Blog: http://Aurora86.ilcannocchiale.it

IL MANUALE DI RESISTENZA FISCALE.

Lo sciopero o “resistenza fiscale” ipotizzato dal leader della CDL  Silvio Berlusconi  contro i previsti e probabili aumenti di tasse del governo e per “salvaguardare le tasche dei cittadini”, è una forma di protesta estrema,intelligente, funzionale e  soprattutto  legale, poiché  prevede  il pagamento delle imposte dovute non alla scadenza,ma differito nel tempo accollandosi i costi delle penali e accessori che sono del tutto irrisori, nell’ordine del 6% annuo sul dovuto.

Giusto per fare un esempio,su 100 euro dovuti al fisco,il ritardo nel pagamento di un anno costa 6 euro,praticamente molto meno di un centesimo al giorno.

A grandi linee si prevede questo:

 

-nessun acquisto o rinnovo di titoli di stato,scegliere forme di investimento alternativo secondo la tassazione vigente più conveniente e che magari rendano di più ad esempio immobili;

 

-Indirizzare il 5 per mille alle nuove associazioni;

 

-Non fare rifornimento di benzina ai distributori Agip,controllati dall’ENI che garantiscono al ministero dell’economia qualche miliardo di dividendi annui;

 

-Non pagare alla scadenza tutti i tipi di  imposte dovute all’erario,quali ad esempio IVA,IRE(EX IRPEF) E ADDIZIONALI, IRAP, IRPEG, CONTRIBUTI INPS  ecc.ecc.,ma effettuare il pagamento in ritardo di mesi o addirittura anni come sarà concordato;

 

Basta che  più o meno la metà degli elettori  e contribuenti della  CDL aderiscano alla protesta,circa 9 milioni,ciò sarebbe fatale per l’erario e  causerebbe mancati introiti per 30 miliardi di euro annui,questo provocherebbe l’implosione del sistema,salterebbe tutto.

Naturalmente si spera di non arrivare a questo,i cittadini sono stufi di essere spremuti da uno stato DIRIGISTA e ASSISTENZIALISTA, e CARROZZONI MANGIASOLDI  che finanziano notti bianche a go-go, scuole per veline, terroristi che fanno i consulenti, assessorati alla pace e al perdono, e chi più ne ha,più ne metta.

C’è un’altra Italia,noi non siamo così…..



                                  

Pubblicato il 27/5/2006 alle 2.20 nella rubrica Politica.

Il Cannocchiale, il mondo visto dal web