Blog: http://Aurora86.ilcannocchiale.it

LA NUOVA SCUOLA DI S.GIULIANO

Accompagnato dal Capo della Protezione Civile, Bertolaso,e dal ministro dell’istruzione Maria Stella Gelmini,Silvio Berlusconi, accolto dal personale e dai bimbi che hanno intonato una canzone in suo onore, ha fatto visita alla nuova scuola di S. Giuliano di Puglia, dove nel terremoto del 2002 perirono 27 alunni e una maestra.
Prima di giungere alla scuola il Premier si è fermato al cimitero dove ha deposto una corona di fiori bianchi in omaggio alle piccole vittime del sisma.
Il premier ha regalato ai piccoli studenti una copia della Costituzione,ha cantato insieme a loro, e ha annunciato un piano del governo per la ristrutturazione e la messa in sicurezza "da subito, di cento scuole".
Anche se, come lui stesso ha aggiunto, "in tutta Italia sono molti di più gli istituti che hanno bisogno di essere revisionati: 2700 nei paesi ad alto rischio sismico e 12 mila in quelli a medio rischio". "Mi impegno personalmente - ha proseguito - perché il sacrificio dei ventisette bimbi non sia vano. Mi impegno a sostenere l'opera del sindaco".
"E' importante, fondamentale studiare e imparare l'educazione civica": questo ha detto il capo del governo agli alunni delle elementari, mentre consegnava loro una copia della Costituzione italiana. Una bambina della prima classe - Maria Pia Barbieri, la prima nata a San Giuliano dopo il sisma, precisamente sette giorni più tardi - gli ha regalato dei fiori.
Berlusconi poi ha visitato l'istituto, ha donato libri alla biblioteca, ha visto il tetto dove è stato installato un sistema fotovoltaico, e gli isolanti sismici posti sotto l'edificio. Si è intrattenuto anche in una classe interamente arredata, dedicata alla memoria dei bambini morti durante il terremoto del 2002, che rimarrà vuota e senza alcuna targa commemorativa.
Adnkronos

Tutto bene dunque, tranne un piccolo dubbio che mi è rimasto: “come mai pur in presenza di ventisette piccole vittime non c’era neppure uno straccio di maestra con il lutto al braccio” ?





Pubblicato il 20/9/2008 alle 8.30 nella rubrica Silvio Berlusconi.

Il Cannocchiale, il mondo visto dal web