Blog: http://Aurora86.ilcannocchiale.it

BUSH A ROMA: INCONTRI E GUERRIGLIA.

Tutto come da programma la visita del Presidente Americano George Bush Roma, che ha incontrato Napolitano, Benedetto XVI , Prodi, la comunità di S.Egidio, e il “fraterno amico” Silvio Berlusconi.
"E' stato un incontro molto cordiale, direi affettuoso e per il dovuto riserbo non posso dire nulla". Cosi' esordisce Silvio Berlusconi incontrando i cronisti in via del Plebiscito dopo il faccia a faccia con George W. Bush: "Il colloquio e' stato assolutamente affettuoso, naturalmente in cinque anni di governo ho avuto modo di stringere con Bush un'amicizia forte e radicata nei comuni convincimenti". Ricambiera' la visita a Bush? "Credo - spiega l'ex premier - che avro' modo di avere ospite il presidente Bush, magari - scherza Berlusconi - in qualche localita' che il presidente conosce e potra' fare qualche fotografia dove sa che io mi diverto nel costruire dei musei botanici...". L'ex presidente del Consiglio non ha poi voluto aggiungere altro sui temi trattati. "L'unica cosa che posso dirvi e' che ho chiesto a Bush di fare il professore dell'universita' della liberta'. Anche lui crede nella liberta' e nella democrazia e vuole fare un'analoga iniziativa in Texas e per questo con lui ci saranno degli scambi in questo senso.
Democrazia e liberta' - spiega Berlusconi - sono argomenti su cui Bush si batte e sono fondamentali per la sua strategia politica e lui si e' complimentato con me proprio su questo".
Largamente previste anche le manifestazioni di protesta di no-global , nullafacenti, pacifinti, e fanatici che hanno preteso e ottenuto dalle FS di viaggiare gratis o quasi da ogni parte d'Italia alla volta di Roma con tanto di disgusto degli onesti cittadini,lavoratori e pendolari che pagano regolarmente il biglietto ogni giorno , una volta giunti a destinazione,con corteo da via Cavour a Piazza Navona, guidati da sindacalisti e parlamentari tra i quali Cremaschi, Caruso, Turigliatto e Franca Rame, alcuni gruppi si sono scontrati con le forze dell'ordine e sono seguiti lanci di bottiglie e petardi nonché atti di vandalismo gratuito, alla fine il bilancio della temuta giornata del corteo anti-Bush a Roma è di sei arresti (uno sloveno, un ungherese e quattro italiani) una decina di feriti, nove ricoverati in ospedale (sei agenti e tre manifestanti), la vetrina di una banca rotta ed alcune fioriere sfasciate,poteva andare peggio.
A piazza del Popolo invece la sinistra di lotta e di governo,in una piazza semivuota, rappresentata da Giordano,Diliberto,Russo Spena ,Bonelli ecc. protestava contro Bush alleato del governo italiano che sostengono, alcuni giovani del PRC hanno contestato il sen. a vita Cossiga da quelle parti di passaggio, che ha risposto per le rime: "Voi siete coerenti, chi è buffone è il presidente del Consiglio che dovrebbe essere qui con voi, che approva una manifestazione giusta mentre contemporaneamente riceve Bush. Le buffonate di Prodi mi rivoltano lo stomaco".
Come dargli torto?









Pubblicato il 10/6/2007 alle 2.16 nella rubrica Immagini del giorno.

Il Cannocchiale, il mondo visto dal web