Repubblica al Quirinale.
Subito dopo la cerimonia c’è stato il passaggio di consegne tra il premier dimissionario Romano Prodi e il nuovo premier Silvio Berlusconi a Palazzo Chigi dove si è svolto anche il primo consiglio dei ministri che ha ufficialmente nominato Gianni Letta come sottosegretario alla presidenza del consiglio dei ministri e assegnato le deleghe ai ministri senza portafoglio.
Inoltre è stato nominato Antonio Tajani commissario UE in sostituzione del dimissionario Franco Frattini nominato ministro degli esteri del nuovo governo.
Successivamente il premier si affacciato al balcone e ha salutato la folla mandando baci con le mani alla folla raccolta davanti Palazzo Chigi, che ha lasciato a piedi,concedendosi alla gente che lo ha accolto con “Meno male che Silvio c’è” , ha salutato tutti ripetendo “c’è tanto da lavorare”, ricevendo anche dei fiori rossi da una fan.
L’Italia ha voltato pagina,inizia la nuova stagione.













7 maggio 2008

NASCE IL NUOVO GOVERNO BERLUSCONI

Il nuovo governo Berlusconi nasce già con un record positivo, per la prima volta infatti nella storia della Repubblica, il presidente del consiglio incaricato,all’atto del conferimento dell’incarico ha sciolto immediatamente la riserva e presentato al capo dello stato la lista dei ministri.
Il giuramento dei ministri avverrà al Quirinale domani alle 17, il dibattito sulla fiducia ci sarà la prossima settimana e poi il governo entrerà nella pienezza dei poteri.
Sono 21 i ministri del nuovo governo Berlusconi: 12 ministri con portafoglio e 9 senza portafoglio. Successivamente verranno nominati i vice ministri che avranno deleghe importanti, 9 o 10,e una trentina di sottosegretari, per un totale di sessanta in tutto, molti meno dell’ultimo governo Prodi composto da ben 102 elementi in totale.
Al presidente Berlusconi i migliori auguri di un proficuo lavoro, nell’interesse innanzi tutto dell’Italia e degli italiani, che in modo plebiscitario lo hanno riportato per la terza volta a Palazzo Chigi.
Questa la lista dei ministri:

Presidente del Consiglio: Silvio Berlusconi
Sottosegretario alla presidenza del Consiglio: Gianni Letta.

Ministri con Portafoglio
 
Esteri: Franco Frattini
Economia: Giulio Tremonti
Interno: Roberto Maroni
Giustizia: Angelino Alfano
Difesa: Ignazio La Russa
Attivita’ produttive: Claudio Scajola
Welfare: Maurizio Sacconi
Politiche Agricole: Luca Zaia
Ambiente: Stefania Prestigiacomo
Infrastrutture e Trasporti: Altero Matteoli
Istruzione- Università - Ricerca: Maria Stella Gelmini
Beni Culturali: Sandro Bondi

Ministri senza Portafoglio

Riforme Federalistiche: Umberto Bossi
Funzione Pubblica e innovazione: Renato Brunetta
Rapporti con il Parlamento: Elio Vito
Semplificazione: Roberto Calderoli
Affari Regionali: Raffaele Fitto
Politiche Comunitarie: Andrea Ronchi
Pari Opportunita’: Mara Carfagna
Attuazione del Programma: Gianfranco Rotondi
Politiche Giovanili: Giorgia Meloni









Tag inseriti dall'utente. Cliccando su uno dei tag, ti verranno proposti tutti i post del blog contenenti il tag. video berlusconi governo prodi nuovo

permalink | inviato da Aurora86 il 7/5/2008 alle 22:10 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (11) | Versione per la stampa


7 maggio 2008

BERLUSCONI AI GIOVANISSIMI: ABBIATE CORAGGIO

"Leggete 'Il libro nero del comunismo' perché il comunismo non ha cessato di esistere". E ancora: "Bisogna sempre essere coraggiosi e osare". Silvio Berlusconi è salito in cattedra per mezz'ora. Nel parlamentino di Palazzo Grazioli ha infatti incontrato un gruppo di studenti della scuola media 'Raffaele Resta' di Turi, in provincia di Bari.
I ragazzi, impegnati in un progetto di "educazione alla legalità" sono stati stamane, come racconta il loro preside, la prima scolaresca ad essere ricevuta in Campidoglio dal neosindaco della Capitale Gianni Alemanno.
Giunti a Via del Plebiscito,di ritorno dal Campidoglio, i ragazzi della scuola pugliese hanno riconosciuto la residenza del Cavaliere ed hanno chiesto al Preside ed ai professori di incontrare il Presidente,hanno quindi iniziato ad intonare un coro 'Silvio, Silvio',qualcuno, nello staff, si fa latore della richiesta.
Ed eccoli, i ragazzi, che varcano la soglia della residenza di Berlusconi. Una mezz'ora, strappata alla messa a punto del mosaico esecutivo. Mezz'ora nella quale, raccontano insegnanti e studenti, il leader del PDL ricorda l'importanza della mamma nella sua discesa in campo.
Sapendo che la scolaresca veniva dalla Puglia, ha confermato che l'ex governatore della Regione, Raffaele Fitto, sarà ministro agli Affari regionali. "Io lo avrei voluto come vicepresidente della Camera - avrebbe detto Berlusconi - ma lui ha preferito far parte della compagine di governo".
Ma siccome Silvio Berlusconi è anche il patron del Milan, inevitabile che il discorso cadesse anche sul calcio. Il Cavaliere ha ribadito che ai rossoneri non serve Ronaldinho, mentre ha esaltato il neo acquisto Mathieu Flamini. Alla fine Berlusconi ha salutato i ragazzi donando loro un cd con foto e con gli inni di FI e PDL in versione karaoke dal titolo 'A Silvio' e una foto con dedica. Prima di congedarsi il premier in pectore ha detto: "Scusate ora devo lasciarvi, devo mettere a punto gli ultimi tasselli della squadra di governo".
Adnkronos

Credo che ci siano pochissimi leader e personaggi pubblici al mondo in grado di mettere d’accordo tutte le generazioni e tutti i ceti sociali, giovanissimi, adulti e anziani,uomini e donne, poveri,ricchi e ceto medio, Berlusconi è uno di questi pochi eletti, teniamocelo stretto.




6 maggio 2008

IL TRIANGOLO DI SCALFARI

L’ex fascista Eugenio Scalfari già fondatore e direttore di Repubblica ,con le previsioni politiche non ci prende quasi mai, forse perché troppo impegnato a tirare il carretto del partito democratico e quindi pecca di lucidità e sano realismo,tanto che leggendo il suo editoriale di domenica 13 Aprile dal titolo “ Oggi possiamo cambiare il paese” ho avuto la netta sensazione che Berlusconi e il Popolo Della Libertà avrebbero vinto alla grande e così è stato, mi sono ricordata infatti di aver letto di un editoriale di Scalfari nella domenica delle elezioni del 1976, quando si paventava il sorpasso del partito comunista sulla democrazia cristiana, il titolo a tutta pagina di Repubblica e dell’editoriale era : “ Si vota per il cambiamento” , la democrazia cristiana vinse alla grande e di sorpasso non se ne parlò mai più.
Leggendo invece l’editoriale di domenica scorsa, mi è invece venuto il dubbio se per caso Eugenio Scalfari non abbia bisogno di qualche ripetizione di geometria o se la vecchiaia ha preso inevitabilmente il sopravvento, così scrive nell’articolo:
“L'ascesa al potere del triumvirato Berlusconi, Bossi, Fini-Alemanno, che si completa in quadrumvirato con l'inevitabile cooptazione del siciliano Lombardo, si fonda su una precisa ideologia, sì, riemerge l'ideologia, è un fatto nuovo del quale è bene prendere atto. Chi l'ha declinata meglio di tutti è stato Fini nel suo discorso alla Camera dei deputati.
Si basa sulle radici cristiane, anzi cattoliche, sulla condanna del relativismo, sull'esistenza d'una verità assoluta e sulla morale che ne deriva. Sulla tolleranza (relativa) delle altre culture a discrezione del Principe. Sulla protezione e la sicurezza dei cittadini per mettere in fuga la loro insicurezza. Sulla convivenza tra il potere forte dello Stato e la società federale.
Berlusconi rappresenta il vertice del Triumvirato-Quadrumvirato: un tavolo a tre gambe, un triangolo retto che è sempre uguale a se stesso su qualunque lato venga poggiato perché il bello del populismo consiste nella ubiquità di Berlusconi, leghista, statalista, liberista, per naturale e plurima vocazione.”
Ora come la maggior parte di voi sanno, il triangolo con tutti i lati perfettamente uguali non è il triangolo retto, bensì quello equilatero.
Il quale , su qualunque lato poggi, mostra sempre la stessa forma, proprio dall’uguaglianza dei suoi tre lati, che comporta necessariamente anche quella dei suoi tre angoli, ognuno dei quali misura 60 gradi.
Invece nel triangolo retto o rettangolo, uno dei suoi tre angoli, misurando 90 gradi, equivale alla somma degli altri due, se lo si poggia sul lato maggiore, detto comunemente “ipotenusa”, avrà una forma completamente diversa da quella che presenta se lo si poggia su uno qualsiasi degli altri due lati, detti comunemente “cateti”.
E questo fa il paio con la figuraccia fatta da un altro pseudo intellettuale come l’architetto Massimiliano Fuksas la settimana scorsa nella trasmissione di Santoro “Anno Zero”.
Era furente e indignato contro Berlusconi, reo di aver dato prova per l'ennesima volta della sua abissale ignoranza attribuendo erroneamente a Giulio Cesare una massima che invece era di Cicerone. E invece no, Plutarco alla mano, aveva ragione Berlusconi.
Una figuraccia insomma, e poi tutti questi artisti,intellettuali o presunti tali, ogni volta che danno indicazioni di voto, tipo i 400 testimonial di Veltroni, noi siamo dalla parte dei giusti ,degli onesti,dei migliori ecc. , non si capacitano di come mai una maggioranza rozza, incolta,rurale e teledipendente, figlia della videocrazia, puntualmente li prende a ceffoni.
Questo ceto di colti frastornato dalla sconfitta,piuttosto che dilettarsi nel “complesso dei migliori” potrebbe utilmente rimettersi a studiare, è meno gratificante ma non è poi così tremendo.






1 maggio 2008

L’ULTIMA PORCATA

Le dichiarazioni dei redditi di tutti gli italiani relativi all’anno 2005 sono finiti oggi sul web, a disposizione di tutti, tanto che il sito dell’Agenzia Delle Entrate è andato in tilt dopo qualche ora.
Così chi ne aveva voglia,tanti si presume, ha potuto sbirciare i redditi e le tasse pagate da personaggi famosi e non, dal salumiere all’angolo, sino ad amici,semplici conoscenti e vicini di casa.
Fortunatamente ci ha pensato il garante della privacy a far sospendere questo obbrobrio richiamando la sussistenza di “ evidenti e rilevanti problemi di conformità con il quadro normativo in materia” , non prima di aver seccamente smentito di aver ricevuto qualsiasi informativa a riguardo e di aver dato consenso alla diffusione dei dati da parte dell’Agenzia Delle Entrate come affermato in precedenza dal viceministro Visco.
I dati dei cittadini quindi sono stati messi a disposizione oltre che di curiosi e guardoni anche di criminali e delinquenti che con un solo clic hanno avuto la possibilità di valutare con comodo se visitare un appartamento piuttosto che un altro o predisporre un rapimento a scopo di estorsione.
I dati relativi alle dichiarazioni dei redditi sono sempre pubblici e a disposizione dei cittadini in ogni comune o nelle sedi territoriali dell’Agenzia Delle Entrate,ma questo appunto funge da filtro per le curiosità morbose e per i poco di buono,così invece,come in un perfetto stato di polizia, si mette tutto in piazza al fine di favorire invidie,gelosie e quindi la delazione, magari anonima.
E’ l’ultima “porcata” che ci lasciano Visco e questo malgoverno, l’ultimo colpo di coda di cui sfugge ogni utilità, se non quella forse di vendicarsi del popolo italiano che li ha mandati a casa.

UPDATE 03/05/2008 : LA PROCURA DI ROMA APRE UN INCHIESTA.

La Procura di Roma ha aperto un fascicolo processuale nella vicenda riguardante le pubblicazioni on line dei redditi dei contribuenti italiani. Il procuratore aggiunto, Franco Ionta, procede per il reato di violazione della privacy
Obiettivo dell'indagine è verificare se la pubblicazione dei dati possa aver creato pregiudizio per i contribuenti. Venerdì il Codacons aveva annunciato l'invio di denunce a 104 Procure italiane affinchè si indagasse sulla vicenda. L’inchiesta, al momento contro ignoti, è tesa anche ad accertare chi ha dato la disposizione ad agire in tal senso.
È stata intanto fissata per martedì 6 maggio la riunione del Garante della privacy dedicata alle dichiarazioni dei redditi finite sul web. Francesco Pizzetti, ha chiesto all'Agenzia delle entrate una relazione completa per lunedì 5 maggio sul come e perché sia nata l'iniziativa di pubblicare i 730 degli italiani. Mentre venerdì era stato la stesso Garante ad ammettere che un volta finiti nella Rete i dati erano divenuti ingovernabili.






sfoglia     aprile        giugno
 

 rubriche

Diario
Immagini del giorno
Trinariciuti
Politica
Miseria,Terrore e Morte
Silvio Berlusconi
Parole in libertà

 autore

Ultime cose
Il mio profilo

 link

MARA CARFAGNA
IDEAZZURRA
NON SOLO NAPOLI
AG BELLUNO
KOMUNISTELLI
PER IL POPOLO DELLA LIBERTA'
FILIPPO
IL BERRETTO A SONAGLI
FAZIOSO LIBERALE
PENSIERI IN VOLO
VOCERIBELLE
MARALAI
AMPIORESPIRO
F. STORACE
LA DESTRA NEWS
IL VELINO
YOUTUBE
CASA DELLE LIBERTA':
FORZA ITALIA
FORZA ITALIA GIOVANI
FORZA ITALIA SENATO
FORZA ITALIA CAMERA
FORZA ITALIA GRUPPO EUROPEO
ALLEANZA NAZIONALE
LEGA NORD
UDC
NUOVA DEMOCRAZIA CRISTIANA
NUOVO PSI
MOVIMENTO PER L'AUTONOMIA
PARTITO LIBERALE
PARTITO REPUBBLICANO
RIFORMATORI LIBERALI
STEFANIA CRAXI
ALESSANDRA MUSSOLINI
PENSIONATI
MOVIMENTO SOCIALE-FIAMMA TRICOLORE
PARTITO POPOLARE EUROPEO
CIRCOLO DELLA LIBERTA'
CIRCOLO GIOVANI
MEDIA:
ADNKRONOS
ANSA
AVVENIRE
CORRIERE DELLA SERA
DAGOSPIA
FAMIGLIA CRISTIANA
IL FOGLIO
IL GIORNALE
IL LEGNO STORTO
IL MANIFESTO
IL MESSAGGERO
IL SECOLO XIX
ILSOLE24ORE
IL TEMPO
ITALIA LIBERA
LA 7
LA DISCUSSIONE
L'ESPRESSO
LIBERAZIONE
LIBERO
L'OPINIONE
L'OSSERVATORE ROMANO
LA PADANIA
LA STAMPA
LA TV DELLA LIBERTA'
L'UNITA'
MEDIASET
NOI PRESS
PANORAMA
POTERE SINISTRO
QUOTIDIANONAZIONALE
RAGIONPOLITICA
RAI
RAI TELEVIDEO
RASSEGNA STAMPA
REPUBBLICA
SONDAGGI POLITICO-ELETTORALI
TGCOM
THINK-TANK:
FONDAZIONE LIBERAL
FREE FOUNDATION
IDEAZIONE
ISTITUTO BRUNO LEONI
MAGNA CARTA
WEB JOURNAL:
BLOG-SHOW
BOOKCAFE
LIQUIDA
DICEVI? BLOGS JOINER
TOCQUEVILLE-LA CITTA' DEI LIBERI
FORUM:
ALFEMMINILE
CORRIERE FORUM
DONNA MODERNA
FORUM NUOVO PSI
FUORI DI TESTA
GIOVANI IT.- POLITICA
L’UNITA’
LA STAMPA FORUM
MARCO TRAVAGLIO FORUM
POLITICA ON LINE
REPUBBLICA
ULIVO/PD
SITI…ONOREVOLI:
ANTONIO PALMIERI
BENEDETTO DELLA VEDOVA
CLEMENTE MASTELLA
CARLO GIOVANARDI
GIULIO TREMONTI
RENATO BRUNETTA
PAOLO GUZZANTI
TOTO’ CUFFARO
AURORA86 CONSIGLIA:
!!:::GOVERNO PRODI
123 BETA
A CONSERVATIVE MIND
ACROSS THE BORDER
ADESTRA
AD SIDERA
AG AVERSA
AGE-VERNACOLESE
AKELA THE WOLF
ALEPUZIO
ALESSANDRA FONTANA
A LOOK TO THE RIGHT
ALTERNATIVA POPOLARE
AMANDACCO
AMERICAMERCATOINDIVIDUO
AMERICA THE BEAUTIFUL
ANNI DI SANGUE
ANTIKOMUNISTA
ANTIEUROPEO
ARCHEOPTERIX
ARMONIA DEI SENSI
ASTROLABIO
ATROCE PENSIERO
AZIONE GIOVANI
BALESTRATESI
BANDO ALL'IPOCRISIA
BARNEY PANOFSKY
BARRY GOLDWATER
BATTITORE LIBERO
BIETTO(ANCHE SE NON CI SEI PIU')
BIG DOGS WEBLOG
BLAKNIGHTS
BLOGIORNALE
BLOG PER SILVIO
BOTTOMLINE
C'E' WALTER
CALAMITYJANE
CALIMERO
CALVIN
CAMELOT DESTRA IDEALE
CAMILLO
CANTOR
CAPPERI
CARLO MENEGANTE
CATEPOL
CASTELLO BIANCO
CENSURAROSSA
CENTRODESTRA
CIRCOLO DELLA LIBERTA’ GOLFO DEL TIGULLIO
CIRCOLO GIOVANI FIRENZE CENTRO STORICO
CIRCOLO DELLA LIBERTA’ IL CAMINETTO
CIRCOLO LIBERTA’ TORINO
CHE CI DEVI FARE
CIVILTA'
COMMERCIALISTA
CONTROCORRENTE
C'E' POCO DA RIDERE
DALL’ALTRA PARTE
DAVERIK
DAW
DEBORAH FAIT
DEEARIO
DEIMM
DESTRA LAB
DIETRO LE LINEE NEMICHE
DILLA TUTTA
DORIA
DUMBS OX DAILY
EL BOARO
FABIO SACCO
FACE THE TRUTH
FATTI&MISFATTI
FENOMENI IN GIRO NON C’E’ NE
FREEDOMLAND
FREE THOUGHTS
FORT
FORZA FRIULI
FORZA ITALIA-BLOG
FULVIA LEOPARDI
GABIBBO
GAETANO SAGLIMBENI
GAWFER
GEMELLE GLITTER
GERMANYNEWS
GIANNI DE MARTINO
GIANFRANCO FINI PREMIER
GIANGIACOMO’S THINK THANK
GINO
GIOVANNI VAGNONE
GIOVANI AZZURRI VENETO
GIOVANI CON SILVIO
GIULIA NY
GRAZIE BERLUSCONI
GRENDEL FROM THE MOOR
HARRY
HARRY'S WORLD
HURRICANE
I DIAVOLI NERI
IGNAZIO ARTIZZU
IN GOD WE TRUST
ING.GAS NEO CON WEBLOG
INGEGNERBLOG
INNOVAZIONE GIOVANI
IL BARONE NERO
IL BLOG DELL'ANARCA
IL CAMPER
IL CASTELLO
IL CIELO SOPRA KABUL
IL FILO A PIOMBO
IL GIOVINE OCCIDENTE
IL GIULIVO
IL GRANDE GABBIANO
IL GRINCH
IL MANGO DI TREVISO
IL MASCELLARO
IL MIO MONDO
IL MISCREDENTE
IL NANO
IL RE DELLA MONNEZZA
IL REAZIONARIO
IL SIGNORE DEGLI ANELLI
IL SORVEGLIATO SPECIALE
IN ETERE
INYQUA
IL MOTEL DEI POLLI ISPIRATI
IL RUMORE DEI MIEI VENTI
IO&LUI
ITALIA LAICA
ITALIAN LIBERTARIANS
ITURADASTRA
JIHADI DU JOUR
JOYCE
KAGLIOSTRO
KATTOLICO
KRILLIX
L'USSARO
LA CASA DELLE LIBERTA' BLOG
LA CITTADELLA
LADYJADINA
LA GRANDE FORZA DELLE IDEE
LA LIBERTA’ VA CONQUISTATA OGNI GIORNO
LA RISCOSSA
LA TAVOLA ROTONDA
LA TERRA DI MEZZO
LA TESTATA
LA VOCE DEL PADRONE
LE BARRICATE
LEFTKILLER
LE GUERRE CIVILI
LIBERALIDEA
LIBERALI PER ISRAELE
LIBERIAMO MASSA
LIBERTA' AZZURRA(LA)
LIBERTARIAN POST
LISISTRATA
LOGICA
LUCAP.
LUCARIELLO.TK
LUXOR
M&A
MANOLO
MAODDI
MARCOPAOLOEMILI
MARINIELLO
MATTEO SANNA
MELANDRINA
MEMORIE DI UN TERRONE
MEZZOGIORNOEUROPEO
MIKEREPORTER
MITHRANDIR
MISSIONARIO
MONDIAL POST
MONDOPICCOLO
MUSICAEPOLITICA
NNHOCAPITO
NEBBIA IN VALPADANA
NE QUID NIMIS
NEOCON ITALIANI
NON PORGIAMO L'ALTRA GUANCIA
NON SI ABBIA TIMORE DI PUNIRE CAINO
NEXTCON
OGGI
OLIFANTE
ORPHEUS
OTIMASTER
PARBLEU
PARLA PER TE
PAROLIBERO
PARTIGIANO WILLIAM
PASSAGGIO A NORD EST
PASSAGGIO AL BOSCO
PAROLE&PENSIERI
PATRIOTI SI NASCE
PEGGIO SORU
PENDENTE A DESTRA
PERLAS
PESCARA LIBERA
POLITICALLY-SCORRECT
POLITICANDO
PORNOROMANTICA
POSIZIONE AUTARCHICA
PRO AMERICAN MOVEMENT
PROVOCAZIONE
PSEUDOSAURO
QUALCOSA DI DESTRA
QUID TUM?
RADICI E LIBERTA'
REJECT THE UN
ROBI
ROBINIK
ROLLI
SALVATORE LAURO
SARA-90
SARA PETELLA
SAURA PLESIO
SCHEGGE DI VETRO
SCHELETRI-SINISTRI
SCIOPENAUER
SGS
SICILIA RADICALE
SIETE PROPRIO COGLIONI
SIGLOBAL
SILVIOBERLUSCONIFANSCLUB
SILVIO NON FARMI ASTENERE PIU'
SINISTRERIA
SLIVERS OF MY SOUL
SONGCODES
SOSTIENI LANDRIANO
STARSAILOR
STATO MINIMO
STUDENTI PER LA LIBERTA'-MI
STUDIO LEGALE FIORIN
SUPERUOMO
SVULAZEN
TBLOG
TEXAS FRED
TEOCON
THANK YOU AMERICA
THE BRAIN WASH
THE HOLE IN THE WALL
THE JUST CHOICE
THE MOTE IN GOD’S EYE
THE NEW OBJECTIVIST
THE REAL CONSERVATIVE
THE RIGHT NATION
THUMBRIA
UGO MARIA CHIRICO
UPL
USER 2501
VALEFORN
VALERIO METRONIO
VELVET
VEXILLA
VIRGILIO FALCO
VITA E PASSIONI
VIVENDO E IMPARANDO
VOCIRPINE
VOTA SILVIO
W LA LIBERTA'
WALKING CLASS
WIND ROSE HOTEL
ZANZARA

Blog letto 1 volte

Feed RSS di questo blog Rss 2.0

Feed ATOM di questo blog Atom