Blog: http://Aurora86.ilcannocchiale.it

ULTIMO APPELLO PER LA TAV.

E’ fissato al 30 giugno il termine ultimo in cui l’Italia dovrà depositare il progetto “trasparente e ben argomentato” e i suoi “impegni vincolanti” per la linea ad alta velocità fra Torino e Lione, oltrechè per l’asse Palermo-Monaco, che passa attraverso il Brennero,poco meno di 120 giorni dunque.

A metà aprile la Commissione Ue presenterà la bozza di programma di lavoro pluriennale per le grandi opere europee e il bando di gara per le proposte di progetto, tra luglio e settembre la Commissione valuterà le proposte di progetto e stanzierà le risorse.

E’ l’ultimo appello,non ci sono comitati, tavoli, conferenze o dibattiti che tengano: l’alternativa è soltanto la rinuncia al Corridoio 5, l’isolamento dell’Italia dai traffici continentali, questo governicchio non solo rischia di farci perdere i finanziamenti europei pari a un miliardo di euro, ma condannerebbe il paese all’isolamento ai margini della UE,in Svizzera già si fregano le mani.

E così mentre il popolo anti  TAV  santifica i verdi e la sinistra radicale,se non ci saranno provvedimenti concludenti, per attraversare le alpi dovremo rassegnarci a richiamare in servizio permanente effettivo gli elefanti di Annibale.

Pubblicato il 6/3/2007 alle 16.28 nella rubrica Politica.

Il Cannocchiale, il mondo visto dal web