Blog: http://Aurora86.ilcannocchiale.it

CI MANCAVA SOLO L' ONU

Dopo il Vaticano mancava soltanto l’ONU ad attaccare la nuova normativa sull’immigrazione italiana all’esame del parlamento.
L’Alto Commissario per i diritti umani dell’ONU tale Louise Arbour da Ginevra non ha usato giri di parole:
“Le politiche repressive così come gli atteggiamenti xenofobi e intolleranti contro l'immigrazione irregolare e le minoranze indesiderate rappresentano, in Europa, una seria preoccupazione, esempi di queste politiche ed atteggiamenti sono rappresentati dalla recente decisione del governo italiano di rendere reato l'immigrazione illegale e dai recenti attacchi contro i campi rom a Napoli e Milano”.
Non si comprende questa “accusa preventiva” e queste “valutazioni premature” mentre il provvedimento è all’esame del parlamento che deciderà in merito nella sua sovranità, e non si comprende nemmeno perché si voglia impedire all’Italia di mettersi al passo con altri “civilissimi paesi” quali Francia, Svezia, Inghilterra,Germania, ecc. dove esiste questa norma.
La signora Arbour e l’ONU forse utilizzerebbero meglio il loro tempo occupandosi dei diritti umani in Cina e nei paesi islamici o magari in Africa, e questo si ,sarebbe utile a far diminuire l’immigrazione clandestina, nel frattempo a questa signora una risposta va data, possibilmente sotto forma di una sonora pernacchia.





Pubblicato il 3/6/2008 alle 17.46 nella rubrica Parole in libertà.

Il Cannocchiale, il mondo visto dal web