Blog: http://Aurora86.ilcannocchiale.it

WELFARE: SI CAMBIA DI NUOVO.

Dopo il referendum dei lavoratori che ha approvato a larghissima maggioranza il protocollo sul welfare del 23 luglio , le modifiche allo stesso, introdotte nel consiglio dei ministri di venerdì scorso per cercare di accontentare i partiti della sinistra radicale hanno ricevuto lo stop di Confindustria nei giorni scorsi e quello dei sindacati oggi.
Dopo gli avvertimenti la “trimurti sindacale” è passata alle minacce esplicite, al termine di un’incontro definito informale a Palazzo Chigi con Prodi ,
Guglielmo Epifani, Raffaele Bonanni e Luigi Angeletti hanno comunicato le decisoni del Presidente del Consiglio  : “Prodi ha detto che è intenzionato a mantenere integralmente l’accordo del 23 luglio, il governo ha dichiarato la disponibilità a rivedere le parti del provvedimento che non corrispondono al protocollo sul welfare «entro 48 ore», ovvero entro giovedì, noi attendiamo fiduciosi giovedì ci sono i nostri esecutivi unitari che verificheranno il rispetto dell'impegno, se il governo non rispetterà i patti il sindacato reagirà” . 
Intanto arrivano bacchettate anche dal Fondo Monetario Internazionale : In Italia con il pacchetto sul Welfare «si è andati indietro rispetto alle riforme precedenti». Lo ha detto il direttore generale del Fondo Monetario Internazionale, Rodrigo De Rato, rispondendo alle domande dei giornalisti nel corso della presentazione dei lavori della prossima Assemblea annuale dell'Fmi. Nel pacchetto «vediamo rischi» per la tenuta dei conti.
Ma si può definire serio un governo che rimette continuamente in discussione quello che ha approvato e firmato con le parti sociali?



Update 16/10/2007 : La sinistra radicale dice no a nuove modifiche in consiglio dei ministri che annullino quelle decise venerdì scorso,e in ogni caso il parlamento è sovrano,come finira?
Ogni giorno che passa,Prodi somiglia sempre di più al vaso di coccio in mezzo ai vasi di ferro di manzoniana memoria.


Pubblicato il 16/10/2007 alle 2.13 nella rubrica Politica.

Il Cannocchiale, il mondo visto dal web