Blog: http://Aurora86.ilcannocchiale.it

CAPPOTTO DEL CENTRODESTRA NELLE AMMINISTRATIVE IN SICILIA

Nelle amministrative siciliane (si è votato per il rinnovo di 8 amministrazioni provinciali e 147 comuni) il Popolo Della Libertà insieme all’MPA e all’UDC ottiene un clamoroso cappotto.
Otto province su otto sono infatti assegnate al centrodestra che se le aggiudica con percentuali bulgare da un minimo del 55% a un massimo del 75%, la sinistra e il partito democratico perdono anche le due ultime roccaforti che le erano rimaste sull’isola, Enna e Caltanissetta, non ci sarà bisogno di nessun ballottaggio.
Molto deludente la performance del partito democratico che raramente riesce a stento a superare il 20%, anche la sinistra radicale ai minimi storici.
Nel voto ha pesato molto l’astensionismo,solo circa la metà degli aventi diritto si è recata alle urne, non è difficile ipotizzare che tra gli astensionisti vi siano molti delusi e sfiduciati del centrosinistra.
Non ci sono ancora dati significativi per il rinnovo dei 147 sindaci e consigli comunali, ma visto il risultato delle provinciali, significative sorprese non sono all’ordine del giorno.
Continua dunque l’onda lunga del Popolo Delle Libertà e del centrodestra,mentre da oggi in poi il partito democratico e la sinistra tirano un sospiro di sollievo,per quest’anno non si vota più, non c’è più niente da perdere.








Pubblicato il 17/6/2008 alle 2.32 nella rubrica Politica.

Il Cannocchiale, il mondo visto dal web