Blog: http://Aurora86.ilcannocchiale.it

ANCORA PRODI ? INUTILE ACCANIRSI.

Questa la dichiarazione di Silvio Berlusconi dopo il colloquio al Quirinale  con il Presidente Napolitano ,che ha ricevuto la delegazione di Forza Italia:

 "Al capo dello Stato abbiamo ribadito che il governo non e’ e non potra’ essere in grado di governare. Non ha mai avuto una maggioranza nel Paese e non ha potuto contare sull’autosufficienza al Senato. Hanno navigato in modo avventuroso per nove mesi con arroganza, senza ascoltare. Cosi’ ora si trova davanti alla realta’ di non avere una maggioranza nella politica estera, dove e’ in gioco la credibilita’ internazionale dell’Italia". Di cui invece l’Italia "ha goduto nei cinque anni di governo del centrodestra". 
"Non ci potra’ essere nessuna riedizione di un esecutivo che ha fatto danni compromettendo credibilita’ a livello internazionale, aumentando le tasse, distruggendo le riforme e bloccando le opere pubbliche gia’ avviate". Infine il Presidente di Forza Italia, uscendo dal colloquio con Napolitano ha smentito le affermazioni a lui attribuite negli ultimi due giorni. "L’ultima mia dichiarazione sulla crisi  l’ho letta due giorni fa; tutte le altre, anche quelle virgolettate sui giornali, non sono venute da me".

23/2/2007

 

Dopo essere diventati la barzelletta del mondo con un Premier e un Ministro degli Esteri che quando assumono impegni con la comunità internazionale,sono costretti a farlo a nome proprio e non in nome del governo e della maggioranza parlamentare che rappresentano,ci si chiede a cosa possa servire proporre di nuovo la stessa minestrina riscaldata.

Le poltrone vanno e vengono,ma la dignità è una sola,e se la parola conta ancora qualcosa questi signori l’hanno già persa,se mai ne hanno avuto una.

Non si può infatti dichiarare altezzosamente e con sprezzo del pericolo “se non c’è una maggioranza sulla politica estera andiamo tutti a casa” sfidando il parlamento,e dopo essere stati sfiduciati rimanere ai propri posti come niente fosse successo.

Non c’è più limite al ridicolo,dopo il varo programmatico  di 281 pagine e un albero da due grandi riforme al giorno si è passati in fretta e furia a una paginetta di 12 punti tanto fumosi e inconcludenti  che tutti,proprio tutti potrebbero condividere nella loro generica enunciazione.

I “moralisti senza morale” e “garantisti a giorni alterni” ,in queste ore hanno messo in piedi un indecente “mercato delle vacche” per cercare di tirare dalla loro parte eletti dell’opposizione con lusinghe di posti e poltrone,ma non servirà a nulla, 2-3 o 4 parlamentari in più non risolvono nessun problema,avranno senz’altro la fiducia,ma sulle grandi questioni come TAV,Previdenza, Missioni militari all’estero, ecc.ecc. l’incompatibilità fondante di una coalizione che va dagli orfani di Stalin ai teodem e Mastella si ripresenterà in tutta la sua drammaticità, potranno galleggiare per qualche mese,per qualche semestre,ma è solo un tirare a campare pur di rimanere incollati alle poltrone, con l’unico effetto devastante di trasferire la loro agonia nelle istituzioni.

Non imparano mai,nemmeno dai propri errori, che ripropongono ciclicamente, ma il popolo italiano li ha già condannati, sia che si voti subito o tra uno o cinque anni, qualunque cosa facciano sono ormai soltanto zombie che camminano.



Pubblicato il 23/2/2007 alle 16.57 nella rubrica Politica.

Il Cannocchiale, il mondo visto dal web