Blog: http://Aurora86.ilcannocchiale.it

VORREI MA NON POSSO.

Il sindaco di Roma e candidato alla guida del partito democratico,Walter Veltroni,ha incontrato in Campidoglio Giovanni Guzzetta,presidente del comitato promotore del referendum per la revisione della legge elettorale.
E' importante il sostegno alla raccolta delle firme perchè ci sia rapidamente una nuova legge elettorale,ha detto Veltroni,che però non ha firmato per il referendum.
"Il problema non è tanto se firmo io: io sono candidato alla guida di un partito collocato in una maggioranza in cui ci sono opinioni diverse e di queste opinioni non posso non tenere conto. Niente però mi impedisce di esprimere un sostegno che voglio dare e che è cosa più importante che la firma individuale".
E così il novello Ponzio Pilato se ne è lavato le mani, decidendo di non decidere, costretto dai veti incrociati  e dalle contraddizioni di una coalizione lacerata,il che dimostra,casomai ce ne fosse ancora bisogno,assoluta incapacità decisionale e di leadership,attitudine all'equilibrismo e al tirare a campare,e cosa più importante, che tutti gli aspetti programmatici sin qui enunciati e quelli futuri,rimarranno ciò che effettivamente sono,un elenco di buone intenzioni e nulla più.
Non serve a nulla tentare di cambiare il direttore d'orchestra se non si cambiano i musicisti.


Pubblicato il 10/7/2007 alle 0.57 nella rubrica Parole in libertà.

Il Cannocchiale, il mondo visto dal web