Blog: http://Aurora86.ilcannocchiale.it

NESSUN TRIBUNALE PUO’ CAMBIARE LA STORIA.

Sono rimasta allibita nell’apprendere che Mastella in qualità di ministro della giustizia ha autorizzato la procura di Roma ad indagare nei confronti del senatore Francesco Storace per il reato di cui all’art. 278 c.p., ovvero offese all’onore e al prestigio del capo dello stato.
Incredibile, ai tempi di Cossiga la sinistra dopo inenarrabili contumelie minacciò addirittura di incriminarlo per alto tradimento, eppure non si mosse nessuna procura a tutelarne “l’onore e il prestigio”.
In pratica si cerca di soffocare il dissenso e le libere opinioni in pieno stile sovietico,Storace sarebbe colpevole di aver esplicitato quello che pensa perlomeno la metà degli italiani: “Giorgio Napolitano non ha alcun titolo per distribuire patenti etiche. Per disdicevole storia personale, per palese e nepotistica condizione familiare, per evidente faziosità istituzionale”.
Durissima la reazione del senatore della Destra: “Non avevo dubbi che il regime autorizzasse un processo a un parlamentare dell'opposizione. Mastella tutela solo il Presidente del Consiglio cacciando De Magistris”.
Ma nessun tribunale potrà mai cancellare la verità storica: “ chi è stato complice “ideologico e morale” dell’impero del male, ha avallato la sanguinosa repressione degli operai di Danzica, di Nagy e dei martiri d’Ungheria, predicava l’eurocomunismo mentre De Gasperi, Adenauer , Martino ,Schumann ecc. costruivano l’Europa,firmava un manifesto l’11 Aprile 1975 in cui si invitavano tutti i comunisti e sinceri democratici(Sic) ad appoggiare con ogni mezzo Pol Pot e i Khmer Rossi, considerava fino a due anni fa la questione delle foiberevisionismo fuori tempo massimo” e che i profughi italiani di Fiume,Istria e Dalmazia se ne erano andati di loro spontanea volontà ecc.ecc.ecc.”,sembra quantomeno inopportuno che dia patenti di etica a destra e a manca.
E’ pur vero che i “pistolini di Stalin e Pol Pot”, costretti dalla “Vergogna” e dal “Fallimento” a cambiare più volte nomi e simboli , sono ormai biodegrabili,ecocompatibili,biologici ed arroganti, addirittura domenica scorsa si sono “centrifugati” oltre ogni cortina ideologica, ma le facce sono sempre le stesse. La distribuzione del potere e dei ruoli, sempre le stesse. Si sono dati da fare eccome! Altro che nuovo modo di concepire la politica.
E’ tutto da ridere,se non ci fosse da piangere…



Update: questa sera il sen.Storace interverrà a Matrix,canale 5 ore 23,15.

Pubblicato il 17/10/2007 alle 16.28 nella rubrica Trinariciuti.

Il Cannocchiale, il mondo visto dal web