Blog: http://Aurora86.ilcannocchiale.it

GRANDI OPERE SOLO GRAZIE ALLA CDL.

 Per una volta anche Antonio Di Pietro è costretto a riconoscere quella che è una incontestabile verità, e cioè che le infrastrutture e le grandi opere si fanno e si possono fare solo grazie alla CDL.
''Io appartengo alla coalizione del fare e quando giro il Paese non domando ai miei interlocutori se sono di destra o di sinistra. Anzi, visto che il centrosinistra ha problemi sulle infrastrutture, sto raggiungendo molti accordi con l'opposizione''.
Visti i contrasti con la sinistra radicale su alcune grandi opere pubbliche come la Tav ''stiamo realizzando grandi opere grazie al centrodestra ,e devo dire che molto e' stato fatto dal governo Berlusconi con la legge obiettivo sulle grandi opere che ha indicato le priorita' per il Paese''.
Questo ha dichiarato il ministro ai microfoni di Sky TG 24.
E così mentre i NO TAV si apprestano a portare la loro protesta a Strasburgo,per ribadire all’Unione Europea che non  ci sarà mai il loro accordo per l’opera anche con un tracciato diverso,rischiando seriamente che i finanziamenti previsti vengano dirottati altrove, emerge prepotentemente il pressappochismo e l’inconsistenza esistenziale di questo governicchio.
La “cultura e la moralità del fare” appartengono  a Berlusconi e alla CDL, le infrastrutture moderne servono al nostro paese,che sconta un pesante  gap rispetto ai paesi europei più evoluti, per la competitività e lo sviluppo.
Con questo governo al massimo si può aspirare a costruire qualche sentiero o tratturo, e non è certo una bella prospettiva.



Pubblicato il 9/9/2007 alle 13.47 nella rubrica Parole in libertà.

Il Cannocchiale, il mondo visto dal web