Blog: http://Aurora86.ilcannocchiale.it

BERLUSCONI RICEVUTO DAL PAPA

CITTA' DEL VATICANO - Circa 40 minuti di colloquio privato a tre: il Papa, il presidente del Consiglio italiano Silvio  Berlusconi, e il sottosegretario Gianni Letta. Un clima evidentemente molto cordiale, tra sorrisi, battute e due baciamano del premier a Ratzinger, uno al momento dell'incontro iniziale e uno al commiato.
BERLUSCONI: SACRALITA' FAMIGLIA E' TRA LE PRIORITA' - ''Il Presidente Berlusconi ha confermato al Santo Padre la priorita' attribuita dal Governo italiano, nella sua azione sul piano interno ed internazionale, ai valori di liberta' e tolleranza ed alla sacralita' della persona umana e della famiglia''. E' quanto si legge in una nota della Presidenza del Consiglio dei ministri, diffusa al termine dell'incontro fra il premier e Papa Benedetto XVI.
VATICANO, COSTRUTTIVA COLLABORAZIONE - Continuare ''la costruttiva collaborazione a livello bilaterale e nel contesto della comunita' internazionale'' e' il comune auspicio espresso durante l'incontro tra il presidente del Consiglio Berlusconi e il Papa, secondo quanto si legge nel comunicato ufficiale diffuso al termine dei colloqui dalla sala stampa della Santa Sede.
PREMIER AI SUOI, ORA LAVORATE DI PIU - ''Adesso dovete lavorare di piu', con piu' passione e con piu' entusiasmo'': lo ha detto il premier Silvio Berlusconi rivolgendosi ai rappresentanti del governo che lo hanno accompagnato nella visita ufficiale dal Papa, subito dopo i saluti finali.
RUOLO CHIESA, SCUOLA, FAMIGLIA - La collaborazione bilaterale, la situazione italiana e i temi indicati dal Papa all'assemblea generale della Cei, dai finanziamenti statali alla scuola cattolica fino agli aiuti alle famiglie, sono stati al centro del colloquio di stamani tra Benedetto XVI e Berlusconi, a cui era presente anche il sottosegretario Gianni Letta. Lo ha riferito un comunicato della Santa Sede, aggiungendo che si e' anche parlato degli accordi vigenti tra Santa Sede e Italia. ''Le due parti - afferma la nota - hanno ribadito la volonta' di continuare la costruttiva collaborazione a livello bilaterale e nel contesto della comunita' internazionale''.
''Nel corso dei cordiali colloqui - si legge nel comunicato diffuso dal Vaticano - sono stati affrontati temi che riguardano la situazione italiana e il contributo della Chiesa cattolica alla vita del Paese e sui quali il Santo Padre si e' di recente soffermato nel suo discorso all'Assemblea plenaria della Conferenza episcopale italiana''.
''Sono state pure considerate - aggiunge la nota - alcune questioni legate all'attuazione degli Accordi vigenti fra Santa sede ed Italia''. ''Vi e' stato infine un esame di aspetti dell'attuale quadro internazionale, come la situazione in Medio Oriente e le prospettive di sviluppo spirituale, etico e sociale del continente europeo''.
DAL PREMIER UN DONO RICCO DI SIMBOLI - Un oggetto denso di significati simbolici, quello donato da Silvio Berlusconi a Benedetto XVI, illustrati minuziosamente nell' 'expertise' che accompagnava il pettorale. Tra gli altri, quello della ''temperanza'' e della ''concordia'', forse riferiti ai rapporti tra governo e Chiesa auspicati dal premier. ''Ogni dettaglio ha una sua significanza''- aveva sottolineato Berlusconi nel porgere al Papa la croce tempestata di 11 topazi, un diamante naturale e una serie di diamanti bianchi, ''un modello unico, pensato apposta per lei''. ''Se ha un attimo di tempo - aveva aggiunto - legga il foglio che l'accompagna'' e il Papa aveva risposto: ''Lo faro' ''.
Nel foglio si spiega che le pietre piu' grandi rappresentano i 12 apostoli (Pietro il diamante e i topazi gli altri 11), e si sottolinea la complessa simbologia legata al topazio. A questa pietra, la storia e la tradizione cattolica attribuiscono il simbolo '' dell'amore costante nel curare il gregge affidato da Dio'', i sentimenti della ''temperanza'' e della ''concordia'', la capacita' di ''infondere coraggio''. Inoltre, il topazio e' ritenuto ''portatore di salute e guarigione'', tanto che Clemente V riteneva la pietra responsabile della sua guarigione da una ''grave malattia''.
06/06/2008 (Ansa)










Pubblicato il 6/6/2008 alle 22.4 nella rubrica Silvio Berlusconi.

Il Cannocchiale, il mondo visto dal web