Blog: http://Aurora86.ilcannocchiale.it

ALICE NEL PAESE DELLE MERAVIGLIE.

Nel primo giorno del nuovo anno, mentre scattano aumenti e rincari su tutto o quasi, dal gas all’energia elettrica,dai trasporti ai generi alimentari per un importo annuo che le associazioni dei consumatori stimano intorno ai 1700 euro, il presidente del consiglio Romano Prodi, direttamente da “second life” dove ormai vive stabilmente con buona parte dei componenti del governo ci fa sapere che non è vero il sorpasso della Spagna sull’Italia come PIL procapite,ma anzi la macchina Italia dopo un cambio gomme ed un rifornimento di fiducia sta uscendo dai box (Sic) .
Come Alice nel paese delle meraviglie costui insiste a rappresentare una realtà che non esiste, e poi i numeri sono numeri, l’annuncio di Zapatero quando è stato fatto non è stato contraddetto da nessun organismo europeo e internazionale,così come serve a poco ricordare che nell’area UE in termini di PIL solo la Grecia riesce a fare peggio di noi, del tutto inutile aggiungere che gli spagnoli non hanno la “sindrome della terza settimana” come il 50% delle famiglie italiane.
Il problema è che a causa di questo governo,gli italiani sono talmente a secco che nemmeno ai box riescono ad arrivare, tutti i lavoratori dipendenti soprattutto i ceti bassi e medio bassi , con le tredicesime e il conguaglio di fine anno si sono accorti di quanto è cresciuta la pressione fiscale, un italiano su due non riesce più a risparmiare nemmeno un euro,l’ADUSBEF stima che l’indebitamento delle famiglie si è raddoppiato rispetto agli scorsi anni, senza contare lo strozzinaggio dei mutui e con i rincari che scattano ora la sfiducia di aziende e cittadini è ai massimi livelli.
Continuano a raccontare favole mentre l’Italia è “povera e depressa” come certificano ormai anche autorevoli testate internazionali, i generi di prima necessità come pasta,pane,latte ecc. sono ormai diventati beni di lusso e i cittadini con le tasche desolatamente sempre più vuote in misura ormai plebiscitaria sono “schifati da questo governo”.
Prodi e il suo governo sono la malattia non la medicina dell’Italia, dopo soli diciotto mesi di “tassa e spendi” il paese è stremato e impoverito, l’unica cosa che non gli difetta è la fantasia,ma con quella purtroppo non si mette il piatto a tavola.



Pubblicato il 2/1/2008 alle 16.29 nella rubrica Parole in libertà.

Il Cannocchiale, il mondo visto dal web