Blog: http://Aurora86.ilcannocchiale.it

ALLE URNE SUBITO,TEMO ESCAMOTAGE.

Questo in sintesi il pensiero di Silvio Berlusconi, sulla crisi aperta dall’annuncio di Clemente Mastella di uscire dalla maggioranza e votare no ad una nuova fiducia al governo Prodi.
"Il fatto di voler portare alle Camere la crisi ritengo sia un formalismo inutile a meno che non nasconda qualche trappola o che si voglia certificare la crisi per via parlamentare per cercare di guadagnare tempo e tentare di raccogliere altri voti".
Lo ha detto il leader di Forza Italia, Silvio Berlusconi, in collegamento telefonico con Panorama del giorno su Canale 5, dopo aver sottolineato: "Credo che Prodi sia arrivato al capolinea e credo che non ci siano strade diverse se non prendere atto di questa crisi. Credo che il governo istituzionale non sia una soluzione, bisogna tornare alle urne in primavera. Ma Prodi - aggiunge - è pervicacemente attaccato al potere, ho saputo che anche stanotte nella riunione della sua parte politica si è proposto candidato. Secondo lui il leader non deve essere Walter Veltroni ma egli stesso".
Ci presenteremo alle elezioni con la lista del Popolo della Libertà insieme agli alleati che non vorranno confluire"., ha annunciato il leader azzurro, segnale importante che la CDL si sta ricompattando attorno al suo leader. "Il centrodestra sarà unito perché non ci sono mai state divisioni sul programma, né sui valori che sono quelli della libertà e dell’Occidente". Se si andrà ad elezioni anticipate a primavera "ci presenteremo con il Partito del popolo della libertà che negli ultimi sondaggi, prima di Natale, viene dato al 40%".
Insomma Berlusconi, nonostante sia ormai chiaro che Mastella non ritornerà sulle sue decisioni e che al senato non c’è più una maggioranza numerica dopo che quella politica è finita ormai da un pezzo,non si fida del tutto,e secondo me ha ragione, le poltrone sono un collante formidabile a cui Prodi & C sono aggrappati come polipi agli scogli, non sarei certo meravigliata se qualche senatore della CDL lanciasse una scialuppa di salvataggio,anche se è oggettivamente difficile salire su una barca che fa acqua da tutte le parti.





Pubblicato il 22/1/2008 alle 15.41 nella rubrica Silvio Berlusconi.

Il Cannocchiale, il mondo visto dal web