Blog: http://Aurora86.ilcannocchiale.it

NAPOLITANO MAFIOSO?

Il trebbiatore di Montenero,alias il coniglio Di Pietro, che imperturbabile continua a sfuggire al confronto tv con Gasparri che l’ha sfidato a spiegare agli italiani le malefatte sue,del figlio Cristiano, e dell’Italia dei favori e dei valori immobiliari, questa mattina, arringando un migliaio di “frustrati e sfigati” a Roma,in piazza Farnese, dove era esposto uno striscione poi sequestrato : “ Napolitano dorme, l’Italia insorge” , ha accusato il Presidente della Repubblica, Napolitano, di parzialità e di silenzio mafioso (Sic), rispetto a presunte leggi incostituzionali e alla vicenda dello scontro tra le procure di Catanzaro e Salerno, che, come richiesto del ministro della giustizia, Alfano, e approvato dal CSM, ha determinato pesanti sanzioni disciplinari e trasferimenti per i magistrati coinvolti, nonché la sospensione dalle funzioni e dallo stipendio per il procuratore capo di Salerno,Apicella.
Il Quirinale in un comunicato ha giudicato le parole di Di Pietro e i fischi a Napolitano rivolti dai manifestanti, ingiuriose e offensive,in quanto il capo dello stato si attiene, nelle sue funzioni, scrupolosamente alle prerogative della costituzione.
Ogni ulteriore commento è inutile e superfluo, in piazza oltre a Di Pietro c’era Beppe Grillo, il campione del taglia e cuci, copia incolla e “omissioni dolose” , Travaglio, e altri vari radical chic che vi risparmio per carità di patria.
E’ incredibile come costoro, in nome appunto della legalità e dalla giustizia, pretendano, loro, di stabilire cos’è costituzionale oppure no, e sindacare l’operato del CSM e del Presidente della Repubblica, sostituendosi di fatto agli organismi preposti, roba da scompisciarsi dalle risate.
E così come i sudditi del medioevo che acclamavano e si esaltavano quando cadeva nel paniere qualche testa importante, ma sempre sudditi rimanevano, i “frustrati e sfigati” odierni, ignoranti nell’anima e invidiosi sociali, che odiano il politico e chiunque spicca , poiché nell’altrui compiutezza e appariscenza scaricano le colpe della loro mediocrità, mentre da soli sono della amebe, in gruppo diventano squadristi, insultano e fanno mucchio, godono per chiunque rotoli nella polvere, ma anche loro sempre frustrati,sfigati e sudditi rimarranno, a prescindere da chi governa.
Sono proprio costoro, il peggio del paese,che, opportunamente titillati, garantiscono lauti guadagni ai vari Grillo,Travaglio ecc. , che gli rifilano libri, serate,dvd e altri prodotti editoriali, nonché portano voti al trebbiatore di Montenero.
In fondo bisogna anche ringraziarli, sono i migliori alleati del Popolo della Libertà, poiché come è stato ampiamente dimostrato questi portano via soltanto voti alla sinistra, neppure uno al centrodestra o aumentano l’astensionismo, e alle prossime elezioni Berlusconi passerà ad incassare il dividendo di spettanza, avanti così,fateci godere.






Pubblicato il 28/1/2009 alle 23.58 nella rubrica Parole in libertà.

Il Cannocchiale, il mondo visto dal web