Blog: http://Aurora86.ilcannocchiale.it

UNA VALANGA ! ! !

 

Si prefigura come l’iniziativa di massa più importante della storia d’Italia dal dopoguerra ad oggi la raccolta di firme per chiedere di tornare alle urne promossa da Forza Italia in questo fine settimana su tutto il territorio nazionale.
Non si tratta di una petizione, ma di una iniziativa che mira a raccogliere il malumore del Paese nei confronti del governo Prodi e delle sue difficoltà che sono sotto gli occhi di tutti. Quando la politica trova degli ostacoli, quando non si riesce ad andare avanti, la cosa migliore è restituire la parola agli elettori.
Una iniziativa per chiedere che sia restituito subito al popolo sovrano il diritto di decidere il proprio futuro attraverso il voto.
Negli oltre 10.000 gazebo presenti in tutte le piazze d’Italia sono state già raccolte oltre quattro milioni di firme, ma il coordinamento nazionale di Forza Italia precisa che è una cifra approssimata per difetto,a causa della partecipazione popolare che va oltre ogni più rosea aspettativa.
Per firmare è necessario presentarsi ad uno dei gazebo di FI muniti di valido documento di riconoscimento e versare un euro di contributo.
Per sapere l’ubicazione precisa dei gazebo telefonare alle sedi regionali di FI;
Si può firmare anche via internet collegandosi al sito rivotiamo.com;



L'APPELLO DI SILVIO BERLUSCONI


Il Presidente

Roma, ottobre 2007

Cara amica,caro amico,

l'esperienza fallimentare del governo delle sinistre pesa come un macigno sul futuro del Paese. Ma la resa dei conti è ormai iniziata e presto toccherà a noi essere all'altezza della grande sfida per rimettere in moto l'Italia e liberarla dal Grande Fratello fiscale, dalle gabbie ideologiche e dal dominio statalista, da questa sinistra di lotta e di governo che nell'ultimo anno e mezzo ha sommato debolezza e arroganza, condannando l'Italia all'ingovernabilità e al declino.
Abbiamo collezionato una impressionante serie di record negativi, primi fra tutti la tassazione più esosa del mondo e l'immigrazione senza controllo. E così fiducia e sicurezza dei cittadini sono giunte a un livello davvero inaccettabile.
In democrazia, quando si è in presenza di una crisi politica irreversibile come l’attuale, la strada maestra è una e una sola: il ritorno alle urne. Solo il popolo sovrano può infatti arginare la crisi e scongiurare il pericolo rappresentato dalla crescita di forze antisistema, oggi irresponsabilmente alimentata.
L’attuale Parlamento è espressione di un momento storico in cui la nazione era politicamente divisa a metà, ma ora tutti sono consapevoli del fatto che esso non rappresenta più il Paese reale. Ormai la grande maggioranza dei cittadini non ne può più di errori, di risse e di vessazioni. Chiede a gran voce una svolta politica.
Questa brutta pagina va girata alla svelta, e non lo dico solo a Te azzurro di Forza Italia. Lo chiedo a tutte le persone di buona volontà, anche a coloro che hanno votato per l'Unione e sono stati traditi da chi aveva promesso la felicità, aveva promesso di unire l'Italia e invece l'ha divisa come mai era accaduto nella storia repubblicana, neanche negli anni della Guerra Fredda, iniettando il virus dell'odio di classe, della sfiducia, del controllo invasivo sulla vita dei cittadini, della paura.
Dobbiamo chiedere a tutto il popolo italiano uno sforzo corale per rinascere. E mi aspetto che Tu che sostieni ogni giorno Forza Italia sia in prima linea anche questa volta.
Iniziamo subito. Il 16-17-18 novembre saremo in piazza in migliaia di città con i nostri gazebo. L'obiettivo è di cruciale importanza: raccogliere cinque milioni di firme per chiedere che sia restituito subito al popolo sovrano il diritto di decidere il proprio futuro attraverso il voto. Il Vostro impegno in questa circostanza è fondamentale: non Ti chiedo solo di firmare e di versare al partito una somma da uno a dieci euro, ma soprattutto di raccogliere almeno altre dieci firme, con relativo contributo, nella cerchia degli amici e dei conoscenti.
Per facilitare la raccolta, dal 12 novembre sarà attivato il numero telefonico 163.600.22 chiamando il quale verrà certificata l’adesione all’iniziativa e addebitato, in modo automatico, il contributo di 1 euro. A garanzia di serietà, non sarà possibile effettuare più di una telefonata da ogni utenza.
Sul sito www.rivotiamo.it troverai tutte le informazioni sull’iniziativa e, soprattutto, i luoghi dove sono previsti i gazebo ai quali potrai recarti per consegnare il modulo e il contributo.
Sono sicuro di poter contare ancora una volta su di Te in questa battaglia decisiva per il nostro futuro e per le stesse sorti della democrazia.
Un forte cordiale abbraccio

Silvio Berlusconi

E così mentre nel palazzo si cercano compromessi e soluzioni pasticciate alla profonda crisi del governo,Silvio Berlusconi da la parola al vero protagonista della democrazia “il popolo sovrano”.
E’ questa l’unicità politica e morale di Berlusconi, la migliore risposta a chi crede che la democrazia sia una variabile da gestire nelle sedi di partito o nel palazzo.






Update: Un "risultato straordinario". Lo ha affermato il coordinatore nazionale di Forza Italia, Sandro Bondi, presentando i dati aggiornati alle 17 della raccolta firme promossa da Forza Italia per chiedere il voto subito. Le firme raccolte sono 7.027.734, di cui 6.800.000 nei diecimila gazebo distribuiti sul territorio nazionale; le telefonate al numero verde sono 71.580 e le firme raccolte attraverso il sito www.rivotiamo.it 156.154.
"Questi militanti - ha commentato Bondi - sono un esempio di generosità, di passione morale e politica al servizio di un ideale e del Paese. Io sento questo partito e sono orgoglioso di rappresentarlo come un corpo di valori ideali e di passioni politiche al servizio dell’Italia". Tra gli oltre 7 milioni di firme, ha spiegato il nostro coordinatore nazionale, ci sono anche tanti elettori del centrosinistra ma "più della metà delle firme sono di elettori della Casa della libertà. Ancora una volta Berlusconi ha avuto ragione: i cittadini non solo di Forza Italia ma anche tanti elettori della Cdl hanno firmato ai nostri gazebo per dire basta con questo governo e questa politica e per chiedere nuove elezioni. E un profondo rinnovamento della politica".


Pubblicato il 18/11/2007 alle 14.4 nella rubrica Politica.

Il Cannocchiale, il mondo visto dal web