Blog: http://Aurora86.ilcannocchiale.it

PRATICAMENTE UN TESTAMENTO

Mi riesce davvero difficile fare un commento sul discorso sul discorso di Prodi al senato,un campionario di banalità,ovvietà e luoghi comuni che definire deludente è dire poco.

Che io non sia la sola ad avere questa sensazione,è dimostrato dal gelo che regnava in aula durante il discorso,solo due applausi di circostanza nulla più, il novello Don Abbondio pur di non scontentare qualcuno,ha finito per scontentare tutti, elusivo al massimo su tutte le grandi questioni,ha dato il meglio di se quando ha affermato : “non giudicate il mio intervento da ciò che non contiene”, un vero campione di equilibrismo.

Nel torpore che mi provocavano i suoi farfugliamenti, ho avuto qualche sussulto soltanto quando ha promesso di ridurre l’ICI (si avete letto bene) , e quando ha detto che “in economia non tutti i buoni risultati sono merito nostro”, che si riferisse alle  “voragini” di Berlusconi&Tremonti?

Niente altro di interessante, e non poteva essere altrimenti,del resto quando un governo mette al primo posto in agenda la riforma elettorale significa che siamo agli sgoccioli.

Più che un discorso un testamento.

Pubblicato il 28/2/2007 alle 1.17 nella rubrica Politica.

Il Cannocchiale, il mondo visto dal web