Blog: http://Aurora86.ilcannocchiale.it

MCCAIN VOLA NEI SONDAGGI

Secondo l’ultimo sondaggio Gallup, il senatore dell’Arizona John McCain ha il favore di 49 americani su 100 contro il 43 del suo rivale democratico, il senatore dell’Illinois Barack Obama.
Non è più tempo di sogni, utopie e fuochi artificiali, dopo il crollo delle ideologie e con la crisi economica che ha colpito il mondo occidentale, le uniche certezze rimangono i valori,la fede e l’identità, McCain lo ha capito bene e infatti promette il “cambiamento possibile” , che può essere fatto solo da chi ha l’esperienza giusta e le cicatrici sulla pelle, al contrario di Barack Obama che oltre a promettere improbabili nuovi sogni si barcamena nel dibattito politico a seconda degli umori della platea degli elettori,denotando una non sufficiente convinzione nelle sue idee, che non è riuscito a mascherare con l’oratoria e gli effetti speciali.
Un altro errore di Obama è stato quello di non scegliere come candidata alla vicepresidenza Hillary Clinton, è vero che inevitabilmente si sarebbe dovuto portare dietro anche il marito di quest’ultima, ma è altrettanto vero che una grossa fetta di sostenitori democratici,che già non stravedevano per il senatore dell’Illinois, avranno serie difficoltà.
Obama ha preferito affidarsi per il ticket a Joe Biden, uomo dell’establishment, esperto di politica estera.
La convention repubblicana di St.Paul che ha incoronato ufficialmente come candidato alla presidenza John McCain ,nonostante l’uragano Gustav è stata un successo, gli occhi dell’America si sono puntati tutti sulla candidata alla vicepresidenza, Sarah Palin ,44 anni, governatore dell’Alaska , soprannominata il “pitbull con il rossetto”.
E’ l’asso nella manica di John McCain , chiamata a correre per la vicepresidenza tra la sorpresa generale, incarna perfettamente il modello di donna ideale dell’americano medio : credente, antiabortista, moglie e mamma di 5 figli,nonché donna in carriera.
Anche grazie  a lei i sondaggi arridono a McCain, e sicuramente grazie a lei arriveranno i voti di quell’America tradizionalista,credente e rurale, che alla fine ,come sempre, faranno la differenza.

INTERVENTO DI JOHN MCCAIN



INTERVENTO DI SARAH PALIN


INTERVENTO DI MRS CINDY MCCAIN





Pubblicato il 10/9/2008 alle 8.25 nella rubrica Politica.

Il Cannocchiale, il mondo visto dal web