Blog: http://Aurora86.ilcannocchiale.it

LA UE BACCHETTA L’ITALIA MAGLIA NERA D’EUROPA.

La Comissione europea, nel rapporto in cui sono contenute le nuove stime sull'andamento del Pil dei principali paesi dell'Ue, rileva che la crescita dell'economia italiana sarà "quasi piatta" nei primi tre mesi del 2008 (+0,1 per cento) per poi riprendersi in maniera "graduale ma modesta" nei trimestri successivi (+0,2 per cento, +0,3 per cento, +0,3 per cento), chiudendo l'anno con un +0,7 per cento. E nello stesso studio viene aumentata al 2,7 per cento la stima dell'inflazione quest'anno nel nostro paese. Il tasso di crescita dell'Italia è il più basso tra i sette paesi per i quali sono state pubblicate le previsioni oggi a Bruxelles. E Almunia non ha mancato di farlo notare quando, nel corso della conferenza stampa, ha passato in rassegna uno per uno i paesi. Subito dopo l'Italia viene la Germania con un 1,6 per cento. All'estremo opposto la Polonia (5,3 per cento), seguita dall'Olanda (2,9). "L'attività economica in Italia - spiegano i servizi del commissario agli Affari Economici e Monetari, Joaquin Almunia - ha rallentato più che nel resto della zona euro nell'ultima parte del 2007, chiudendo l'anno all'1,8 per cento, uno 0,1 per cento in meno del previsto".
(Il Velino)

Dopo il danno anche la beffa, la miriade di tasse e balzelli che il governo di Prodi e Veltroni hanno scaricato sul groppone degli italiani,non sono servite a nulla, nonostante i “corposi aiuti di stato “ alle grandi aziende, e solo a loro, continuiamo ad essere,in quanto a crescita economica, la “maglia nera d’Europa”.
E il bello che l’ultima finanziaria tutta mance e mancette che non hanno risolto nulla, è stata fatta con una previsione di crescita almeno doppia di quella effettiva,sarà per questo che il tesoretto è sparito?
Che ci aspetti un anno nero sotto tutti i punti di vista ci vuole poco a prevederlo, basta pensare che gli ultimi aumenti di elettricità,gas, carburante,servizi ,alimentari ecc. incideranno sul bilancio delle famiglie per almeno 1700 euro all’anno.

L’ITALIA E’ SEMPRE PIU’ POVERA E DEPRESSA!!!



Pubblicato il 21/2/2008 alle 15.36 nella rubrica Politica.

Il Cannocchiale, il mondo visto dal web