Blog: http://Aurora86.ilcannocchiale.it

ANCHE I COMMERCIALISTI PROTESTANO.

“Siamo di fronte a un governo che crea difficoltà insormontabili per l’assolvimento dell’obbligo tributario” così il presidente dell’ordine dei Dottori Commercialisti Antonio Tamborrino spiega la protesta dell’ordine contro il governo e la sua politica fiscale.

Nessuna concertazione,nessun coinvolgimento degli ordini professionale e dei contribuenti,violazione dello statuto del contribuente ,in pratica si è tornati indietro di almeno venti anni.

Se persino i commercialisti che avrebbero tutto da guadagnare con nuove norme e nuovi adempimenti si lamentano,è tutto dire.

L’ordine ha acquistato una pagina su  alcuni quotidiani dove con un manifesto illustra le ragioni della protesta,si annuncia la non partecipazione a “tavoli di concertazione” inconcludenti e l’astensione dall’effettuare impossibili “tour de force” nell’imminenza delle scadenze fiscali, declinando, se del caso, incarichi per la trasmissione di dati e comunicazioni connesse alla presentazione delle dichiarazioni dei redditi.

Pubblicato il 28/5/2007 alle 17.12 nella rubrica Politica.

Il Cannocchiale, il mondo visto dal web