Blog: http://Aurora86.ilcannocchiale.it

NON VOGLIO COLLABORARE CON QUESTO GOVERNO.

Il Gen. Speciale che due giorni fa era stato reintegrato dal TAR del Lazio nella sua carica di comandante in capo della Guardia di Finanza si è dimesso dall'incarico, con una lettera inviata al presidente della Repubblica Giorgio Napolitano.
«Questa mia scelta, con la quale auspico di porre fine, nell'interesse del Paese, ad una inutile e vergognosa polemica , è l'ultimo atto che, da militare, intendo fare a servizio della Guardia di Finanza e dello Stato, non desiderando più collaborare con il governo in carica».
«Per me l'annullamento giurisdizionale della mia rimozione vale più di qualunque somma, perché un riscatto morale non ha prezzo. Attendo, con eguale pazienza, l'ora in cui saranno smentite le calunnie violentemente indirizzatemi contro nel tentativo, indegno, di condizionare la magistratura che doveva giudicarmi», questi alcuni passi della missiva indirizzata al Presidente della Repubblica in qualità di comandante supremo delle forze armate.
E così mentre Prodi e Padoa-Schioppa stavano predisponendo un ricorso al consiglio di stato contro la sentenza del TAR che quasi certamente avrebbe prodotto uguale esito, il Generale ha dato una lezione di stile da vero galantuomo con il senso delle istituzioni.
Cosa che certamente non si può dire per costoro a cui ogni giorno bisogna ricordare che “trafficare non è governare”, ed è del tutto inutile chiedere un “atto di responsabilità”, basti solo ricordare che la vicenda ha avuto inizio perché il viceministro Visco voleva trasferire quattro ufficiali della GDF di stanza a Milano,a disposizione della procura, che stavano indagando sull’affare UNIPOL-BNL,trasferimento poi non effettuato su espressa richiesta della procura e non hanno trovato di meglio che prendersela con il Gen. Speciale destituendolo dal suo incarico dopo avergli proposto in cambio un incarico alla Corte dei Conti.



Pubblicato il 17/12/2007 alle 17.37 nella rubrica Politica.

Il Cannocchiale, il mondo visto dal web